1

Biscotti con aquafaba senza glutine morbidi con ” impronta digitale ” ai 4 gusti

Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 4 gusti : Che tipo di snack mangiavi da bambino? Questa ricetta è ispirata a quei momenti e questa ricetta è anche senza glutine, senza zucchero raffinato e vegana! 
Ho già detto che sono anche oil-free? Questi biscotti non sono come i biscotti di pasta frolla, sono leggeri e morbidi con una consistenza tra una torta e un biscotto. 
Condivido 4 gusti in modo che tu possa scegliere il tuo preferito o crearne di diversi.
Farina di soia , farina di mandorle e amido costituiscono la base dei biscotti. 
Poi arriva lo sciroppo d’agave per la dolcezza, il latte di mandorle per rendere la pastella più sottile e la vaniglia per insaporire.
Oh, e aquafaba! 
Sì, la magia di aquafaba colpisce ancora! 
Non c’è lievito aggiunto a questa ricetta, è l’aquafaba che crea quella consistenza leggera tra una torta e un biscotto.
Spero che questi biscotti vi piacciano! 
Il ripieno è versatile in quanto puoi utilizzare altri frutti per il ripieno.

✔️ripieno alla crema al caffè

✔️ripieno al gelo di mirtilli e menta

✔️ripieno Di Cioccolato Alla Nocciola

✔️ripieno al Caramello Salato



INGREDIENTI Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 3 gusti

Biscotti ( per 6 biscotti )

  • 80 gr di soia
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 40 gr  di amido di MAIS o fecola di patate o amido di tapioca
  • 3cucchiai di sciroppo d’acero/agave o 2 cucchiai di eritritolo a velo
  • 2 cucchiai di latte di mandorla
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3  cucchiai di aquafaba

Per il ripieno alla crema al caffè: per 1 biscotto

  • ▢2 cucchiai di burro di mandorle o di anacardi
  • ▢2 cucchiaini di caffè espresso a temperatura ambiente
  • ▢2 cucchiaini di sciroppo d’acero/agave  o 1 cucchiaio di eritritolo

Per il ripieno al gelo di mirtilli e menta : per 2 biscotti

  • 20 gr di mirtilli neri + altri per decorare
  • 100 ml di acqua ,
  • 2 foglie di menta
  • 50 gr di eritritolo a velo
  • 5 gocce di succo di limone
  • 10 gr di amido di mais

Per il ripieno Di Crema al Cioccolato Alla Nocciola e Burro di mandorle: per 2 biscotti

  • ▢35 di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di burro di mandorle o arachidi o anacardi
  • ▢ qualche nocciola tritata
  • ▢2 cucchiaini di sciroppo d’acero/agave  o 1 cucchiaio di eritritolo
  • 100 ml di latte di soia o riso o mandorle o acqua

Per il ripieno al Caramello Salato : per 1 biscotto

  • ▢1 cucchiaio  di burro di mandorle
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero/agave o 1 cucchiaio di eritritolo
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale marino



PROCEDIMENTI



Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 3 gusti : Preriscaldare il forno a 180°C e ungere leggermente una teglia per muffin. Oppure come ho fatto io li ho cotti in friggitrice ad aria .Consiglio di usarne uno in silicone.In una piccola ciotola, unire la farina di avena, la farina di mandorle e l’amido . Aggiungere lo sciroppo d’acero, il latte di mandorle e l’estratto di vaniglia. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. La pastella risulterà abbastanza densa, tenetela da parte.In un’altra ciotola, sbattete l’aquafaba con uno sbattitore elettrico fino a quando non forma delle cime morbide.Aggiungere la pastella densa all’aquafaba e mescolare accuratamente con una spatola fino a quando non è ben amalgamata. Fermati non appena l’aquafaba è integrato. Dovreste ottenere una pastella chiara e soffice.Dividere l’impasto (circa 2 cucchiai per cavità) nelle 6 cavità della teglia per muffin e cuocere per 25 minuti.Sfornare ma non spegnerlo. Mentre i biscotti sono ancora caldi, usa la parte superiore di una bottiglia per fare una rientranza al centro di ogni biscotto. Può funzionare anche un vasetto o un flacone per pillole.Lasciate raffreddare i biscotti per 5 minuti e toglieteli con cura dalla teglia. Adagiate i pirottini su una teglia foderata di carta da forno e infornate per altri 8-10 minuti. Questo passaggio rende il biscotto un po’ più croccante all’esterno.Sfornare e far raffreddare completamente. Io ho cotto in friggitrice ad aria per 7 minuti a 180 gradie 3 minuti a 160 gradi.Nel frattempo, preparate il ripieno. Non devi farli tutti, scegli il tuo preferito!I biscotti vanno serviti lo stesso giorno ma si conservano fino a 3 giorni in un contenitore ermetico a temperatura ambiente.Ripieno alla crema al caffè : In una ciotola unisci il burro di mandorle ( semplicemente frullando le mandorle ad intermittenza in un buon frullarore), lo sciroppo d’acero/agave o eritritolo e il caffè.Mescola vigorosamente per incorporare aria. Utilizza immediatamente per assemblare i biscotti.Ripieno Di Crema al Cioccolato Alla Nocciola e Burro di Mandorle:Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Una volta sciolto, unire il burro di mandorle e mescolare fino a quando non sarà ben amalgamato. Versare il cioccolato fuso sulle nocciole tritate aggiungere il latte veg e metter sul fuoco per qualche minuto ,e riempire i biscotti e lasciare raffreddare a temperatura ambiente fino a quando non si rassoda, o un’ora in frigorifero.Ripieno al Caramello Salato :Unisci il burro di mandorle ( semplicemente frullando le mandorle con poco olio di mandorle facoltativo) e lo sciroppo d’acero in una piccola ciotola. Aggiungere l’estratto di vaniglia e il sale marino e mescolare fino a quando non saranno ben amalgamati. Assaggiate e regolate di sale se necessario. Versare sui biscotti e lasciar raffreddare a temperatura ambiente fino a quando non si rassoda, o un’ora in frigorifero.Ripieno di gelo di mirtilli e menta : Lava bene le foglie di menta e versale nel bicchiere e frulla con mixer ad immersione insieme ai mirtilli , unisci poca acqua e frulla fino a ridurre in purea e fai riposare.Nel frattempo scalda il resto dell’acqua e poi aggiungi eritritolo e l’amido di mais e fai sciogliere.Versa composto di mirtilli e menta insieme a qualche goccia di limone in un pentolino sul fuoco.Mescola di continuo. Quando arriva a bollore fai attenzione che non si attacchi, continua a mescolare fino a quando diventa un composto leggermente più denso, ma non duro.Versa il composto in stampini da budino, fino ad arrivare all’orlo. Fai raffreddare a temperatura ambiente. Poi copri con il coperchio e fai riposare in frigo almeno 3 ore.Quando devi servire il budino vegano, toglilo dal frigorifero almeno 10 minuti prima.Io l’ho messo direttamente all’interno del biscotto .

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog



👉Dichiarazione di affiliazione👈
👉👉Dichiarazione di affiliazione👈👈
👋Nel mio blog
( http://viaggieassaggifeliciblog),
nei vari articoli e ricette, spesso inserisco dei link a📖 libri, 🛒attrezzi di cucina o 🥗alimenti. Lo faccio così che tu possa trovare dove acquistare questi prodotti.
🎈Solitamente sono prodotti che ho acquistato personalmente, che mi sono piaciuti e che quindi sono tranquillo a raccomandarti. Raramente, quando non trovo (più) esattamente lo stesso prodotto, consiglio un’alternativa molto simile di cui mi fido.
🙋🏼Ho iniziato anche ad iscrivermi a programmi di affiliazione. Cosa vuol dire? Significa che a volte guadagno una piccola commissione quando compri qualcosa attraverso uno di questi link (per esempio da Amazon ).
😘Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!
👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!

👉

😘Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!

👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.




GATEAU CON OKARA DI AVENA , VERDURE MISTE E RAGU’ DI SOIA

RICETTA DELLA NOSTRA CHEF PER PASSIONE GIOVY

Ingredienti

  • OKARA DI AVENA ( RICAVATA DA 150 GR DI AVENA dopo la produzione del latte di avena in casa , in fondo all’articolo la ricetta per autoprodurlo)
  • 2 ZUCCHINE
  • 4 PATATE
  • 1 CIPOLLA
  • 1 CAROTA
  • AROMI VARI
  • LIEVITO ALIMENTARE A SCAGLIE Q.B.
  • RAGU’ DI GRANULARE DI SOIA ( MI SONO RIFATTA ALLA RICETTA DI VIAGGI E ASSAGGI FELICI , IN FONDO ALL’ ARTICOLO TROVATE LA RICETTA )
  • 2 CARCIOFI SBOLLENTATI
  • 1/2 PEPERONE
  • MOZZARELLA DI SOIA AUTOPRODOTTA

Procedimento

  • Mescolare l’okara di avena con le verdure miste saltate in padella e tritate,le patate bollite e schiacciate ,
  • ho amalgamato il tutto ,ho messo un cucchiaio di lievito alimentare,
  • poi a parte ho fatto, un po’ di ragù con granulato di soia, ne ho aggiunto metà all’impasto,
  • in una piccola teglia antiaderente e foderata da carta forno, ho adagiato metà impasto, e ho messo carciofi appena sbollentati tagliate a fettine, mezzo peperone, arrostito e spellato tagliato a fettine, poi ho messo un bel pezzo di mozzarella autoprodotta con latte di soia, il restante ragù, e un cucchiaio di lievito alimentare,
  • ho coperto il tutto con il restante impasto, ho messo ancora un po’ di lievito alimentare, una spolverata di pangrattato e un filo d’olio.

Cottura

  • in forno caldo per circa 20 minuti A 180° cottura combinata, deve solo fare una bella crosticina dorata,

Tirate fuori dal forno fate intiepidire e servitelo accompagnato da una bella insalatina mista, e un buon calice di vino non guasta, e buon appetito !!!

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/02/20/lasagna-di-avena-integrale-con-ragu-vegano-di-soia/
https://viaggieassaggifelici.blog/2021/03/28/latte-di-avena/

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate potete iscrivervi anche al mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici

https://www.facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog/?ref=share




POLPETTONE VEGANO GLUTEN FREE DI LENTICCHIE E FUNGHI, accompagnato da maionese all’erba cipollina, CON CONTORNO DI PATATE AMERICANE,PEPERONI E FUNGHI TRIFOLATI

Ho sperimentato questo polpettone vegano ai funghi, con ottimi risultati.

La base di partenza sono degli champignon tagliati a fettine e fatti rosolare velocemente in padella, e poi uniti a lenticchie e altri gustosi condimenti: si prepara l’impasto e gli si dà la forma del più classico dei polpettoni, con l’unica differenza – molto importante – che si tratta di un piatto 100% cruelty free, e non per questo meno buono del polpettone della nonna!

Polpettone vegano ai funghi

Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 100 gr farina di mais
  • 300 gr funghi champignon freschi
  • 400 gr lenticchie lessate
  • aglio
  • 1/2 cucchiaino timo secco
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 carote piccole
  • 1 cipolla
  • 1/2 limone
  • prezzemolo
  • LIEVITO ALIMENTARE Q.B.
  • olio extravergine di oliva
  • sale & pepe

PER LA MAIONESE ALL’ERBA CIPOLLINA

  • 100 ml di olio di riso o girasole
  • 50 ml di latte di soia ( se volete prepararlo in casa trovate la mia ricetta in fondo all’articolo)
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaino di senape
  • erba cipollina q.b.

Istruzioni

  • Pulisci i funghi e tagliali a fette (puoi usare anche gli champignon freschi già affettati). Scalda due cucchiai di olio in una padella, aggiungi aglio e quando l’olio è ben caldo, aggiungi i funghi. Fai saltare i funghi e cuoci finchè hanno perso tutta l’acqua di vegetazione. Aggiungi il succo di limone, un po’ di sale,ed il prezzemolo, continua la cottura per un paio di minuti e poi spegni il fuoco. Lascia intiepidire.
  • Pulisci e sbuccia le carote, monda la cipolla, e trita insieme le verdure.
  • In un mixer, riunisci le lenticchie ben scolate, la farina di mais , le foglie di prezzemolo,il lievito alimentare,aglio, il trito di carota e cipolla e il timo secco. Aziona il mixer a scatti e trita il tutto grossolanamente. Poi aggiungi anche i funghi, e continua a tritare sempre a scatti, in modo da ottenere un composto non troppo omogeneo.
  • Trasferisci l’impasto in una ciotola, regola di sale, aggiungi un po’ di pepe nero macinato fresco , Impastalo con le mani  e lascialo riposare in frigorifero per almeno 15 minuti.
  • Poi riprendi l’impasto Trasferitelo sopra un foglio di carta da forno e formate due piccoli polpettoni (sarà più facile girarli e cuocerli).
  • Adagiateli su una leccarda ( io l’ho messo dentro uno stampo da plumcake)spennellateli con olio evo e cuocetelo nel forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.( io prima di infornarlo l’ho lasciato in frigo a riposare per tutta la notte),poi 10 minuti a 250 gradi .
  • Taglia i polpettoni a fette e servili con i contorni .

PER LA MAIONESE ALL’ERBA CIPOLLINA:

  • Nel boccale di un frullatore metti la bevanda vegetale fredda di frigo, il sale, il succo di limone, la senape e l’olio.
  • Frulla con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema compatta e montata.
  • Aggiungi l’erba cipollina
  • Metti in frigo a rassodare.

Io ho optato per affiancare al nostro polpettone dei funghi trifolati e dellepatate americane e peperoni a spicchi che potrete saltare in padella o cuocere in friggitrice ad aria ( come ho fatto io )

 Spolverate le patate  con un trito leggerissimo di origanorosmarino aglio e paprika dolce  in polvere e mescolatele insieme ad un cucchiaio di olio evo.

Mettete le patate nel cestello della friggitrice ad aria e cuocere a 200 C° per 10 min.

Trascorsi 10 minuti, scuotere il cestello, mescolare le patate e continuare a cuocere per altri 9/10 minuti, fino a quando non saranno tenere e dorate.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate potete iscrivervi anche al mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici

https://www.facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog/?ref=share

E potreste seguirmi anche su Pinterest http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/03/28/latte-di-soia/



MERAVIGLIOSA SHARM EL SHEIKH

Era il lontano 2005 , a parte la mia giovane età , il ricordo di quella vacanza resta indelebile , vi delizio con qualche foto di repertorio , foto che vi ripropongo fotografate dal mio album cartaceo: SWANCLUB LAGUNA VISTA BEACH RESORT , resort bellissimo , ancora esistente , a 8 Km dall’aeroporto di Sharm el Sheikh, si trova nella baia di Nabq, di fronte all’isola di Tiran, in mezzo al deserto delle Mangrovie. Area protetta dal 1992, offre una barriera corallina e dei fondali di rara bellezza.

Una barriera corallina unica al mondo ha trasformato questa terra in un paradiso del diving e del divertimento in grado di attirare ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo.

Sfogliando una guida sull’Egitto degli anni 80 e 90 ci accorgiamo che lo spazio dedicato a Sharm el Sheikh è ridotto a poche righe; 

Se oggi cerchiamo l’edizione aggiornata della guida noterai che la stessa casa editrice ha deciso di riservare a questa località decine e decine di pagine.

Cosa è cambiato in questi anni? Per scoprirlo sono sufficienti poche ore di volo, un paio di pinne, maschera e boccaglio.

Senza perdere tempo, accarezzati dal vento caldo che soffia dal deserto, percorriamo quel lembo di spiaggia bianca che ci separa dalla barriera corallina e ci incamminiamo sul pontile che preserva questa meraviglia della natura dalla curiosità dell’uomo.

L’acqua è piuttosto profonda ma riusciamo comunque a scorgere pesci di varie dimensioni e a distinguere molti colori.

La sensazione è quella di essere sul bordo di un burrone; sentiamo il cuore in gola, un senso di vertigine ci colpisce: è il momento di tuffarsi. Immergersi nelle acque del Mar Rosso è un po’ come lanciarsi nel vuoto, ma ad accoglierci teneramente c’è un’acqua limpida e un mondo tutto da scoprire.

Da questo momento i nostri compagni di viaggio si chiameranno pesce balestra, pesce farfallapesce napoleone, cernia, razza e murena.

Siamo sul tetto del mondo, ma di un mondo sottomarino in cui una meravigliosa parete formata da rocce e coralli è popolata da migliaia di crostacei e di pesci (sono più di mille le specie censite), coccolati da un silenzio che viene a tratti interrotto dal dolce e inconfondibile suono metallico che i pesci pappagallo producono con il loro ‘becco’ cercando il cibo tra i rami rossi e gialli del corallo. È sicuramente questa emozione, oltre al fascino del deserto che si estende all’infinito dietro le nostre spalle, che ha cambiato in così pochi anni e per sempre il destino della penisola del Sinai e di Sharm el-Sheikh, fino a qualche tempo fa solamente uno stanco villaggio di beduini.

Oggi la bellezza della natura si accompagna ad un’offerta turistica pensata per tutti, e da quella manciata di tende è nata una città in cui la colorata illuminazione delle insegne acceca il cielo, ma dove basta uscire dal vorticoso centro cittadino per ritrovare la purezza di una natura incontaminata.

GIRARE PER REEF

Non è necessario essere dei sub esperti per godere delle bellezze del Mar Rosso; anche chi pratica lo snorkeling può perdersi fra pesci e coralli e cimentarsi nell’hobby più diffuso da queste parti: collezionare avvistamenti. Qui ogni villaggio dispone di piccoli e privati acquari naturali, ma sfiorando il mare blu con una piccola imbarcazione o solcando la leggera sabbia del deserto con una jeep è possibile tuffarsi in oasi marine di indiscussa bellezza. È il caso del Jackson Reef, un tratto di costa in cui ci diverte ad osservare i pesci pagliaccio che fanno capolino fra i tentacoli degli anemoni che danzano al ritmo della corrente, o del Shark Reef, dove la vicinanza di piccoli gruppi di splendidi squali martello, essenzialmente pescivori, ci costringe a tirare fuori tutto il nostro coraggio per poter proseguire l’esplorazione.

Come Cousteau, ma parecchi anni dopo di lui, ci inabissiamo alla ricerca del relitto del Thistelegorm, una nave inglese lunga 130 metri che trasportava motociclette, camion e pezzi di aerei e che venne bombardata nel 1941 dagli aerei tedeschi. Dopo una nuotata fra la stiva e le cabine, ci sporgiamo dalla prua mentre alcuni tonni ci passano davanti ormai abituati a questo ingombrante segno della nostra modernità. Alla fine ci regaliamo un classico, il Parco Marino di Ras Mohammed, che come tutti i classi è assolutamente imperdibile. Qui i coralli larghissimi sembrano piante grasse immerse nel mare, mentre una varietà di pesci e crostacei senza eguali ci accompagna in una nuotata memorabile.

UNA PASSEGGIATA IN CITTA’

Se non fosse per alcuni divertenti locali e per qualche negozio interessante, probabilmente non varrebbe nemmeno la pena esplorare le vie di Naama Bay, la parte più moderna di Sharm, ma qualche chilometro in taxi è sicuramente una prova a cui dovreste sottoporre il vostro cuore, e la lunga contrattazione, una volta giunti a destinazione, sarà un esercizio a cui vi dovrete abituare prima di perdervi nel calore e nel colore delle bancarelle del mercato; qui funziona così ed è anche questo il fascino dell’Egitto.

Se cercate tutto questo contattateci alla BLUVACANZE DI MILANO VIA PADOVA per delucidazioni, approfondimenti e preventivi dettagliati , non ve ne pentirete !!! Vi consiglieremo anche l’hotel più strategico per visitare la città !!!

Hai ancora bisogno di aiuto ?Hai domande o hai bisogno di una mano? Siamo qui per aiutarti. Contatta il tuo amichevole e personale consulente di supporto tramite WhatsApp.

Donazioni

Ti piace quello che faccio e vorresti supportarmi in questo progetto ?

Qui puoi fare una donazione sicura , qualsiasi importo Mi sarà di grande aiuto! Grazie mille !

RICEVERAI UN E BOOK COMPLETO SULLA CUCINA CRUDISTA VEGANA CHE AVEVO ACQUISTATO IO !!!

Fai una donazione una tantum

Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazione


Fai una donazione mensilmente

Apprezziamo il tuo contributo.

Dona mensilmente


Fai una donazione annualmente

Apprezziamo il tuo contributo.

Dona annualmente




Polpette di farro ,ceci, e verdure vegan,in friggitrice ad aria

Avevo una confezione di farro già aperta e mi son chiesto, come utilizzarlo?

È un cereale ricco di proprietà che apporta numerosi benefici alla salute. Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Graminacee.

➡️Ha un elevato contenuto proteico.

➡️ Il farro è, inoltre, povero di grassi e molto ricco di fibre, di vitamine e sali minerali.

➡️Aiuta a tenere sotto controllo la glicemia .

➡️ Il farro contribuisce al benessere del sistema cardiovascolare proteggendo i globuli rossi del sangue, grazie alla sua ricchezza in minerali come ferro e fosforo. È quindi consigliato per chi ha problemi di anemia legati a carenze di ferro.

➡️Aiuta inoltre ad abbassare i livelli di colesterolo LDL, detto anche colesterolo cattivo

➡️Il farro come regolatore della pressione sanguigna.

➡️ Questo cereale contiene molti minerali importanti, quali: magnesio, rame, fosforo, zinco, selenio. Di conseguenza, mangiare questo cereale aiuta a prevenire patologie come l’osteoporosi,

➡️ Il farro aiuta a mantenere in salute i nostri muscoli ed il sistema nervoso per la sua ricchezza in magnesio,

➡️Il farro contiene molte fibre insolubili che sono in grado di abbassare la secrezione di acidi biliari, i principali responsabili della formazione dei calcoli.

➡️ Il farro ha la proprietà di proteggere dall’insorgenza del cancro al seno e alla prostata grazie al suo contenuto in lignani, fitonutrienti dalle note proprietà antitumorali.

Come si può resistere davanti a delle polpette calde calde ? 

Delle palline proteiche ideali da servire per il pranzo della domenica o per una cena con gli amici. Le polpette  sono una ricetta tipica della tradizione popolare, e non manca mai sulla tavola delle famiglie italiane. In questa versione Cruelty Feee ancora più succulenta e invitante, e potete cuocerle al forno , in friggitrice ad aria o in padella!!!

Un secondo piatto genuino, ricco di proteine e fibre. Ecco gli ingredienti e la ricetta passo per passo!

Le polpette con farro , ceci , e verdura sono senza dubbio un piatto sostanzioso.

Queste deliziose polpette sono anche piuttosto leggere dato che vengono cotte in forno o friggitrice ad aria !!!

Ingredienti per 8 persone

  • 300 g di farro
  • 240 g di ceci bio
  • 2 carote
  • 2 patate
  • 250 gr funghi freschi.
  • prezzemolo q.b.
  • 1 cipolla o scalogno
  • Aromi vari(timo, salvia,ecc) q.b.
  • Sale rosa dell’Himalaya q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Farina di ceci q.b.
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaino di dado granulare vegetale ( alla fine dell’articolo la mia ricetta del dado )
  • 3 cucchiai di aquafaba dei ceci

Preparazione delle polpette di farro ,ceci, e verdure

  1. Lavate bene il farro sotto acqua fredda poi fatelo cuocere seguendo le indicazioni riportate sulla confezione
  2. Pelate carote e patate poi lavatele e tagliate entrambe a dadini.
  3. Fate cuocere insieme ai funghi in un’altra pentola dove avrete messo un fondo di olio e soffritto la cipolla o lo scalogno, salate leggermente ed insaporite con il dado granulare.
  4. Unite farro e ceci alle verdure e lasciamo insaporire il tutto insieme.
  5. frulliamo tutto il composto grossolanamente usando il mio frullatore ad immersione (mio fedele amico in cucina che potrete acquistare nei 2 link qui sotto in fondo alla ricetta)! in una ciotola e lo lasciamo raffreddare: quando sarà freddo aggiungiamo 3 cucchiai di pangrattato e amalgamiamo bene: ma cerchiamo di non esagerare con questi ingredienti per non coprire il sapore del nostro polpettone.
  6. unite il prezzemolo tritato,gli aromi vari , Aggiustate di sale e poi mescolate e aggiungete la farina di cec necessaria i , qualche cucchiaio di aquafaba dei ceci ed il pangrattato per amalgamare l’impasto delle polpette.
  7. Una volta realizzato l’impasto fatelo riposare qualche ora in frigo.
  8. Formate bene con le mani umide le polpette …bagnandovi di tanto in tanto le mani.
  9. formate da prima una pallina e poi schiacciatela leggermente per appiattirla.
  10. Servire con la salsa allo yogurt.

Fate riposare l’impasto qualche ora, prima della cottura, in frigorifero.

Cottura polpette

In forno

  • Infornate in forno già caldo a 200°C e fate cuocere per 30/35 minuti . A cottura ultimata spegnete il forno e servite a piacere con un contorno di patate o verdure.

In Padella

  • Se volte cuocere le polpette in padella, Mettete sul fuoco una padella antiaderente con un goccino d’olio extravergine d’oliva, giusto per ungere la padella. Scaldatelo e unite le polpette. Cuocetele a fuoco vivace per un paio di minuti per parte. Quando saranno belle dorate toglietele e mettetele su carta assorbente.

In friggitrice ad aria ( in fondo all’articolo il link per potere acquistare la friggitrice ad aria in mio possesso)

  • Mettere le polpette nel cestello forato della friggitrice ad aria , vaporizzare qualche pouf di olio evo e cuocere 15 minuti a 200° C.

Con la mia PROSCENIC T 21 sono venute perfette in questo modo; poiché ogni friggitrice ad aria può variare in base alle proprie caratteristiche, il consiglio è di tenerle d’occhio durante la cottura, impostando un tempo minore, soprattutto se si preparano per la prima volta.

Potrete gustare le polpette al naturale senza alcuna salsa , calde e buonissime.

Io ho preparato anche una salsa di accompagnamento molto semplice .

Ma potreste preparare anche un sugo di pomodoro semplice.

Per realizzare un secondo piatto completo, aggiungete dei contorni :

Accompagnate da una fresca insalata , funghi trifolati e patate al forno.,,Ma potreste accompagnarlo con un purè o con gli spinaci .

Io ho preparato anche una salsa di accompagnamento molto semplice .

Per la salsa yogurt:

  • 200 gr yogurt di soia al naturale ( se volete auto-produrlo in fondo all’articolo la mia ricetta)
  • il succo di mezzo limone
  • erba cipollina q.b.
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento salsa

  1. versa in una ciotola lo yogurt, aggiungi il succo di limone, l’erba cipollina tagliata a pezzetti, il pepe e completa con un filo d’olio.
  2. Amalgama bene il tutto e assaggia per verificare che il condimento sia adeguato.
  3. servi il polpettone ancora caldo subito accompagnando con la salsa allo yogurt.

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate potete iscrivervi anche al mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici

https://www.facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog/?ref=share







https://viaggieassaggifelici.blog/2020/12/14/dado-vegetale-granulare/
https://viaggieassaggifelici.blog/2020/12/14/dado-vegetale-granulare/



Polpettone di farro ,ceci, e verdure con cuore ripieno di mozzarella vegan

Con lo stesso impasto potrete produrre delle ottime Polpette Vegane,nel prossimo articolo vi farò vedere come si ottengano anche delle buonissime le Polpette..#staytuned 🥰🙋🏼‍♂️

Avevo una confezione di farro già aperta e mi son chiesto, come utilizzarlo?

È un cereale ricco di proprietà che apporta numerosi benefici alla salute. Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Graminacee.

➡️Ha un elevato contenuto proteico.

➡️ Il farro è, inoltre, povero di grassi e molto ricco di fibre, di vitamine e sali minerali.

➡️Aiuta a tenere sotto controllo la glicemia .

➡️ Il farro contribuisce al benessere del sistema cardiovascolare proteggendo i globuli rossi del sangue, grazie alla sua ricchezza in minerali come ferro e fosforo. È quindi consigliato per chi ha problemi di anemia legati a carenze di ferro.

➡️Aiuta inoltre ad abbassare i livelli di colesterolo LDL, detto anche colesterolo cattivo

➡️Il farro come regolatore della pressione sanguigna.

➡️ Questo cereale contiene molti minerali importanti, quali: magnesio, rame, fosforo, zinco, selenio. Di conseguenza, mangiare questo cereale aiuta a prevenire patologie come l’osteoporosi,

➡️ Il farro aiuta a mantenere in salute i nostri muscoli ed il sistema nervoso per la sua ricchezza in magnesio,

➡️Il farro contiene molte fibre insolubili che sono in grado di abbassare la secrezione di acidi biliari, i principali responsabili della formazione dei calcoli.

➡️ Il farro ha la proprietà di proteggere dall’insorgenza del cancro al seno e alla prostata grazie al suo contenuto in lignani, fitonutrienti dalle note proprietà antitumorali.

Come si può resistere davanti a un polpettone? 

Un rotolo di proteico farcito con filante mozzarella vegana , ideale da servire per il pranzo della domenica o per una cena con gli amici. Il polpettone è una ricetta tipica della tradizione popolare, e non manca mai sulla tavola delle famiglie italiane. In questa versione Cruelty Feee e ripiena è ancora più succulento e invitante, e potete cuocerlo al forno o in padella: una volta pronto, tagliatelo a fette, e gustatelo caldo con il suo cuore filante.

Un secondo piatto genuino, ricco di proteine e fibre. Ecco gli ingredienti e la ricetta passo per passo!

Il polpettone con farro , ceci , mozzarella e verdura sono senza dubbio un piatto sostanzioso.

Questo delizioso polpettone è anche piuttosto leggero dato che viene cotto in forno !!!

Con lo stesso impasto potrete preparare delle golosissime polpette, che potrete cuocere in friggitrice ad aria !!!

Ingredienti per 8 persone

  • 300 g di farro
  • 240 g di ceci bio
  • 2 carote
  • 2 patate
  • 250 gr funghi freschi.
  • prezzemolo q.b.
  • mozzarella di riso ( se volete prepararla in casa trovate la mia ricetta in fondo all’articolo)
  • 1 cipolla o scalogno
  • Aromi vari(timo, salvia,ecc) q.b.
  • Sale rosa dell’Himalaya q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Farina di ceci q.b.
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaino di dado granulare vegetale ( alla fine dell’articolo la mia ricetta del dado )
  • 3 cucchiai di aquafaba dei ceci
  • Farina di mais per completare il polpettone e dargli più croccantezza in cottura

Preparazione del polpettone di farro ,ceci, e verdure con cuore ripieno di mozzarella vegan

  1. Lavate bene il farro sotto acqua fredda poi fatelo cuocere seguendo le indicazioni riportate sulla confezione
  2. Pelate carote e patate poi lavatele e tagliate entrambe a dadini.
  3. Fate cuocere insieme ai funghi in un’altra pentola dove avrete messo un fondo di olio e soffritto la cipolla o lo scalogno, salate leggermente ed insaporite con il dado granulare.
  4. Unite farro e ceci alle verdure e lasciamo insaporire il tutto insieme.
  5. frulliamo tutto il composto grossolanamente usando il mio frullatore ad immersione (mio fedele amico in cucina che potrete acquistare nei 2 link qui sotto in fondo alla ricetta)! in una ciotola e lo lasciamo raffreddare: quando sarà freddo aggiungiamo 3 cucchiai di pangrattato e amalgamiamo bene: ma cerchiamo di non esagerare con questi ingredienti per non coprire il sapore del nostro polpettone.
  6. unite il prezzemolo tritato,gli aromi vari , Aggiustate di sale e poi mescolate e aggiungete la farina di cec necessaria i , qualche cucchiaio di aquafaba dei ceci ed il pangrattato per amalgamare l’impasto delle polpette.
  7. Una volta realizzato l’impasto fatelo riposare qualche ora in frigo.
  8. stendetene metà su un foglio di carta forno precedentemente spennellata di olio , dategli la forma di un rettangolo e sistemate al centro una striscia di mozzarella
  9. Sistemare sopra l’altra metà di impasto chiudendo bene i lati, così da evitare che la mozzarella fuoriesca in cottura.
  10. Formate bene con le mani il polpettone
  11. Adagiate il polpettone con la carta forno all’interno del contenitore che userete per cucinarlo, io ho usato uno stampo da plumcake
  12. Completate con un pò di farina di mais Spennellare di olio evo,massaggiando proprio il vostro polpettone, questo eviterà che si spacchi in cottura e cuocere in forno caldo a 200° per 30 /35 minuti.
  13. Aspettare che sia tiepido o freddo prima di affettarlo.
  14. Servire con la salsa allo yogurt.

Fate riposare l’impasto qualche ora, prima della cottura, in frigorifero.

Cottura polpettone

In forno

  • Infornate in forno già caldo a 200°C e fate cuocere per 30/35 minuti . A cottura ultimata spegnete il forno e servite polpettone a piacere con un contorno di patate o verdure.

In Padella

  • Se volte cuocere il polpettone in padella, fate scaldare l’olio, adagiateci dentro il polpettone e rigiratelo di tanto in tanto delicatamente, così da cuocerlo alla perfezione. Non appena si sarà formata la crosta aggiungete un po’ di vino bianco e di acqua e cuocete per circa 30 minuti.

Potrete gustare il polpettone al naturale senza alcuna salsa , caldo e buonissimo.

Io ho preparato anche una salsa di accompagnamento molto semplice .

Ma potreste preparare anche un sugo di pomodoro semplice.

Per realizzare un secondo piatto completo, aggiungete dei contorni :

Ho servito il polpettone accompagnato da una fresca insalata , funghi trifolati e patate al forno.,,Ma potreste accompagnarlo con un purè o con gli spinaci .

Io ho preparato anche una salsa di accompagnamento molto semplice .

Per la salsa yogurt:

  • 200 gr yogurt di soia al naturale ( se volete auto-produrlo in fondo all’articolo la mia ricetta)
  • il succo di mezzo limone
  • erba cipollina q.b.
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento salsa

  1. versa in una ciotola lo yogurt, aggiungi il succo di limone, l’erba cipollina tagliata a pezzetti, il pepe e completa con un filo d’olio.
  2. Amalgama bene il tutto e assaggia per verificare che il condimento sia adeguato.
  3. servi il polpettone ancora caldo subito accompagnando con la salsa allo yogurt.





https://viaggieassaggifelici.blog/2020/12/14/dado-vegetale-granulare/
https://viaggieassaggifelici.blog/2020/12/14/dado-vegetale-granulare/
https://viaggieassaggifelici.blog/2021/01/12/mozzarella-di-riso/



News Hotwings: Tour Romagna in Moto Hot Wings

Gentile Amico e Cliente

scopri alcune delle proposte di motovacanze in libertà di Hotwings in Romagna e fai viaggiare i tuoi clienti , in gruppo o individualmente, attraverso rocche, borghi, castelli, ristoranti e trattorie:

  • Partenze di Aprile, Maggio, Giugno, Settembre ed Ottobre
  • Proposte da Minimo 10 – Massimo 15 Partecipanti
  • Supplemento vacanze individuali , per mancato raggiungimento minimo, da € 23 a 30€ per persona al giorno
  • Itinerari da 3 giorni/ 2 notti in pensione completa:

-Tour Romagna: L’antica repubblica, la  culla dei Malatesta e la Città papale (100 km) in hotel 3* da € 289 

–Tour Romagna: La Valle del Conca e la rete dei Domini Malatestiani (120 km) in hotel 3* da € 299

—Tour Romagna: La Valle del Conca, la rete dei Domini Malatestiani e la città papale (170 km) in hotel 3* da € 409

—Tour Romagna:L’antica repubblica, la  culla dei Malatesta, la Città papale e il Trittico del Conca (210 km) in hotel 3* da € 419

Sfoglia e scopri qui i dettagli e le altre proposte in Veneto e Friuli, Trentino Alto Adige, Marche e Abruzzo, Toscana e Liguria e le altre numerose proposte!

Se cercate tutto questo contattateci alla BLUVACANZE DI MILANO VIA PADOVA per delucidazioni, approfondimenti e preventivi dettagliati , non ve ne pentirete !!! Vi consiglieremo anche l’hotel più strategico per visitare la città !!!

Hai ancora bisogno di aiuto ?Hai domande o hai bisogno di una mano? Siamo qui per aiutarti. Contatta il tuo amichevole e personale consulente di supporto tramite WhatsApp.




Cannelloni vegani con ricotta veg , funghi pleurotus e besciamella di avena

Oggi vi propongo un primo piatto adatto ad un occasione importante, perfetto per chi vuole fare un figurone, senza passare ore ai fornelli: i cannelloni con ricotta e funghi. 

Nel mio caso li ho voluti proporre ai miei commensali per l’85esimo compleanno di quella giovincella di Marianna 🥰🤙😎🍾

Facilissimi da preparare e anche molto veloci,

Niente ragù , ma un condimento di ricotta e funghi all’interno e un sugo di pomodoro semplice all’esterno.

Dai, salvati al ricetta di questi cannelloni con ricotta e funghi così potrai prepararli anche tu e condividila sui social per farla conoscere anche ai tuoi amici !!!

INGREDIENTI

Pasta per lasagne

Ingredienti per 4 persone

  • 100 g di farina di avena integrale bio
  • 150 g di semola integrale rimacinata
  • 125 g di acqua calda
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiao Sale rosa dell’Himalaya
  • 1/2 cucchiaino zafferano

Per il Ripieno

  • 200 g di tofu,
  • 400 g di ricotta di soia ( in fondo all’articolo la ricetta della ricotta di soia che faccio io in casa ) ,
  • 300 g di funghi pleurotus ,
  • 30 g di lievito alimentare + 2 cucchiai,

Besciamella

  • Latte vegetale 250 ml ( io ho usato soia ma viene buonissima anche con latte di avena, IN FONDO ALL’ARTICOLO LE RICETTE PER PREPARARE IN CASA LATTE DI SOIA ED AVENA )
  • Farina 25 g ( io ho usato avena integrale)
  • Olio Exravergine di Oliva 20 g
  • Noce Moscata q.b.
  • Sale rosa dell’himalaya q.b.

Sugo

  • 200 g di passata di pomodoro,
  • sale rosa dell’himalaya ,
  • olio evo
  • mezza cipolla o scalogno

Preparazione

Come fare la pasta fresca

  • Disponete la farina  su un piano di lavoro, mettete al centro il sale,zafferano, l’olio e aggiungete l’acqua precedentemente riscaldata.
  • Impastate il tutto per una decina di minuti, non preoccupatevi se l’impasto risulta non liscio. Avvolgete l’impasto in una pellicola alimentare e lasciatelo riposare per 20 minuti circa. Questo passaggio permetterà all’acqua di distribuirsi meglio nell’impasto.
  • Trascorso il tempo riprendere l’impasto e lavorarlo nuovamente per almeno 5 minuti o finché risulterà omogeneo.
  • Tagliate l’impasto in tocchetti e passate più volte ogni pezzo con la sfogliatrice, procedendo dalla prima tacca alla penultima, in questo modo le sfoglie di lasagne verranno perfette, potreste utilizzare naturalmente anche il mattarello.
  • Tagliate le strisce di pasta così ottenute in rettangoli regolari e adagiateli su un piano infarinato.Le sfoglie dovranno essere piuttosto sottili (2-3 mm), (io l’ho stesa mano con mattarello, ma se voleste usare la macchina per stendere la pasta manuale titania che potreste acquistare cliccando sul link alla fine dell’articolo )
  • ricavate dei rettangoli grandi all’incirca come metà della pirofila scelta per la cottura e infarinateli leggermente. Io non le sbollento prima !

Preparazione besciamella vegana

  • In un tegame dai bordi alti mettete la farina e l’olio. Accendete il fuoco e scaldate il composto mescolandolo. Otterrete così un roux che sarà la base della besciamella vegana.
  • Quando il composto tenderà a compattarsi e a staccarsi dalle pareti della pentola, aggiungete il latte vegetale .
  • Mescolate costantemente per evitare la formazione di grumi.
  • Regolate di sale e continuate a mescolare cuocendo la besciamella a fuoco dolce.
  • Quando la vostra besciamella avrà raggiunto la consistenza adatta spegnete il fuoco e aggiungete la noce moscata grattugiata.

Ripieno e sugo

  1. Versate un paio di cucchiai d’olio in una padella e unite il tofu piccoli tocchetti che lascerete cuocere per circa 5 minuti
  2. salate ,aggiungete erba cipollina ed io ho aggiunto un pò del mio dado granulare fatto in casa e unite i funghi a tocchetti . Aggiungere un pò di acqua, Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti.
  3. Dopo la cottura “tritate grossolanamente funghi e tofu.(trovate in fondo all’articolo il link per acquistare il tritatutto che uso io )
  4. In una ciotola capiente mettete la ricotta. Unite 3 cucchiai di besciamella (  per prepararla trovi la ricetta …), il lievito alimentare , un pizzico di sale e infine i funghi con il tofu . Mescolate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo
  5. prendete una sfoglia di pasta e  ricopritela con il composto appena preparato.
  6. Arrotolate la pasta fino a formare un lungo cannellone che poi taglierete a metà.
  7. Disponete i cannelloni in una pirofila sul cui fondo avrete distribuito un paio di cucchiai di besciamella mescolati a 2 cucchiai di sugo.
  8. Preparate ora un sugo semplice al pomodoro : versate un paio di cucchiai d’olio in una padella e lasciatevi imbiondire circa 1/4 di cipolla, poi unite  la passata di pomodoro. Aggiustate di sale, unite poca acqua e fate cuocere con il coperchio per circa 10 minuti.
  9. Una volta cotto, unite il sugo di pomodoro alla besciamella e utilizzatelo per ricoprire i cannelloni.
  10. Spolverate la superficie dei cannelloni con un paio di cucchiai di lievito alimentare.
  11. Infornate a 200°C per 25 minuti

I vostri cannelloni con ricotta e funghi sono pronti. Serviteli caldi!!!

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/01/25/ricotta-di-soia/
https://viaggieassaggifelici.blog/2021/01/25/ricotta-di-soia/
https://viaggieassaggifelici.blog/2020/11/24/latte-di-avena/
https://viaggieassaggifelici.blog/2020/11/24/latte-di-avena/

ACQUISTA I PRODOTTI CIBOCRUDO IN COLLABORAZIONE CON VIAGGI&ASSAGGIFELICI

Per preparare queste CANNELLONI ho utilizzato questi prodotti di CIBOCRUDO, che se ti va puoi acquistare direttamente cliccando sul link, Al tuo primo ordine avrai € 5 di sconto inserendo il mio codice personale 509FM nel campo dei coupon alla fine dell’ordine prima del pagamento :

CIBO CRUDO

https://www.cibocrudo.com/sali-integrali/sale-rosa-dellhimalaya-integrale?ricerca=SALE

https://www.cibocrudo.com/alimenti-bio/spezie/noce-moscata?ricerca=NOCE%20MOSCATA

https://www.cibocrudo.com/alimenti-bio/salse-e-condimenti/lievito?ricerca=LIEVITO






FOCACCIA integrale con ripieno cremoso al pesto di asparagi ,affettato veg, cotta in padella.

Sapete qual è la differenza tra pizza e focaccia?

Entrambe subiscono una doppia lievitazione ma la focaccia, a differenza della pizza, in genere fa la seconda in teglia. La focaccia cuoce a temperature più dolci, la pizza chiede un calore più intenso, anche per via del pomodoro e delle altre farce umide che, altrimenti, renderebbero molliccia la base.

Gli asparagi sono un ortaggio da non dimenticare mai anche per le loro proprietà nutrizionali.   Perchè? Perchè contengono ferro, vitamina C ma sopratutto vitamina K  Contengono acido folico e soprattutto quercitina, un’alimentazione ricca di quertitina salvaguardia la salute del cuore Gli asparagi hanno proprietà depurative e diuretiche perchè contengono  l’asparagina, ottimi per chi soffre di ritenzione idrica o ipertensione.

100 grammi di asparagi contengono solo 24 calorie. Il National Cancer Institute vede una ragione in particolare per mangiare asparagi: contengono più glutatione di ogni altro vegetale. Questo antiossidante neutralizza i radicali liberi ed è molto studiato nella prevenzione di alcuni tumori.

Con gli asparagi verdi ho preparato una sorta di pesto o potremmo chiamarlo anche una crema spalmabile, ottima si per la pasta ma meravigliosa anche sui crostini di pane integrale di segale per un antipasto.

Semplicemente tritando asparagi precedentemente bolliti, mandorle, pinoli ,panna e lievito alimentare.

Ingredienti per 4 persone

Per la Pasta

  • 200 g di farina integrale bio
  • 100 g di farina di avena integrale bio
  • 1 cucchiaino di sale rosa integrale dell’Himalaya
  • 30 g di pasta madre essiccata con lievito bio e veg
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 170 ml di acqua calda

Pesto di asparagi

-200 gr panna vegan( vedi la mia ricetta della panna fatta in casa in fondo all’articolo) -400 di asparagi freschi. – 100 gr di mandorle. -20gr di pinoli. -lievito alimentare q.b. -sale rosa dell’Himalaya q.b.

-50 gr di affettato di mopur al pepe

Preparazione

  1. Per prima cosa, dedicarsi alla preparazione della farcitura,dopo aver bollito gli asparagi per 20 minuti circa in acqua salata, …
  2. Preparate la panna di soia ( vedi ricetta in fondo all’articolo)
  3. Versa nel tritatutto tutti gli ingredienti per il pesto .
  4. Nel frattempo, preparare la pasta per la focaccia. In una ciotola, riunire la farina integrale e la farina di avena. Mischiare con il sale e con il lievito .
  5. Al centro, unire tre cucchiai di olio extravergine d’oliva ed impastare con tanta acqua tiepida quanto basta fino ad ottenere una consistenza morbida, vellutata e non appiccicosa: se l’impasto risulta troppo molle, aggiungere altra farina.
  6. L’impasto – dopo essere stato inciso – rimane nella ciotola , coperto e lasciato lievitare per 2 ore.
  7. Trascorse le due ore di lievitazione dell’impasto, metterlo in frigo per 1 notte.
  8. Trascorsa anche la seconda lievitazione dividi la pasta in due parti circa uguali: Stendere ogni parte fino a formare due dischi dal diametro di circa 28-30 cm.( o comunque del diametro del tegame o padella che userete)
  9. Ritagliare due fogli di carta da forno fino ad ottenere due cerchi dallo stesso diametro della padella che userai .
  10. Appoggiare il primo disco di pasta su un cerchio di carta da forno, dunque trasferire sulla padella.
  11. Farcire con l’affettato sul fondo e coprire con il pesto di asparagi e con la panna di soia ,
  12. Coprire la farcitura con il secondo disco di pasta e pizzicare i bordi per sigillarli accuratamente ed evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura. Coprire la padella con il coperchio.
  13. Accendere il fuoco e mantenere una fiamma media per 7-8 minuti.
  14. Dopo 7-8 minuti, alzare il coperchio, appoggiare il secondo foglio di carta da forno sopra alla focaccia e coprire con il coperchio . Rigirare la focaccia come fosse una frittata, aiutandosi con il coperchio piatto e farla scivolare nuovamente nella padella, avendo cura di mantenere la carta da forno tra la pasta e la padella. Coprire ancora con il coperchio e proseguire la cottura per altri 7 minuti, mantenendo una fiamma medio-bassa.
  15. Spegnere il fuoco e controllare il grado di cottura: se necessario, prolungare per un altro minuto o due, in base al calore che si è mantenuto durante la cottura.
  16. Togliere la focaccia dal fuoco, tagliare a spicchi e servire.
  17. In sostanza inizio il giovedì per avere la focaccia in tavola il sabato a cena.

Questa focaccia farcita in padella davvero buona : provatela anche con un ripieno di funghi oppure di peperoni! E se Volete osare.. Farcitela con crema spalmabile alle nocciole vegan per un gusto alternativo da leccarsi i baffi!

PIZZAIOLI DI TUTTA ITALIA NASCONDETEVI

Se ti è piaciuta questa ricetta metti un #like e commenta sotto l’articolo e fammi sapere se la riprodurrai in casa!!!




SONO ARRIVATI I NUOVI CATALOGHI GOING 2021

Cari Amici e Clienti,Il 2021 di Going ( tour operator di punta di Bluvacanze)ha inizio con una nuovissima collana di proposte e destinazioni in Italia e nel mondo e con specifici focus di vendita che sono il frutto della riconferma dei grandi successi dell’estate 2020, sia di una selezione delle migliori destinazioni che consentiranno di venderVi esperienze ,create su misura per i nostri clienti.

I punti cardine del nostro lavoro sono stati:

➡️Concentrarci sul prodotto Italia e mare Italia – grande successo nel 2020 – che a nostro parere rivestirà ancora un ruolo importante nell’estate 2021

➡️Prestare massima attenzione con i DPCM locali e i nostri partner alberghieri al rispetto degli standard anti covid

➡️Fornirvi un prodotto dinamico

Ecco a seguire quindi UNO DEI NOSTRI focus di vendita:SARDEGNA PERDEPERA 2021

Riconfermato uno dei villaggi che ha avuto più successo nella stagione estiva 2020I PLUS:

➡️Grande sicurezza per l’ applicazione esemplare delle norme anti covid

➡️Rinforzo dello staff assistenza e animazione grazie all’esperienza 2020 con grande attenzione alle procedure

➡️Bianco nel bianco: Ogliastra terra dove l’impatto Covid è stato nullo all’interno di una regione bianca

CARATTERISTICHE TECNICHE

➡️Voli da Milano e Verona con ALITALIA

➡️Quote a partire da € 890 a persona 7 notti prezzo finito

➡️Possibilità di estendere assicurazione base con una copertura eventi pandemici (per annullamento e assistenza)

➡️Nessuna penale per cancellazioni fino a 15 gg data partenza

Qui potrete sfogliare il catalogo :

Se cercate tutto questo contattateci alla BLUVACANZE DI MILANO VIA PADOVA per delucidazioni, approfondimenti e preventivi dettagliati , non ve ne pentirete !!! Vi consiglieremo anche l’hotel più strategico per visitare la città !!!

Hai ancora bisogno di aiuto ?Hai domande o hai bisogno di una mano? Siamo qui per aiutarti. Contatta il tuo amichevole e personale consulente di supporto tramite WhatsApp.

Se vi va di seguire le altre offerte e le ultime novità nel mondo delle vacanze potete mettere un #like e seguire la pagina della mia agenzia di viaggi BLUVACANZE VIA PADOVA MILANO cliccando qui : https://www.facebook.com/bluvacanzemilanoviapadova e se volete potete iscrivervi anche al mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici https://www.facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog/?ref=share