1

AFFETTATO VEGAN : IL “PROSCIUTTO” FATTO IN CASA

Non è esattamente prosciutto, né salame o mortadella. Ma come altro chiamare un prodotto che si taglia a fette sottili ed è perfetto per farcire panini e tramezzini, pur essendo vegetale? 

Affettato vegan sia: ecco una ricetta per realizzare in casa un simil-prosciutto da utilizzare per gli stessi scopi (panini, pizze, piadine). Salutare, leggero e gustoso.

CHIAMATELO COME MEGLIO DESIDERATE , La ricetta di questo  ottimo affettato vegetale che sto per descrivervi è aromatizzato con scaglie di pistacchio, com una base di fagioli e barbabietola rossa e con retrogusto affumicato grazie al fumo liquido, che potreste omettere del tutto o sostituire con sale affumicato. Comodissimo per panini, ma buono anche sulla pizza ed  è la dimostrazione concreta che si può fare con estrema facilità e con risultati più che soddisfacenti !!!

Da anni il numero di persone al mondo che hanno optato per la cucina priva di prodotti animali o di derivazione animale è in costante crescita e quindi anche le ricette hanno dovuto evolversi per rispondere alle richieste sempre maggiori da parte dei consumatori.

Un tasto dolente sono gli insaccati che, a differenza di latticini e sughi di carne, sono ancora visti come poco consoni alla conversione verso il vegano.

INGREDIENTI

  • 500 g di fagioli corona, spagna o cannellini
  • 1 Cc salsa di soia o tamari
  • 1 cc paprica dolce
  • semi di finocchio qualche semino
  • 1 Cc olio d’oliva
  • 30 g pistacchi spezzettati
  • 20 g di agar agar
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1 barbabietola cotta
  • 120 g di farina di riso
  • intingolo con qualche goccia di fumo liquido ,1 cucchiaino di zucchero o eritritolo o meglio sciroppo di agave o acero e 1 cucchiaino di senape. 

PREPARAZIONE

  • Frullare i fagioli bianchi già cotti ( tenendone qualcuno da parte intero), la barbabietola rossa,,semi di finocchio. Frullare bene finchè non si sarà formato un impasto cremoso. La purea di barbabietole conferirà al composto il colore rosa tipico della Mortadella.
  • A parte scaldare l’acqua con l’agar agar che si dovrà sciogliere bene (circa 5 minuti). In una terrina versare l’impasto di fagioli( compresi quelli interi ), l’acqua con agar agar che servirà adesso da collante,salsa tamari o soia,paprika dolce  ,l’olio ,ed i pistacchi spezzettati.
  • Infine aggiungere la farina di riso.
  • Formare dei salsicciotti spennellateli con l’intingolo di fumo liquido, dolcificante e senape .
  • Avvolgere con la carta forno come una caramella e Immergere  quindi il salsicciotto in uno scolapasta di acciaio , che avete messo sopra ad una pentola con dell’acqua e lasciate cuocere per 20 minuti a bagnomaria coprendo con un coperchio.
  • Dopodiché trasferitelo in FRIGGITRICE ad ARIA per 15 minuti a 150 °
  • Una volta cotto trasferite la caramella in un piatto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente prima e poi per un paio di ore almeno in frigorifero.
  • Sformare e tagliare a fette sottili con il coltello o a dadini per ripieni o condire la vostra focaccia!!!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 
seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




SEMIFREDDO VEGAN YOGURT DI SOIA E COCCO FATTO CON SEMI DI CHIA SU BASE CROCCANTE DI STREUSEL GLUTEN FREE

Una base croccante di STREUSEL ( PASTA FROLLA SBRICIOLATA), arricchito con CACAO, UVETTA SULTANINA ,FIOCCHI DI AVENA , MANDORLE, RISO SOFFIATO E PISTACCHI

Un SEMIFREDDO fatto con yogurt di soia , farina di cocco e semi di chia

Decorato con TOPPING AL CIOCCOLATO

Non uso molto la farina di cocco , per tanti motivi , ma ne avevo una confezione in casa e ho deciso di sbarazzarmene , creando un dolce veloce , cremoso e primaverile !!

Il semifreddo vegan yogurt e cocco è un cremoso denso da gustare al cucchiaio. Solo 10 minuti per prepararlo e 10 minuti per raffreddare lo strato croccante di cioccolato.

La ricetta è semplicissima e richiede pochi ingredienti, come ad esempio lo yogurt ( di soia o quello vegan che più preferite, il dolcificante, l’acqua, i semi di chia e la farina di cocco sgrassata. Quindi in questo ,a differenza dei classici semifreddi, non sono previsti alcuni ingredienti, come ad esempio la panna, lo zucchero, il burro ecc. Per dare quel tocco di sapore ho scelto il dolcificante (che comunque potete dosare a seconda delle vostre preferenze).

Semi di chia: cosa sono e perchè si usano in cucina per addensare

I semi di Chia sono frutti della pianta Chia, della famiglia Lamiaceae. Molto ricchi di proteine,omega 3, calcio e vitamina C, questi semi favoriscono il benessere intestinale.

Sono molto conosciuti in cucina per la loro caratteristica legante, gelificante ed emulsionante: a contatto con i liquidi infatti, questi semi assumono consistenza gelatinosa. La ricetta del budino di semi di chia non è altro che il risultato dell’unione di questo ingrediente con un latte vegetale: una parte di semi di Chia e 8 parti di latte, se lasciati riposare per una notte, creeranno al mattino un budino gelatinoso a cui aggiungere frutta e dolcificanti.

Nel nostro semifreddo, questi semi aggiungeranno densità e corposità alla crema yogurt e cocco: potete consumarlo subito, la consistenza sarà immediatamente corposa. Se lo consumate la mattina successiva, il risultato sarà leggermente più compatto.

INGREDIENTI BASE CON STREUSEL

  • 50 g  burro di cacao o burro di soia fuso o olio di cocco
  • 100 g eritritolo a velo
  • succo di mezzo lime
  • 1 cucchiaino di cannella (oppure zenzero , oppure vaniglia , personalizzalo come desideri)
  • 80 g farina ( quella che desideri io ho usato castagne+tapioca+grano saraceno )
  • fiocchi di avena,
  • uvetta sultanina ( ammollata),
  • qualche scaglia di mandorla
  • qualche pistacchio ( tritato)
  • riso soffiato
  • 1 cucchiaio di cacao amaro

INGREDIENTI SEMIFREDDO

  • 700 g yogurt compatto, vegan DI SOIA
  • 125  g Farina di cocco degrassata , io ho usato quella bio di CIBO CRUDO
  • 60 g Semi di chia
  • ACQUA Q.B.( circa 600 ml)
  • 200 g Cioccolato fondente+ qualche nocciola tritata + qualche pistacchio tritato
  • Olio di cocco (facoltativo)
  • DOLCIFICANTE A PIACERE Q.B. ( IO HO USATO sciroppo di acero )



Procedimento

  • Per lo streusel :In una ciotola aggiungi burro fuso ed eritritolo. Mescola bene per unire il tutto.Aggiungi la farina, i fiocchi di avena ,uvetta ,mandorle,pistacchi, il succo di lime, riso soffiato e la cannella al composto e aiutandoti con una forchetta, mescola delicatamente il tutto fino a formare un composto di grumi di diverse dimensioni.Puoi cucinarlo sul fornello , in una piccola padella , mescolando delicatamente con una forchetta in continuazione per circa 5 minuti, quanto basta per cuocere la farina cruda.Pressate il composto sul fondo di uno stampo rettangolare (io ho usato a cerniera rotondo da 20 cm).
  • Per il Semifreddo :In un recipiente radunate yogurt, farina di cocco,semi di chia e aggiungere acqua fino al raggiungimento di una consistenza cremosa e mescolate. Versate il semifreddo sopra sulla base. Preparate il cioccolato fuso a bagnomaria,Allungate il cioccolato con olio di cocco (se l’avete) per renderlo più liquido, inserite qualche nocciola tritata ( se desiderate)e Versate il cioccolato fuso sui budini di yogurt e cocco. Mettete in freezer 10 minuti per solidificare il cioccolato e poi conservate in frigorifero fino al consumo…almeno per una notte.Il semifreddo può essere anche consumato subito, ma più tempo passerà in frigorifero più si solidificherà .Assaggiate per aggiustarne la dolcezza, aggiungendo miele vegan o zucchero o dolcificante . Se utilizzate uno yogurt piuttosto liquido, fate riposare il semifreddo per qualche ora perchè si addensi. Perchè sia più corposo, potete aggiungere altra farina di cocco.

potete aggiungere frutta a pezzetti, noci, mandorle…e qualche cucchiaio di fiocchi d’avena, verrà ancora più appagante!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




Brownies di fagioli azuki, frutta secca e cacao senza farine ,accompagnati da salsa di melagrana ,mela e uva

C’è qualcosa di speciale nel creare ricette che siano deliziose ma anche nutrienti e sane. È come vincere alla lotteria per me !

Se mi conosci nella vita reale (ma anche se mi conosci “solo” via social ) sai che AMO la pasticceria.

Adoro trasformare le ricette tradizionali che hanno ingredienti di origine animale in deliziose e vestite di nuovo ricette vegan , ma amo anche cambiare, provare nuovi ingredienti e testare ricette del momento. E questa lo è!

Questi dolcetti sono interamente senza farina, che qui viene interamente sostituita dalla crema di fagioli neri.

È proprio quest’ultima che regala ai brownies una consistenza e un sapore unico.

Tra le tante varietà di fagioli, gli azuki sono quella più adatta per ricette di questo tipo. In Giappone, ad esempio, vengono utilizzati proprio nella preparazione di tantissimi dolcetti. 

Cari amici, lasciate che vi presenti i miei brownies fagioli e cacao, semplici, veloci e nutrienti!

INGREDIENTI PER 14 MINI BROWNIES

  • 230 gr Fagioli neri o rossi azuki bio ,già cotti – (da sgocciolati e lavati)
  • 60 gr Cacao amaro GLUTEN free
  • 3 cucchiai Semi di lino tritati
  • 6 cucchiai Acqua
  • 50 gr Sciroppo d’agave o acero 
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 4 cucchiai olio di semi o riso o evo o cocco
  • Qualche seme di baccello di vaniglia
  • 3 cucchiai Caffè concentrato
  • 1  cucchiaino Lievito per dolci gluten free o cremor tartaro + bicarbonato e una punta di aceto di mele
  • Alcune noci e/o mandorle
  • Un paio di datteri
  • Granella di pistacchi q.b.
  • Cioccolato fondente a pezzi q.b.
  • Cocco rapè q.b.

Per la salsa di melagrana,mela e uva

  • 250 ml di succo ( io avevo in frigo una bottiglietta di succo di melagrana, mela ed uva)
  • 2 cucchiai di sciroppo di agave o acero
  • 1 cucchiaio di amido di riso o mais
  • 100 ml di latte vegetale

Istruzioni

  • Unisci semi di lino tritati e acqua, lascia rapprendere per 5/10 minuti.
  • Trita la frutta secca
  • frulla poi tutti gli altri ingredienti: prima i fagioli insieme al caffè concentrato, cacao amaro, sciroppo d’acero/agave, sale, olio di cocco ( o semi) e semi di vaniglia ed aggiungi la frutta secca ed i datteri tritati
  • Aggiungi il lievito per dolci e il composto semi di lino + acqua. 
  • Ungi con poco olio una teglia quadrata o rettangolare o rotonda come ho fatto io e ricopri con carta forno e versa dentro il composto.
  • Guarnisci con granella di pistacchi, cocco rapè e cioccolato a pezzi
  • A parte far bollire leggermente il succo con il dolcificante, abbassare la fiamma aggiungere l’amido ed il latte vegetale ed addensare.
  • Tagliare a quadrotti il brownies, può essere consumato in semplicità o arricchito con la salsa.

COTTURA

  • FORNO :Inforna per 20 minuti circa A 180 °.Quando sforni, aspetta che si freddi e taglia a cubotti.
  • FRIGGITRICE AD ARIA: FAI CUOCERE A 180 ° PER 30/33 MINUTI coprendo con foglio di alluminio.

Conserva i brownies al fresco ( non in frigo)in un contenitore con chiusura ermetica per 3-4 giorni.

Una volta cotti, puoi congelare i brownies e tenerli in freezer per un mese in appositi sacchetti per congelatore.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




CIOCCOLATINI RIPIENI MISTI

☕Cioccolatini ripieni al caffè

🍋Cioccolatini ripieni al limoncello

🍬Cioccolatini ripieni al pistacchio

🍭Cioccolatini ripieni alle mandorle

🌷Cioccolatini ripieni di fiori eduli

🥰Anche la Scatola è stata realizzata da me..ho riciclato una confezione di cartone del supermercato e l’ho decorata con del nastro da decorazioni che avevo comprato qualche anno fa… Sì lo ammetto ogni tanto mi diverto anche a decorare casa …magari capiterà che ve la farò vedere 😂

1°DESSERT DEL MENÙ VEGAN DELLE FESTE NATALIZIE DI Viaggi&AssaggiFelici

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/12/22/crea-il-tuo-menu-vegan-delle-feste-natalizie-con-le-ricette-di-viaggiassaggifelici/

Non limitarti ad un mazzo di fiori, conquista il tuo Partner con la dolcezza dei cioccolatini ripieni !!!

E se sei particolarmente romantico puoi sempre regalare questi deliziosi cioccolatini fatti in casa in una scatola realizza a mano da te. Con un tocco di creatività, un po’ di fantasia e con pochi materiali, per esempio una vecchia scatola che avrai sicuramente a casa !!!

Perché si regalano i cioccolatini? Te lo sei mai chiesto?

Il cioccolato in passato era un bene di lusso, un prodotto d’èlite molto costoso. Ma era anche qualcosa con virtù miracolose. Infatti, nell’800, i medici raccomandavano  il cioccolato per alleviare le pene d’amore.

Cosa c’è di più bello di un piccolo pensiero goloso fatto con le proprie mani?

Questi  cioccolatini ripieni al caffè , al limoncello, alle mandorle, ai fiori eduli, ai pistacchi ,sono il regalo perfetto per colpire al cuore del gusto e fare un figurone con la persona amata.

Prepararli è davvero semplice, non richiedono troppo tempo e neanche tanti ingredienti: solo 3. Passiamo subito alla ricetta.

INGREDIENTI PER 42 CIOCCOLATINI RIPIENI

  • 500 GR CIOCCOLATO FONDENTE CERTIFICATO GLUTEN FREE ( IO HO USATO TAVOLETTE DI CIOCCOLATO FONDENTE BIO DOLCIFICATO CON POCO MALTITOLO)
  • 250 GR PANNA DI SOIA NON MONTATA ( Io la faccio in casa in 5 minuti partendo da latte di soia , in fondo all’articolo la mia ricetta)

Per quelli al caffè:

  • CAFFÈ SOLUBILE o macinato un cucchiaino

Per quelli al limoncello

  • LIMONCELLO q.b.

Per quelli al pistacchio

  • PISTACCHI TRITATI q.b.

Per quelli alla mandorla

  • MANDORLE TRITATE q.b.

Per quelli ai fiori

  • FIORI EDULI MISTI ( io ho usato calendula,fiordaliso e rosa)



PREPARAZIONE CON CREMA AL CAFFÈ

  • In una casseruola fate bollire la panna.
  • Unite il caffè e mescolare.
  • Unite 50 g di cioccolato
  • Mescolate fino a quando il cioccolato non si è sciolto quindi lasciate raffreddare fuori dal frigo.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato rimasto.
  • Spennellare il cioccolato all’interno degli stampini per cioccolatini e fate riposare 30 minuti (se serve fate un altro strato di cioccolato dopo che si sarà asciugato).
  • Riempite i gusci con la crema al caffè preparata in precedenza .
  • Fate riposare per 1 ora quindi chiudete con il cioccolato rimasto.
  • Fate solidificare per 1 ora, sformate e servite.

PREPARAZIONE CON CREMA AL LIMONCELLO

  • In una casseruola fate bollire la panna.
  • Unite il LIMONCELLO e mescolare.
  • Unite 100 g di cioccolato
  • Mescolate fino a quando il cioccolato non si è sciolto quindi lasciate raffreddare fuori dal frigo.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato rimasto.
  • Spennellare il cioccolato all’interno degli stampini per cioccolatini e fate riposare 30 minuti (se serve fate un altro strato di cioccolato dopo che si sarà asciugato).
  • Riempite i gusci con la crema al LIMONCELLO preparata in precedenza .
  • Fate riposare per 1 ora quindi chiudete con il cioccolato rimasto.
  • Fate solidificare per 1 ora, sformate e servite.

PREPARAZIONE CON CREMA AL PISTACCHIO

  • Prima di realizzare la crema, mettiamo i pistacchi a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore.
  • Questa operazione faciliterà la rimozione della pellicina esterna dei pistacchi mantenendo il colore verde inalterato. Inoltre, quando andremo a frullare i pistacchi, otterremo una crema liscia e vellutata.
  • Frullare i pistacchi con la panna.
  • Mettere sul fuoco ed Unite 100 g di cioccolato
  • Mescolate fino a quando il cioccolato non si è sciolto quindi lasciate raffreddare fuori dal frigo.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato rimasto.
  • Spennellare il cioccolato all’interno degli stampini per cioccolatini e fate riposare 30 minuti (se serve fate un altro strato di cioccolato dopo che si sarà asciugato).
  • Riempite i gusci con la crema al pistacchio preparata in precedenza .
  • Fate riposare per 1 ora quindi chiudete con il cioccolato rimasto.
  • Fate solidificare per 1 ora, sformate e servite.

PREPARAZIONE CON CREMA ALLE MANDORLE

  • Prima di realizzare la crema, mettiamo le mandorle a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore.
  • Questa operazione farà in modo che quando andremo a frullare le mandorle , otterremo una crema liscia e vellutata.
  • Frullarle mandorle con la panna.
  • Mettere sul fuoco ed Unite 100 g di cioccolato
  • Mescolate fino a quando il cioccolato non si è sciolto quindi lasciate raffreddare fuori dal frigo.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato rimasto.
  • Spennellare il cioccolato all’interno degli stampini per cioccolatini e fate riposare 30 minuti (se serve fate un altro strato di cioccolato dopo che si sarà asciugato).
  • Riempite i gusci con la crema alle mandorle preparata in precedenza .
  • Fate riposare per 1 ora quindi chiudete con il cioccolato rimasto.
  • Fate solidificare per 1 ora, sformate e servite.

PREPARAZIONE CON CREMA AI FIORI EDULI

  • In una casseruola fate bollire la panna.
  • UNITE I FIORI
  • Unite 100 g di cioccolato
  • Mescolate fino a quando il cioccolato non si è sciolto quindi lasciate raffreddare fuori dal frigo.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato rimasto.
  • Spennellare il cioccolato all’interno degli stampini per cioccolatini e fate riposare 30 minuti (se serve fate un altro strato di cioccolato dopo che si sarà asciugato).
  • Riempite i gusci con la crema AI FIORI EDULI preparata in precedenza .
  • Fate riposare per 1 ora quindi chiudete con il cioccolato rimasto.
  • Fate solidificare per 1 ora, sformate e servite.

Potreste usare anche semplicemente la formina del ghiaccio , in freezer per qualche ora , dopo li puoi incartare singolarmente con carta forno , o lasciarli in pirottini di carta e li conservi in frigo…ed ogni tanto ci gratifichiamo !!!

https://viaggieassaggifelici.blog/2020/11/24/panna-di-soia/

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




SICILIANE FRITTE,RIPIENE DI TOFU AFFUMICATO, PISELLI,OLIVE TAGGIASCHE, FUNGHI ,PISTACCHI ED UNA CREMA FORMAGGIOSA

La SICILIANA CATANESE Non È SOLO una bella donna isolana, ma una prelibatezza culinaria catanese, una pizza ripiena e fritta, comunemente chiamata anche calzone, proprio per la sua tipica forma a mezzaluna. +.

La siciliana viene farcita spesso con formaggio e filetti di acciughe, quindi fritta ad una temperatura che non deve superare i 180 gradi, altrimenti la pasta potrebbe spaccarsi e far uscire il suo contenuto. La siciliana va consumata asciutta e non unta di olio. Meglio lasciarla raffreddare qualche minuto per gustarne al meglio la croccantezza della sua crosta e l’impasto cremoso e salato al punto giusto.

Gli ingredienti per realizzarla sono pochi in origine : farina, zucchero, sale, strutto ed acqua, ma la mia sarà Un grande classico della cucina siciliana in versione vegan

La pizza siciliana fritta catanese è tra i prodotti più richiesti dalle rosticcerie sicule.

Se ne preparano di tantissimi gusti. Ad esempio, c’è chi aggiunge qualche oliva nera snocciolata.

Un’altra versione è fatta con la cipolla lunga fresca, il pepato vecchio, le olive . Abbiamo anche la versione “rossa”.

La mia versione VEGANA PIÙ SOFISTICATA prevede al suo interno PISELLI, OLIVE TAGGIASCHE , CONCENTRATO DI POMODORO , TOFU AFFUMICATO , FUNGHI TRIFOLATI E PISTACCHI e le “FRIGGERÒ” in friggitrice ad aria.

Ingredienti IMPASTO per 8 siciliane

  • 125 g di SEMOLA DI GRANO DURO RIMACINATA
  • 125 g di SEMOLA DI GRANO DURO RIMACINATA INTEGRALE
  • 150 ML DI LATTE VEG TIEPIDO
  • 50 ML DI OLIO EVO
  • 1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO O DI SCIROPPO DI AGAVE
  • 1/2 CUCCHIAINO DI SALE
  • 1/2 BUSTINA DI LIEVITO MADRE ( CIRCA 18 GR ) OPPURE MEZZO CUBETTO DI LOIEVITO DI BIRRA

Ingredienti per il ripieno

  • tofu affumicato
  • piselli surgelati
  • olive taggiasche
  • concentrato di pomodoro
  • FUNGHI FRESCHI TRIFOLATI
  • PISTACCHI TRITATI
  • sale
  • CREMA FORMAGGIOSA (4 cucchiai circa di lievito alimentare in polvere+1 goccio di salsa TAMARI+latte  vegetale o acqua qb +1 punta di senape )

PROCEDIMENTO

  • Mescola insieme gli ingredienti secchi: semola, sale, zucchero e lievito.
  • Aggiungi olio e latte veg tiepido e impasta fino a ottenere un panetto omogeneo.
  • Lasciala lievitare per circa1 ORA FUORI FRIGO E POI TUTTA 1 NOTTE IN FRIGO ( se hai poco tempo puoi far lievitare solo a temperatura ambiente per 4/5 ore)
  • taglia il tofu a cubetti , cuoci i piselli ,aggiungi i funghi con prezzemolo aglio e olio e trifola tutto , trita i pistacchi .
  • mescola tutti gli ingredienti insieme anche alle olive ,con un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro
  • concludete con la cremina formaggiosa ( semplicemente mescolando tutti gli ingredienti a freddo  )
  • lievitato l’impasto, preleva delle piccole palline, stendile con il mattarello e forma dei cerchi che farcisci con il tuo condimento.
  • Ripiegale a mezzaluna sigillando i bordi .
  • Falle lievitare ancora in forno spento con luce accesa fino alla cottura.

COTTURA

  • FRIGGETELE : UNA PER VOLTA IN ABBONDANTE OLIO , SARANNO PRONTE QUANDO L’ESTERNO SARÀ CROCCANTE E DORATO, ASSORBITE L’ECCESSO DI OLIO CON CARTA ASSORBENTE.
  • IN FRIGGITRICE AD ARIA : POSIZIONATELE NEL CESTELLO 2 O 3 PER VOLTA , QUALCHE PUFF DI OLIO E CUOCETE A 204 ° PER 5 MINUTI.SARANNO PRONTE QUANDO L’ESTERNO SARÀ CROCCANTE E DORATO

Naturalmente va mangiato ancora caldo, la panatura croccante appena sfornato si sposerà benissimo infatti con il ripieno goloso .

E si mangia rigorosamente con le mani !!!!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




Goloso strudel senza glutine,con uvetta,mele ,cioccolato, zucca , con glassa al cacao e pistacchi tritati

Lo strudel è uno dei dolci più semplici e apprezzati. Per prepararlo molti utilizzano la pasta sfoglia (che ci può anche stare se siete di fretta), ma la ricetta tradizionale prevede la pasta strudel.

Lo strudel è il dolce tipico della pasticceria dell’Alto Adige. Il termine tedesco “strudel”, tradotto alla lettera in “vortice”, sta a significare la struttura del dolce stesso che è realizzato una farcitura di frutta avvolta da pasta sottile e croccante.

Secondo la cultura popolare il giusto spessore della sfoglia dovrebbe permettere di leggervi in trasparenza una lettera d’amore ma con le farine senza glutine è difficile stendere e lavorare una pasta tanto sottile.

Per permettere anche a coloro che seguono una dieta senza glutine di assaporare questa delizia, l’ho preparato senza glutine, con mele ,uvetta,pinoli ,zucca , cioccolato

Lo strudel senza glutine non è difficile da fare, io ho usato una pasta matta .

A me piace cospargere la pasta stesa di pan grattato prima di aggiungere la farcia da avvolgere

Ingredienti pasta strudel per 6 persone( lunghezza strudel circa 20 cm,larghezza chiuso circa 10 cm)

  • 150 g di farina senza glutine ( io ho usato 80 Gr riso+ 20 mais + 20 grano saraceno+30 gr amido di mais)
  • 120 ml circa di acqua o latte di soia
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti RIPIENO

  • 150 gr di zucca
  • 2 mele
  • 30 g di uvetta
  • PISTACCHI TRITATI
  • pangrattato senza glutine q.b.
  • 50 grammi di cioccolato fondente
  • 25 g di eritritolo + 1 cucchiaio di sciroppo di agave
  • 50 g di liquore ( rum , grappa o moscato)
  • cannella q.b.
  • eritritolo a velo q.b.
  • cacao amaro q.b.

Ingredienti GLASSA AL CACAO

Ingredienti per la glassa

  • 2 cucchiai di moscato d’asti
  • 2 cucchiai di acqua
  • 3 cucchiai di eritritolo a velo
  • 1 cucchiaio di cacao amaro

PROCEDIMENTO

  1. Innanzitutto preparate la pasta strudel. Mettete in una ciotola la farina, ,sale,lolio e l’acqu( o latte di soia) e impastate fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  2. Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigorifero per almeno due ore prima di stenderlo.
  3. Nel frattempo mettete in ammollo l’uvetta con il LIQUORE.
  4. Sbucciate le mele, tagliatele a fettine sottili oppure a tocchetti e mescolatele insieme all’uvetta strizzata, a 25 g di ERITRITOLO e sciroppo di agave .
  5. Mescolate e lasciate riposare il tutto per un’ora.
  6. Recuperate ora l’impasto, stendetelo sopra la carta forno dove ho sparso un pò di farina di riso, fino a pochi millimetri di spessore in modo da formare un rettangolo con molta attenzione e infarinandolo con farina di riso
  7. Farcitelo con il ripieno di mele e uvetta, il cioccolato a pezzetti e la zucca precedentemente cotta , aggiungendo a piacere del pangrattato senza glutine per asciugare il composto.
  8. Richiudete aiutandovi con la carta forno,Piegate i 2 lati più lunghi verso il centro, uno alla volta e sigillate i bordi. (aiutatevi con la carta forno). Chiudete anche le estremità.
  9. Fate dei tagli in superficie per lasciar evaporare le mele in cottura ,spennellatelo con latte di soia e spolverizzarlo con la granella di pistacchi mista all’eritritolo a velo .e adagiate su una teglia e cuocete

COTTURA

  1. FORNO : a 180°C per circa 40 minuti.
  2. FRIGGITRICE AD ARIA : SENZA TEGLIA DIRETTAMENTE NEL CESTELLO a 170°C per circa 15/20 minuti,dopo 15 minuti controllate .

SERVITELO SEMPLICEMENTE SPOLVERIZZATO CON CACAO AMARO E CANNELLA OPPURE CON LA GLASSA AL CACAO PREPARATA SEMPLICEMENTE mescolando bene con un cucchiaio fino ad ottenere una glassa omogenea con la consistenza simile alla panna liquida. Versiamo la glassa sullo Strudel e decoriamo con pistacchi tritati.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!