1

SPEZZATINO DI TEMPEH CON PATATE , FUNGHI MISTI E PISELLI , ACCOMPAGNATO DA INSALATA DI RADICCHIO , FINOCCHIO, POMPELMO , SEMI MISTI, DAIKON E RAVANELLI CON EMULSIONE AL SUCCO DI POMPELMO

Il tempeh come il tofu, è ottenuto dalla soia gialla ma a differenza del tofu si ottiene dalla fermentazione della soia e questo lo rende ricco di proprietà benefiche, come tutti gli alimenti fermentati. Aiuta a prevenire problemi alle ossa e rinforza il sistema immunitario. E’ ricco di ferro e magnesio, di vitamine del gruppo B e di fibre. E’ molto saziante quindi utile anche per chi è a dieta. A chi da fastidio il leggero gusto amarognolo è consigliato fare bollire il panetto per qualche minuto prima di utilizzarlo nella ricetta vera e propria. Io l’ho utilizzato per preparare uno spezzatino di tempeh, con patate ,funghi , piselli ,carota e scalogno.

Lo spezzatino di TEMPEH con patate , funghi e piselli Richiama il tipico pranzo della domenica, quando basta il profumo che si sprigiona dalla cucina per far sì che tutta la famiglia si riunisca attorno alla tavola imbandita.

Sarà amato da grandi e piccini è il comfort food perfetto , perfetto per trovare riparo dal primo freddo invernale, per riempire la pancia senza MANGIARE QUALCUNO !!!

Inoltre, i suoi fondi vellutati ben si prestano anche a condire paste fresche, magari ripiene.

In più, è facile da preparare. 

Nello spezzatino ricordate che dovrete prima cuocerle separatamente verdure ed in questo caso il tempeh e poi unirli. Un soffritto semplice di carota, sedano e cipolla è il minimo insindacabile, rigorosamente da far da far rosolare a fiamma dolce in un filo di olio extravergine d’oliva. A questo primo trito potete poi aggiungere le verdure che più gradite: piselli, funghi, patate sono i più consigliati.

Insomma, anche oggi nessun umano in quel di Milano è stato costretto a mangiare verdurine ed insalatina 😏😙🥄😋🤭

INSALATA DI RADICCHIO , FINOCCHIO, POMPELMO ,SEMI MISTI, DAIKON E RAVANELLI CON EMULSIONE AL SUCCO DI POMPELMO: L’insalata di radicchio e finocchio al pompelmo è un contorno leggero e colorato da preparare nei mesi invernali. Semplicissima, a base di ortaggi di stagione è caratterizzata da un piacevole mix: radicchio amarognolo, finocchio dolce e ravanello piccantino. A completare la freschezza del pompelmo un’emulsione addolcita dallo Sciroppo di agave che compensa le eccessive asperità. Potete servirla anche come antipasto oppure, aggiungendo qualche noce grossolanamente tritate, come piatto unico per la pausa pranzo. Il radicchio di Treviso tardivo è in piena stagionalità nei mesi invernali fino a inizio primavera. Ha un sapore gradevolmente amaro e una consistenza croccante, caratteristiche che insieme al caratteristico colore lo rendono gustosissimo crudo, a vivacizzare insalate miste di ortaggi e frutta. 



Ingredienti SPEZZATINO DI TEMPEH per 3/4 persone

  • 300 g tempeh + farina di riso per infarinarlo
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 2 carote
  • 3 patate
  • circa 200 gr di funghi,tra secchi e freschi ( shiitake, porcini e Champignon)
  • circa 200 gr di piselli
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • olio extravergine di oliva
  • 100 ml di vino bianco per sfumare
  • sale
  • peperoncino
  • paprika dolce
  • Erbe aromatiche miste (come timo e salvia)
  • Qualche cucchiaio salsa tamari (o salsa di soia)
  • 2 foglie di alloro
  • Brodo vegetale ( io uso il mio dado granulare fatto in casa, in fondo all’articolo troverete la ricetta)
Ingredienti insalata RADICCHIO , FINOCCHIO, POMPELMO, SEMI MISTI E RAVANELLI CON UN’EMULSIONE AL POMPELMO

  • 2 cespi di radicchio rosso di Treviso
  • • 1 finocchio
  • • 6-7 ravanelli
  • • 2 pompelmi rosa
  • • 2 cucchiai di semi misti (girasole, sesamo, chia ,zucca, pinoli)
  • daikon essiccato messo in ammollo
  • • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • • 2 sciroppo d’agave
  • • sale rosa
  • • peperoncino

PROCEDIMENTI

  • SPEZZATINO DI TEMPEH : Portate a ebollizione una pentola di brodo bollente ( io uso il mio dado granulare che faccio in casa )e insaporitelo con la salsa di soia.Lessate il tempeh per 20 minuti e poi fatelo intiepidire lasciandolo nel loro brodo.Lavate, pulite e tritate finemente le carote , il sedano e la cipolla per il soffritto.In una padella capiente scaldate un po’ d’olio con le erbe aromatiche, e quando sarà ben caldo aggiungete le verdure del soffritto con un pizzico di sale , ed in una padella a parte soffriggete in poco olio evo i bocconcini di tempeh infarinati ( io faccio questa operazione in friggitrice ad aria ) . Unite i bocconcini e le verdure rosolati e Fateli rosolare insieme e poi sfumate con il vino, vedrete che bel profumo salirà dalla pentola!Unite le patate tagliate a dadini, i funghi misti ( dopo aver idratato quelli secchi) ed i piselli .Quando il vino sarà evaporato unite il concentrato di pomodoro , paprika dolce q.b. e le foglie di alloro .Versate 3 mestoli di brodo.Fate cuocere con coperchio fino a che le patate saranno morbide e il sugo un po’ rappreso.Rimuovete le foglie di alloro, regolate di sale e peperoncino e servite ben caldo !!!
  • INSALATA DI RADICCHIO , FINOCCHIO, POMPELMO , SEMI MISTI, DAIKON E RAVANELLI CON UN’EMULSIONEAL POMPELMO: Per preparare l’insalata di radicchio e finocchio al pompelmo iniziate a mondare e lavare finocchio e ravanelli e tagliateli a fettine sottili con una mandolina o un coltello affilato. Lavate, asciugate bene il radicchio e tagliatelo a pezzetti.Ammollate il daikon.Fate tostare i semi in padella per 2-3 minuti e tenete da parte.Pelate i pompelmi a vivo raccogliendo il succo ndi uno in una ciotola e tagliando gli spicchi a tocchetti dell’altro. Filtrate il succo in una ciotolina e unite il sale, il peperoncino macinato, lo sciroppo di agave e l’olio emulsionando bene il tutto.Raccogliete le verdure in un’insalatiera, unite i tocchetti di pompelmo e condite con l’emulsione preparata, mescolando con delicatezza. Cospargete l’insalata di radicchio e finocchio al pompelmo con i semi e servite.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!

👉Dichiarazione di affiliazione👈
👉👉Dichiarazione di affiliazione👈👈
👋Nel mio blog
http://viaggieassaggifeliciblog),
nei vari articoli e ricette, spesso inserisco dei link a📖 libri, 🛒attrezzi di cucina o 🥗alimenti. Lo faccio così che tu possa trovare dove acquistare questi prodotti.
🎈Solitamente sono prodotti che ho acquistato personalmente, che mi sono piaciuti e che quindi sono tranquillo a raccomandarti. Raramente, quando non trovo (più) esattamente lo stesso prodotto, consiglio un’alternativa molto simile di cui mi fido.
🙋🏼Ho iniziato anche ad iscrivermi a programmi di affiliazione. Cosa vuol dire? Significa che a volte guadagno una piccola commissione quando compri qualcosa attraverso uno di questi link (per esempio da Amazon ).
Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!
👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.






CIPOLLE RIPIENE CON WURSTEL VEGANI DI TOFU DI SEMI DI CANAPA ; TABOULÈ DI CAVOLFIORE ; KIMCHI VEGANO COREANO ( VERDURE FERMENTATE ) ; ZUPPA DI FETTUCCINE DI KONJAC AL MICHI VEGANO ; RISO DI KONJAC FRITTO CON ALGHE ,FUNGHI SHIITAKE ED EDAMAME

1) CIPOLLE RIPIENE CON WURSTEL VEGANE DI TOFU DI SEMI DI CANAPA :Cipolle ripiene di salsicce di tofu di semi di canapa che ho fatto in casa !!! I semi di canapa sono tra i cosiddetti alimenti proteici perchè contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Ricchi di omega 3 e omega 6 sono anche un valido aiuto contro l’artriosclerosi e i disturbi cardiovascolari.

2) WURSTEL DI TOFU DI CANAPA, sono SbalorditivI! Sapore affumicato, saporito e consistenza perfetta!!! I wurstel sono salsicce affumicate e condite ,CHIAMATE Frankfurter che prendono il nome da Francoforte, la città in cui furono create per la prima volta le salsicce.Spesso chiamate hot dog negli Stati Uniti, queste salsicce sono morbide e “fumose” e possono essere utilizzate in una varietà di piatti. Subito dopo la cottura a vapore, potresti trovare le salsicce troppo pepate, è normale. Consiglio vivamente di prepararli un giorno prima per far ammorbidire un po’ le spezie.Nota: tieni presente queste salsicce raffreddandosi diventeranno asciutte quindi prima di gustarle scaldale in acqua bollente per qualche minuto, ma non credo che ne varrebbe la pena, soprattutto se si prevede di utilizzare queste salsicce in ricette come stufati, zuppe o patatine fritte.Questi wurstel sono fatti da tofu di canapa che ho fatto in casa , ma potreste utilizzare un classico tofu di soia.!!!

3) TOFU DI CANAPA : Chiamatelo Hemp-Fu, Hefu o HEMP TOFU, ma è semplicemente tofu senza soia! Una ricetta facile adatta a chi è allergico o intollerante alla soia o semplicemente vuole limitarne l’uso.In più è vegan e senza glutine e visto che va di moda dirlo, è anche Paleo, Keto e grain-free ! Ottima alternativa al classico tofu di soia, il tofu di canapa, oltre ad avere un gusto gradevole, è ricco di proteine facilmente digeribili che non provocano gonfiore di stomaco e ha un alto contenuto di fibre e minerali.Inoltre e contiene tutti gli 8 aminoacidi essenziali e gli acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6. I semi di canapa contengono tutti gli aminoacidi essenziali e gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 e sono una fonte completa di proteine.Inoltre, al contrario di soia e frutta secca, la canapa non è un allergene comune e questo la rende adatta davvero a tutti. È ricco di proteine,È ricco di Omega-3 e contiene tutti gli aminoacidi essenziali.È biologico e non-OGM e la canapa è un prodotto generalmente di agricoltura sostenibile.Il tofu di canapa è un’ottima alternativa per chi è allergico o intollerante alla soia o semplicemente per chi vuole limitarne l’assunzione.È semplicissimo da preparare! Il tofu di canapa fatto in casa non è però esattamente identico del tofu di soia, tengo a precisarlo. Il gusto è decisamente migliore ma è leggermente più friabile e non si comporta esattamente da spugna come il tufo originale.

4 )TABOULÈ DI CAVOLFIORE : Solitamente la base di un taboulé è il cous-cous o il bulgur. Chi non tollera il frumento o desidera rendere il pranzo un tantino più leggero e rinfrescante può utilizzare come base il cavolfiore. Un’alternativa senza glutine e 100% vegana. In questa ricetta la semola viene rimpiazzata dal cavolfiore frullato ed il risultato è strepitoso!

5) KIMCHI VEGANO COREANO ( VERDURE FERMENTATE ) : Questo condimento di ispirazione coreana è acido, piccante e delizioso sopra il riso, nelle zuppe, nei pancake salati e altro ancora! A base vegetale , facile da preparare e solo 10 ingredienti ! Si conserva per settimane e può essere utilizzato in tantissime ricette. Kimchi (김치) è un condimento tradizionale coreano a base di cavolo CINESE fermentato. Di solito è condito con aglio, zenzero e scaglie di peperoncino. È un alimento base della cucina coreana e viene utilizzato in molti piatti, dalle zuppe alle patatine fritte, frittelle salate, gnocchi e altro ancora. Il kimchi è a basso contenuto calorico , ricco di probiotici e sostanze nutritive e contiene molti antiossidanti . Si dice che Kimchi possa aiutare a rafforzare il sistema immunitario e migliorare la digestione.

6 ) ZUPPA DI FETTUCCINE DI KONJAC AL KIMCHI VEGANO : Questa zuppa di kimchi ha un brodo ricco e saporito ( piccante, dolce e ricco), FETTUCCINE DI KONJAC , tofu DI SEMI DI CANAPA, funghi SHIITAKE e verdure. Il brodo è aromatizzato con kimchi, zenzero e aglio .Completa il tutto il pak choy ( cavolo cinese).

7) RISO DI KONJAC FRITTO CON ALGHE, FUNGHI SHIITAKE ED EDAMAME : Riso fritto vegano facile con funghi, mais, carote, edamame fresco e nori croccante !  Questa ricetta è ispirata a un piatto che ho provato in un ristorante vietnamita chiamato Here & Now, consiste in riso fritto servito con nori fritto croccante e fagioli edamame freschi .È semplicissimo !!!La preparazione di questo riso fritto richiede solo 10 ingredienti base ed è versatile, quindi puoi sostituire facilmente quello che non hai a portata di mano. Ecco cosa ti servirà:
Riso cotto -( IO USATO QUELLO DI KONJAC )
Alghe Nori – lo stesso tipo che viene usato per fare il sushi.
Funghi – Ormai lo sapete io vado di shiitake qui per un sapore carnoso e terroso, ma qualsiasi tipo di fungo funzionerà.
Mais – Puoi mais fresco se di stagione, altrimenti vai con chicchi di mais in scatola.
Carote
Edamame – Per un colore verde brillante, una sottile croccantezza e proteine extra! Ma potresti sostituirli con i piselli..
Salsa di soia – Per condire il riso fritto, puoi usare la salsa di soia , io ne ho usata una a basso contenuto di sale !!!
Zucchero – Quanto basta per bilanciare con la salsedine, io ho usato eritritolo
Peperoncino  – Per insaporire un po’!



INGREDIENTI

CIPOLLE RIPIENE CON WURSTEL VEGANI DI TOFU DI SEMI DI CANAPA

  • 2 grosse cipolle DORATE –
  • 100 g di piselli lessati al dente –
  • 2 wurstel vegetali ( VEDI RICETTA)-
  • 1/2 cucchiaino di CONCENTRATO di pomodoro –
  • prezzemolo tritato –
  • olio extravergine d’oliva –
  • pangrattato –
  • sale –
  • peperoncino
  • Formaggio vegan GRATTUGGIATO (  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )
TOFU DI CANAPA ( per 100/150 gr di tofu ) : 

 👉 qui la ricetta https://viaggieassaggifelici.blog/2022/10/19/tofu-di-canapa-e-formaggio-fermentato-di-okara-di-semi-di-canapa/

WURSTEL DI TOFU DI CANAPA ( per 5 wurstel)

  • 135 gr di tofu di canapa o soia
  • 1.5 cucchiai di amido di mais
  • 2 cucchiai di farina di riso
  • 1 cucchiaino di olio
  • 1/2 cucchiaino  di sciroppo d’acero o agave
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino ciascuno: coriandolo macinato, paprika ,qualche goccia di fumo liquido , cipolla in polvere
  • 1 pizzico di noce moscata
TABOULÈ DI CAVOLFIORE

  • 450 gr di  cavolfiore
  • 70 g di ceci già lessati
  •  pomodorini
  • 1/2 cipolla rossa
  • 1 mazzo di prezzemolo
  • cetriolini
  • foglie di basilico
  • foglie di menta
  • foglie di salvia
  • 1 cucchiaino di curry
  • Succo di 1 limone
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale integrale
  • Peperoncino
KIMCHI VEGANO COREANO ( VERDURE FERMENTATE )

  • 1 cavolo cinese di circa 300 gr ( pak choi )
  • 4 cucchiaini di sale
  • 5  scalogni tagliato a pezzi
  • ravanello daikon essiccato
  • 2 carote
Pasta di peperoncino Kimchi

  • 120 ml  d’acqua
  • 125 gr di eritritolo
  • 1 cucchiaio di farina di riso dolce
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • alghe wakame tritate
  • peperoncino in polvere
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • zenzero tritato finemente
ZUPPA DI FETTUCCINE DI KONJAC AL KIMCHI VEGANO

  • 1 cucchiaio di olio
  • ½ cipolla tritata finemente
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • zenzero grattugiato
  • ½ tazza di kimchi tritato grossolanamente
  • 3 tazze d’acqua
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di  eritritolo
  • 1 cucchiaino di peperoncino in scaglie
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 2/3 funghi shiitake a dadini
  • 1 pak choy tagliato a metà (o le tue verdure preferite)
  •  tofu (circa 200 g), tagliato a dadini
  • fettuccine di konjac + semi di sesamo + olio evo + salsa di soia
  • erba cipollina on prezzemolo per guarnire

RISO DI KONJAC FRITTO CON ALGHE,FUNGHI SHIITAKE ED EDAMAME

  • 200 gr di risino cotto di konjac ( 22 gr crudo corrispondono a 100 gr cotto)
  • 1 cucchiai di olio
  • 2 funghi (io ho usato shiitake secchi ammollati ) tagliati a dadini fini
  • 1 carota tagliata a dadini fini
  • 140 gr  di chicchi di mais
  • 1 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di eritrititolo o sciroppo di agave
  • 1 cucchiaino di peperoncino nero macinato
  • 130 gr i fagioli edamame cotti
  • 1/2 foglio di nori
  • olio evo

PROCEDIMENTI

  • CIPOLLE RIPIENE CON WURSTEL VEGANI DI TOFU DI SEMI DI CANAPA : Sbucciate le cipolle e scottatele per circa 5/6 minuti in acqua bollente salata.Subito dopo, scolatele, tagliatele a metà in senso orizzontale e svuotatele della polpa in modo da ricavare delle scodelline.In una padella, fate saltare in olio evo i piselli che lascerete insaporire per circa 10 minuti.Successivamente, servendovi di un mixer, TRITATE GROSSOLANAMENTE per pochi secondi la polpa delle cipolle, i piselli, i wurstel, l’olio extravergine d’oliva, il sale e il peperoncino fino ad ottenere una purea, alla quale unirete il trito di prezzemolo.Mescolate con cura, aggiungendo il formaggio grattugiato veg ( vedi mia ricetta) e trasferite in parti uguali il composto in ogni scodellina.Disponetele infine in un teglia unta d’olio, spolverizzatele con del pangrattato o farina di mais e cuocetele in forno già caldo per circa 20 minuti a 200°.Servitele subito calde.Oppure in friggitrice ad aria a 188°C per 10 minuti e cuocere le cipolle poi programmare per altri 8 minuti a 200°C

  • WURSTEL DI TOFU DI CANAPA : Trasferisci il tofu in un robot da cucina e aggiungi l’amido , la farina, l’olio, lo sciroppo d’acero, il concentrato di pomodoro, la salsa di soia , il sale, le spezie e il fumo liquido. Lavorare per circa 10 secondi, o fino a ottenere una pasta liscia e appiccicosa.Forma delle palline. Avvolgere ogni pallina nella pellicola trasparente, premendo leggermente con le dita per creare un piccolo tronco. Avvolgere bene le estremità della pellicola per avvolgere il composto. Metti le salsicce da in un cestello /scolapasta per la cottura a vapore e ripeti questo passaggio fino a quando non avrai utilizzato tutto il composto.Porta ad ebollizione una pentola d’acqua media.Una volta raggiunta l’ebollizione, posizionare il cestello per la cottura a vapore sopra la pentola e cuocere a vapore per 12 minuti. Non aprire il coperchio.Togliere dal fuoco, aprire il coperchio e lasciare raffredare . Scartate ogni salsiccia ancora calda e trasferitela su un piatto.Usa le salsicce in stufati, zuppe, patatine fritte o come antipasto!Queste salsicce si conservano fino a 5 giorni in frigorifero.Nota: tieni presente queste salsicce raffreddandosi diventeranno asciutte quindi prima di gustarle scaldale in acqua bollente per qualche minuto, ma non credo che ne varrebbe la pena, soprattutto se si prevede di utilizzare queste salsicce in ricette come stufati, zuppe o patatine fritte.Questi wurstel sono fatti da tofu di canapa che ho fatto in casa , ma potreste utilizzare un classico tofu di soia.!!!

  • TABOULÈ DI CAVOLFIORE : Lavate il cavolfiore, tagliatelo a pezzi e inseritelo nel mixer. Frullatelo per 3 secondi in modo tale che mantenga una consistenza grossolana e eterogenea. A questo punto versatelo in una padella con il curry e un goccio di olio e fatelo insaporire per 2 minuti.Lavate, tagliate a tocchetti molto piccoli ed eliminate i semi dei pomodori. Tagliate anche la cipolla e sminuzzate finemente il prezzemolo, il basilico e la menta.In una ciotola capiente versatevi il cavolfiore, le erbe aromatiche, i pomodori, la cipolla , i cetriolini e i ceci scolati dalla loro acqua. Condite con il succo del limone, l’olio extra vergine di oliva, il sale e il peperoncino e mescolate bene.Lasciate insaporire per qualche ora e il vostro taboulè di cavolfiore è pronto da servire in tavola!

  • KIMCHI VEGANO COREANO ( VERDURE FERMENTATE ) : Tagliate il cavolo cinese in quarti nel senso della lunghezza. Eliminare la parte più dura e scartare. Usando un coltello grande, taglia ogni quarto in strisce . Trasferire il cavolo sciacquato e sgocciolato in una ciotola capiente. Aggiungere il sale e massaggiare il cavolo  con il sale aiutandosi con le mani .Lasciar riposare il cavolo per circa 3 ore a temperatura ambiente, mescolando una volta a metà. Nel frattempo preparate la pasta di peperoncino, vedete la ricetta qui sotto.Dopo 3 ore, scolate il cavolo ma conservate la salamoia . Sciacquare il cavolo .Trasferire il cavolo scolato in una ciotola capiente e aggiungere il ravanello daikon rinvenuto in acqua , le carote e le cipolle verdi tritate . Mescolare bene per unire.Versare la pasta di peperoncino in un frullatore e unire alle verdure per ricoprire il cavolo con la pasta . Puoi usare le mani con i guanti per massaggiare il cavolo o semplicemente usare due spatole.Inserire le verdure in vasetti da un quarto (non riempirlo fino in cima, lasciare circa ⅓ per consentire al cavolo di espandersi). Assicurati che non ci siano bolle d’aria. Quindi, versare circa ¼ di tazza della salamoia tenuta da parte sopra il cavolo confezionato, in ogni barattolo .Coprire con un coperchio, ma non avvitarlo completamente, si desidera consentire all’aria di fuoriuscire.Mettere i vasetti in un luogo buio, a temperatura ambiente per 48 ore a fermentare coprendo con carta forno e coperchio.Dopo un giorno , con un cucchiaio, immergere nuovamente il cavolo nella salamoia se è salito in superficie.Dopo 48 ore, il cavolo dovrebbe essersi leggermente espanso e dovresti vedere delle bolle nella salamoia. Il tuo kimchi è ora pronto!Potete usarlo subito, oppure metterlo in frigorifero per altri 3-5 giorni per permettere ai sapori di svilupparsi e fondersi .Il kimchi si conserva in frigorifero per un massimo di 4 settimane.Pasta di peperoncino Kimchi,Aggiungere l’acqua, il dolcificante e la farina di riso in una casseruola media. Scaldare a fuoco medio, mescolando continuamente fino a quando il dolcificante non si sarà sciolto e il composto si sarà leggermente addensato. Dovrebbero volerci 3-5 minuti.Una volta che il composto si sarà addensato, trasferitelo in una ciotola e aggiungete il peperoncino , la salsa di soia, le alghe , l’aglio tritato e lo zenzero. Mescolare per fare una pasta.

  • ZUPPA DI FETTUCCINE DI KONJAC AL KIMCHI VEGANO : Scaldare l’olio in una casseruola media a fuoco medio. Una volta caldo, aggiungere le cipolle, l’aglio e lo zenzero e far rosolare per circa 5 minuti.Quindi, aggiungi il kimchi, l’acqua, la salsa di soia, l’eritritolo, i fiocchi di peperoncino, il sale, i funghi a cubetti, il pak choy (o altre verdure) e il tofu. Portare a bollore e abbassare a ebollizione. Cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti.Togliere dal fuoco e mettere da parte. Cuocere le fettuccine ( dopo averle messe a marinare in succo di limone e sale )saltatele con olio evo e salsa di soia. Versare la zuppa di kimchi con,tofu, funghi e kimchi. Mettere al centro le Fettuccine di konjak e Guarnire con erba cipollina tritata o prezzemolo e servire caldo! Per un sapore in più, sentiti libero di aggiungere una spruzzata di lime!Questa zuppa si conserva fino a 3 giorni in frigorifero. Riscaldare dolcemente a fuoco medio.

  • RISO DI KONJAC FRITTO CON ALGHE, FUNGHI SHIITAKE ED EDAMAME : Scaldare un cucchiaio di olio in una padella antiaderente a fuoco medio. Una volta caldo, aggiungere i funghi shiitake ( precedentemente ammollati), gli edamame cotti ,le carote e i chicchi di mais. Rosolare per circa 5 minuti, mescolando regolarmente.Spostare le verdure saltate su un lato della padella. cuocere il riso di konjac con brodo vegetale a sufficienza per 12 minuti, o anche di più tanto non scuoce . Condirlo con 1 cucchiaino di Tamari /soia e 1/2 cucchiaino di olio evo e saltare per 1 minuto , mettere in un piatto e condire con qualche goccia di aceto di mele.Aggiungere l’eritritolo o sciroppo di agave ed il peperoncino e mescolare per ricoprire. Cuocere per un altro minuto. Spegnete il fuoco e coprite con un coperchio per tenerlo al caldo.Per preparare il nori croccante: con le mani, sbriciolate il foglio di nori in pezzi . Immergeteli in acqua per 2-3 secondi e trasferiteli su un piatto foderato con carta assorbente da cucina per eliminare l’umidità in eccesso.Scaldare l’ olio in una piccola padella o casseruola a fuoco medio-basso. Una volta caldo, aggiungere con cura il nori sbriciolato all’olio bollente e friggere per 3-5 secondi, o fino a quando non diventa croccante. Usa una schiumarola o una forchetta per rimuovere il nori dall’olio. Trasferire su un piatto foderato di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.Aggiungere il nori croccante al riso fritto e mescolare per amalgamare e friggere per 10 minuti a fuoco alto .Servite subito!Questo riso fritto si conserva fino a 3 giorni in frigorifero.Sentiti libero di aggiungere una spruzzata di lime!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




TORTILLAS WRAP INTEGRALI CON FALAFEL DI LUPINI ,PANNA ACIDA AL TAHINI , HUMMUS DI FAGIOLI , PEPERONI ,RICOTTA DI SOIA , POMODORI, FUNGHI TRIFOLATI E SEMI DI SESAMO, TUTTO FATTO IN CASA

Qual è la differenza tra piadina e tortillas?

La piadina è più saporita e friabile per la presenza di grassi nell’impasto, la tortilla è più leggera e pastosa sul palato. Entrambe hanno sapore tendenzialmente neutro per diventare un perfetto contenitore e accompagnamento, come il pane.

Le tortillas wrap sono dei fragranti fagottini, in Messico sono tra i più consumati.
L’impasto nella versione messicana è fatto utilizzando solitamente la farina di mais bianco chiamata MASA HARINA ( che non ha nulla a che vedere con la classica farina di mais giallo CHE SOLITAMENTE IMPIEGHIAMO PER FARE LA POLENTA ), oppure anche di Farina di grano .

Io non amo la farina di mais bianco ed ho voluto usare un semplice mix di farina integrale e farina 0.

I tacos non sono altro che una tortillas ripiena di ciò che piace di più. La ricetta infatti è perfetta per essere personalizzata al meglio con tantissime prelibatezze.

Importante :La proporzione tra farina e acqua dovrebbe essere circa di 1:1.25; vi consigliamo però di regolarvi, a seconda della marca della farina che state usando, al tatto, perché la quantità di acqua richiesta potrebbe variare. L’impasto deve risultare lavorabile e staccarsi facilmente dalle mani per formare delle palline che poi saranno stese nella forma tradizionale.

Queste tortillas messicane assomigliano alla nostra piadina e come queste ultime si cuociono in padella, e poi arrotolate.
Molto golosa e fragrante, la Tortillas Wrap la mia versione vegana prevede :

1) INSALATA LATTUGA

2) FALAFEL DI LUPINI FATTI IN CASA ( Queste polpettine vogliono strizzare l’occhio ai falafel, ma l’uso dei lupini al posto dei ceci e della zucchina le rende uniche nel loro genere.)

3) PANNA ACIDA AL TAHINI FATTA IN CASA

4) HUMMUS DI FAGIOLI FATTO IN CASA

5) FUNGHI TRIFOLATI

6) RICOTTA DI SOIA

7) PEPERONI

8) SEMI DI SESAMO O ALTRI

Gusta a morsi la tua tortillas wrap vegan e…..gongola per la stanza cantando come faccio io quando mi vengono queste cose deliziose!! 😀

Ingredienti

PER 3 TORTILLAS DAL DIAMETRO DI 25 CM
  • FARINA integrale 125 gr
  • FARINA tipo 0 125 gr
  • ACQUA TIEPIDA 120 ml circa
  • SALE 1 cucchiaino
  • OLIO EVO 30 gr





PER I FALAFEL DI LUPINI ( per circa 30 piccole polpettine)
  • 200 g di lupini cotti sciacquati e pelati
  • 3 scalogni
  • 1 cucchiaio abbondante di tahina
  • 1 zucchina
  • aglio granulare
  • 1 generoso mazzetto di basilico e prezzemolo
  • 50 g di noci o pistacchi
  • 4 cucchiai di semi misti (tipo girasole o chia)
  • 6/7 cucchiai di farina di lupini o di ceci
  • 1 cucchiaino di coriandolo
PER LA PANNA ACIDA AL TAHINI
  • 1 cucchiaino e 1/2 di sale
  • 3 cucchiai di yogurt di soia
  • 1 cucchiaio di tahini
  • 1 cucchiaio di erbe miste tritate
  • 1 cucchiaino di d’oliva extravergine
  • aglio in polvere q.b.
  • 2 cucchiai di succo di limone o lime
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di lievito alimentare
HUMMUS DI FAGIOLI
  •  fagioli cannellini già cotti 230 g
  •  tahina 30 g
  • succo di limone mezzo o lime
  •  aglio 
  •  olio d’oliva 
  •  sale
  •  paprika dolce
ALTRI INGREDIENTI
  • 1 peperone giallo, tagliato a listarelle sottili
  • 1 cipolla piccola, tagliata a dadini fini
  • 1 pomodoro grande, tagliato a dadini
  • LATTUGA
  • ricotta di soia ( trovate la mia ricetta nel blog)
  • funghi freschi trifolati
  • semi di sesamo o altri preferiti

PROCEDIMENTO

  • PER LE TORTILLAS: Raccogli le farine e il sale in una ciotola, quindi versa l’acqua calda e l’olio e amalgama con una forchetta ed impasta con le dita cercando di rendere il composto uniforme.Compatta il composto con le mani formando un panetto. Lascia riposare in frigo per 30 minuti.Dividi l’impasto in 3 palline uguali.Tienile coperte con un telo per non farle asciugare mentre formi le tortillas. Sistema una pallina di impasto su un foglio fi carta forno e poi pressala con il palmo della mano . Aiutandoti con un mattarello, assottiglia l’impasto fino a ottenere ogni tortilla del diametro di 25 cm ed uno spessore di 1 mm.In una padella antiaderente scaldata, cuociamo ogni singola tortillas per circa 3 minuti.Quando la base inizierà a risultare colorita, capovolgi la tortilla e cuocila anche dall’altro lato. Prosegui allo stesso modo con le palline di impasto restanti.Impila le tortillas le une sulle altre man mano che sono pronte e tienile avvolte con un canovaccio pulito fino al momento di utilizzarle
  • PER I FALAFEL DI LUPINI :Queste polpettine vogliono strizzare l’occhio ai falafel, ma l’uso dei lupini al posto dei ceci e della zucchina le rende uniche nel loro genere. I lupini, la farina di legumi e la frutta secca rendono queste polpettine, oltre che prive di glutine, ad altissimo contenuto di proteine e di fibre – l’ideale per un piatto vegan. Potete anche farle a forma di burger ed usarle come usereste un qualunque veggie burger, o come ripieno per una piadina/tortilla con tante verdure fresche come ho fatto io.Dopo aver ammollato per qualche ora i lupini in acqua fredda per togliere il sale in eccesso , e dopo averli sbucciati , Mettete tutti gli ingredienti , tranne la farina , in un frullatore o robot da cucina e frullate fino ad ottenere un impasto fine , alla fine aggiungete a mano la farina . Se dovesse risultare troppo molle, aggiungete ancora un poco di farina. Fate riposare in frigo il composto per almeno un paio di ore.Formate delle palline di circa 3 centimetri.Per la cottura in forno : Preriscaldate il forno a 200 C˚. Ricoprite una teglia di carta da forno e ungetela generosamente. Posatevi le polpettine e scuotete il vassoio in modo da farle rotolare e ricoprirle di olio. Cuocetele fino a che non saranno croccanti, circa 20 -25 minuti, girandole a metà cottura. In alternativa, possono anche essere fritte o come ho fatto io in friggitrice ad aria per 9/10 minuti a 200°
  • PER LA PANNA ACIDA AL TAHINI : Mentre le polpettine cuociono, fate la salsa al tahini combinando tutti gli ingredienti e frullare fino a formare un composto omogeneo e cremoso.Assaggiate con un cucchiaino e regolate secondo le vostre preferenze aggiungendo più di uno qualsiasi dei componenti.Goditi subito la tua panna acida fatta in casa o trasferiscila in un contenitore sigillato e mettila in frigorifero. Con il tempo diventerà più sodo e si conserva bene per 4-5 giorni.
  • PER HUMMUS DI FAGIOLI :frulla tutti gli ingredienti e regola secondo il tuo gusto.
  • COTTURA ULTIMI INGREDIENTI E ASSEMBLAGGIO PIATTO : In una padella ampia a fuoco medio, aggiungere il peperone e la cipolla con un po’ d’acqua o olio e lasciare cuocere per circa 5 minuti, o fino a quando non saranno morbidi.Metti 1 FOGLIA GRANDE di lattuga alla base della tortilla ricoprendola tutta.Spalma prima la ricotta di soia e poi l’hummus su tutta la superficie .Metti le polpettine/falafel sopra alla lattuga.  Sopra le polpettine , aggiungi composto di peperoni e cipolla e funghi trifolati. Inoltre, aggiungi panna acida vegana . Completare aggiungendo circa 2 cucchiai di pomodori a dadini sopra e qualche seme di sesamo o i tuoi preferiti e chiudere la tortilla arrotolandola .Io li ho preparati in anticipo , poi avvolti in pellicola trasparente e messi in frigo .Avvolgete nella pellicola da cucina ciascun rotolo singolarmente e mettete in frigorifero per qualche ora prima di servire.Più il rotolo starà in frigorifero e più la TORTILLAS WRAP prenderà la forma cilindrica.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




CORNETTONE SALATO RIPIENO DI TONNO VEG ,PROSCIUTTO CRUDO VEG , OLIVE TAGGIASCHE E RICOTTA DI SOIA

Rustico arrotolato a forma di grande cornetto salato !

Cornettone allegro ,scenografico e goloso, ripieno del mio Tonno veg di JackFruit e della mia ricotta di soia,arricchito con olive taggiasche e prosciutto crudo vegano .

…E poi la lievitazione dell’impasto acquista un valore aggiunto se accanto ci dorme quel mio figliolo mattacchione Lino❤🐈

Ingredienti Impasto

Io avevo delle farine da finire in dispensa, ma tu puoi usare le farine che più ti aggradano, anche solo integrale + farro ad esempio

  • 360 gr di farina ( 150 gr integrale bio + 100 farro bio + 55 gr semola bio +55 gr grano saraceno bio )
  • semi di lino tritati grossolanamente una manciata
  • 10 g di lievito di birra secco
  • un vasetto da 100 gr di yogurt vegetale al naturale, non dolcificato, a temperatura ambiente
  • un cucchiaino di sciroppo di agave
  • 175 ml di latte veg tiepido, non dolcificato ( riso , mandorla o soia)
  • 50 ml di olio evo
  • mezzo cucchiaino di aglio in polvere o in fiocchi , un cucchiaino raso di coriandolo in polvere o fresco tritato (facoltativi)
  • 1 cucchiaino di sale integrale rosa himalaya

Ingredienti Ripieno

  • tonno di jackfruit ( la mia ricetta ormai la conoscete , la trovate comunque in fondo all’articolo )
  • 250 g ricotta di soia ( la mia ricetta ormai la conoscete , la trovate comunque in fondo all’articolo )
  • 50 gr prosciutto crudo veg della Good&Green ( al Bennet)
  • olive taggiasche denocciolate sott’olio
  • Lievito alimentare q.b

Ingredienti finitura

  • una manciata di semi di girasole e chia
  • olio evo
  • latte veg

Procedimento

  • Riunire in una ciotola le farine e le spezie.
  • In una fontana al centro versare il lievito rinvenuto, lo yogurt e aggiungere a filo il latte tiepido, nella misura necessaria ad ottenere un impasto sodo e duttile, non appiccicoso.
  • Impastare energicamente per almeno dieci minuti sul piano di lavoro appena spolverato di semola o farina di riso, incorporando l’olio poco alla volta dopo circa cinque minuti, ed il sale soltanto alla fine, in modo che non interferisca con la lievitazione, avendo cura che venga ben distribuito nell’impasto.
  • Pirlare con cura l’impasto, (arrotondarlo facendolo girare tra le mani o sul piano di lavoro dandogli una forma sferica regolare,  in questo modo si da  una crescita regolare all’impasto durante la lievitazione)arrotolandolo con cura tra i palmi sospingendo i lembi esterni al di sotto, fino ad ottenere un impasto perfettamente sferico e liscio.
  • Disporre la pasta brioche in una ciotola coprire con la pellicola trasparente ( oppure come faccio io uso un contenitore ermetico)e far lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (circa 3 ore).
  • Allargare delicatamente  l’impasto con i polpastrelli in forma di rettangolo sul piano di lavoro appena spolverato, e ripiegarlo su se stesso a portafoglio per tre o quattro volte, fino a quando riprenderà tenacia. Arrotolarlo infine a chiocciola e pirlarlo nuovamente.
  • Lasciarlo lievitare per 15 minuti circa sul piano spolverato, coperto da un canovaccio di cotone, poi stenderlo delicatamente in un largo rettangolo di mezzo cm di spessore e spennellarlo con poco olio evo.
  • Stendete l’impasto formando un triangolo di 1 cm di spessore.
  • A questo punto disponete gli ingredienti del ripieno (Spalmate la ricotta come base, poi sistemate sopra tonno di jackfuit,il prosciutto crudo veg a listarelle e le olive taggiasche a rondelle) una spolverata di lievito alimentare ed arrotolate su se stesso fino a modellare il cornetto gigante partendo dalla base del triangolo.
  • Spennellarlo con poco olio evo mescolato a del latte di soia e cospargerlo con i semi.
  • Far lievitare il cornetto sulla teglia rivestita di carta forno per circa un’ora in luogo tiepido fino al raddoppio, coperto da un canovaccio.
  • Cuocere il cornettone in forno statico a 180°C per 20 minuti circa, fino a quando sarà ben dorato,
  • Lasciare intiepidire prima di servirlo.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog




GNOCCHI DI RISO

4°PRIMO PIATTO DEL MENÙ VEGAN DELLE FESTE NATALIZIE DI Viaggi&AssaggiFelici

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/12/22/crea-il-tuo-menu-vegan-delle-feste-natalizie-con-le-ricette-di-viaggiassaggifelici/

Gli gnocchi di riso sono un piatto tipico coreano e cinese, conosciuto e sempre più consumato anche da noi, io li adoro, dopo il proliferare dei ristoranti cinesi e, più in generale, asiatici. Questi gnocchi, rispetto ai più tradizionali e conosciuti gnocchi di patate, soprattutto se fatti in casa, sono decisamente più leggeri e digeribili.
Inoltre, dato che sono fatti solo con farina di riso, sono senza glutine e adatti pertanto anche all’alimentazione dei celiaci.
Per realizzare una vera ricetta di gnocchi di riso all’orientale, servono ingredienti tipicamente utilizzati nella tradizione culinaria asiatica, come il bambù e i funghi neri cinesi. Tuttavia, si possono realizzare ottimi piatti a base di gnocchi di riso anche con condimenti più italiani, come un buon sugo di pomodoro.

Ingredienti per 4 persone ( 54 gnocchi)

  • Farina di Riso 300 g
  • acqua 225 ml circa
  • Sale q.b
  • Zucchine 2
  • Carote 2
  • Cipolle 2
  • funghi freschi 300 gr
  • Salsa di Soia o Tamari
  • Sale
  • Semi di sesamo o canapa

Procedimento gnocchi

  1. Preparate i gnocchi impastando la farina di riso con l’acqua ed il sale fino ad avere una consistenza piuttosto solida. La forma tipica dei gnocchi di riso è allungata e piatta, la forma dei biscotti “lingue di gatto”.
  2. Formate un panetto Dividetelo in parti uguali, e stendete sul tavolo o su una spianatoia un foglio di pellicola trasparente per alimenti, ponete il primo panetto e con le mani formate una specie di filoncino appiattito dando una forma rettangolare. Avvolgetelo nella pellicola sigillandolo nelle estremità, procedete così anche per l’altro panetto.
  3. Adagiate i due filoncini in un vassoio e fateli riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
  4. Spolverizzate la spianatoia con la farina di riso e adagiate i filoncini, tagliateli a fettine sottili con un coltello a lama liscia, noterete che sono molto delicate, maneggiatele con cura, ponendole una vicino all’altra (senza attaccarle) in vassoi spolverizzati con la farina.
  5. Vi consiglio di porli in frigorifero fino al momento di mettere i vostri “Gnocchi di riso” a cucinare in abbondante acqua salata per 10 minuti

Procedimento condimento

  1. Soffriggete in una padella antiaderente o meglio nel wok in due cucchiai di olio evo  una cipolla bianca tritata finemente,
  2. Pulite le carote e le zucchine e tagliatele a striscioline lunghe e sottili con una mandolina. L’aspetto del piatto sarò sicuramente più gradevole e più asiatico, rispetto a un tipico taglio a cubetti.
  3. Aggiungete le verdure compresi i funghi con poco olio. Aggiungete un coperchio, per stufarle leggermente. Insaporite con un paio di cucchiai di salsa di soia o tamari ed aggiungere semi di sesamo o canapa.
  4. Cuocete gli gnocchi di riso in acqua bollente salata per circa 10 minuti, poi scolateli e buttateli nel wok, per farli saltare con le verdure.Il vostro piatto orientale è pronto.
  5. Spolverizzate con lievito alimentare in scaglie.

Potete conservare gli gnocchi per un paio di giorni in frigorifero nei vassoi spolverizzati di farina e ben coperti.Oppure anche in freezer ,distanziati su un vassoio e poi in un sacchetto per alimenti.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!