1

LASAGNE ALLA NAPOLETANA GLUTEN FREE ,CON SFOGLIA DI LENTICCHIE ROSSE, RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI CON PISELLI , RICOTTA DI SOIA , SCAMORZA AFFUMICATA VEG E POLPETTINE DI LENTICCHIE E FORMAGGIO GRATTUGIATO VEGANO,TUTTO FATTO IN CASA, ACCOMPAGNATE DA INSALATA COLORATA DI CRAUTI ROSSI, FUNGHI SHIITAKE E PRATAIOLI , POMODORO CAMONE,OLIVE ,FINOCCHIO , MAIS E GERMOGLI DI FAGIOLI MUNGO

Ormai sapete che mi piace inventare e creare sempre piatti diversi e dopo aver provato lasagne di ogni tipo ( cliccando qui ( https://viaggieassaggifelici.blog/?s=lasagne) trovi tutte le ricette di LASAGNE NEL MIO BLOG)anche oggi in una nuova veste.

La Lasagna alla napoletana è un primo piatto al fornoricco e succulento tipico della tradizione partenopea che si prepara a Carnevale e nei giorni di festa! Variante delle classiche Lasagne al forno alla bolognese; In questo caso si tratta di una teglia calda realizzata con strati di pasta fresca , farcita con ragù, morbide polpettine fritte, ricotta e provola! Una golosità senza paragoni, che ha origini antiche! Addirittura sembra risalga al 1700, ai tempi di Francesco II, ultimo re delle due Sicilie, chiamato affettuosamente “Re Lasagna”, tanto amava tantissimo questo piatto!

La nostra versione sarà naturalmente totalmente VEGANA e GLUTEN FREE e avrà TUTTI QUESTI INGREDIENTI FATTI IN CASA :

SFOGLIA DI LENTICCHIE E FARINE SENZA GLUTINE
RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI
RICOTTA DI SOIA
PROVOLA AFFUMICATA VEGAN
POLPETTINE DI LENTICCHIE FRITTE IN FRIGGITRICE AD ARIA

Si tratta di una preparazione laboriosa ma con tutti i trucchi e consigli passo passo diventerà facile da eseguire! Vi occorrerà solo il tempo necessario per realizzare un ottimo ragù, dare forma alle polpettine e infine assemblare strato dopo strato la Lasagna napoletana nella teglia! La bontà di questo piatto vi ripagherà di ogni attesa! Otterrete delle Lasagne napoletane buone da leccarsi i baffisaporite, ricche, con strati visibili e fette golosesapientemente equilibrate nel gusto. proprio come tradizione comanda! Dove il sapore della ricotta non copre gli altri ingredienti, ma si miscela al ragù e alla provola filante in abbraccio straordinariamente buono!

La Lasagna napoletana è immancabile da servire il martedì grasso e tutto il periodo di Carnevale! insieme a Chiacchiere e Migliaccio! Ma credetemi è talmente golosa che è perfetta per una domenica in famiglia, occasioni speciali, feste e buffet al posto della classica Pasta al forno! Potete prepararla con largo anticipo, anche il giorno prima e cuocere o riscaldare al momento!

La pasta fatta in casa richiede solo 2 ingredienti : acqua e farina !
Ma volevo proporvi qualcosa di diverso e unico , allo stesso tempo anche gluten free , in modo che tutti possiamo divertirci a realizzarla in casa !

La base per realizzare una buona pasta di legumi consiste nel combinare acqua e farina del legume prescelto, ma spesso le farine di legumi sono abbastanza costose , così come lo è comprare la pasta di legumi già pronta !

Questa sfoglia che vi propongo oggi è un’alternativa a costo zero e divertente da realizzare in casa !

Tutto ciò di cui avrete bisogno per la sfoglia di lenticchie è :

LENTICCHIE ROSSE DECORTICATE
FARINA SENZA GLUTINE A TUA SCELTA
GOMMA DI XANTANO ( per legare meglio l’impasto)
ACQUA
PAPRIKA ( facoltativa per dare una botta di sapore extra)





INGREDIENTI PER UNA TEGLIA RETTANGOLARE 25X18

PER LA SFOGLIA

  • 200 gr Lenticchie Rosse cotte
  • 150  gr Farina Senza Glutine ( io ho usato 130 gr di farina di ceci + 20 gr di farina di soia)+ quella per stendere la pasta
  • 1 cucchiaio Gomma di Xantano
  • 1 cucchiaio Paprika dolce
  • 1 cucchiaino di sale
PER I CONDIMENTI

  • 250 gr di provola AFFUMICATA VEGANA ( VEDI NEL BLOG LA RICETTA)
  • 250 gr di ricotta DI SOIA ( VEDI NEL BLOG LA RICETTA)
  • 5 – 6 cucchiai di formaggio grattugiato vegano (  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )
  • sale

RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI E PISELLI

  • 100 g di granulare di piselli
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cipolla fresca
  • i costa di sedano
  • 1 carota
  • 50 gr di piselli
  • PEPERONCINO 1 PIZZICO
  • 1 CUCCHIAIO DI CONCENTRATO DI POMODORO
  • 350 GR DI PASSATA ( IO USATO QUELLA DI CILIEGINO)
  • vino bianco q.b. per sfumare
  • 20 g di salsa tamari/soia
  • 1 foglia di alloro
Per le polpettine di lenticchie

  • 150 gr. di lenticchie SECCHE COTTE O in scatola ( io usato quelle rosse decorticate)
  • pangrattato q.b. o farina di mais
  • 1 cipolla rossa
  • un pizzico di curcuma
  • 1 carota
  • sedano q.b.
  • pepe nero
  • prezzemolo
  • sale
  • olio evo
  • olio per friggere o friggitrice ad aria

INSALATA COLORATA DI CRAUTI ROSSI, FUNGHI SHIITAKE E PRATAIOLI , POMODORO CAMONE,OLIVE ,FINOCCHIO , MAIS E GERMOGLI DI FAGIOLI MUNGO

  • ½ CRAUTI ROSSI
  • 2 funghi shiitake + 2 funghi prataioli crudi + 1 cucchiaio di salsa di soia + 1 cucchiaio di olio evo
  •  ½ cipolla rossa
  •  1 pizzico di sale
  •  4 pomodori secchi
  • aceto di mele q.b.
  •  1 cucchiaio di olio evo
  • 1 piccolo finocchio
  • 2 pomodori camone
  • olive
  • mais
  • germogli

PROCEDIMENTO

  • PER LA SFOGLIA : Poniamo le lenticchie in una pentola con acqua fredda, portiamo a bollore e cuociamo a fuoco lento per 15-20 minuti, finché non saranno morbide.Scoliamo bene le lenticchie e le andiamo a frullare fino a ottenere una purea liscia.Aggiungiamo la farina, la gomma di xantano e la paprika . Notate: l’impasto potrebbe richiedere un quantitativo maggiore di farina a seconda della sua umidità.Lavoriamo l’impasto con abbastanza farina quanto necessita per staccarsi facilmente dalle mani. Copriamolo con una ciotola o un foglio di pellicola e lasciamolo riposare per 30 minuti.Stendiamo l’impasto a mano fino a ottenere uno spessore di circa 2 mm.Formiamo i rettangoli per le lasagne utilizzando un coltello o una rotella per pizza. 
  • PREPARATE LA SCAMORZA VEGANA :SEGUENDO LA MIA RICETTA https://viaggieassaggifelici.blog/2022/05/12/scamorza-affumicata-vegan/
  • PREPARATE LA RICOTTA VEGANA :SEGUENDO LA MIA RICETTA https://viaggieassaggifelici.blog/2021/03/28/ricotta-di-soia/
  • PREPARATE IL RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI CON PISELLI : Tritate carota, cipolla e sedano e fateli rosolare in un tegame con l’olio.Aggiungete il granulare di piselli ed i piselli , Fate insaporire qualche minuto poi salate,io ho aggiunto anche un cucchiaio del dado granulare fatto da me e sfumate con il vino.Aggiungete il concentrato di pomodoro ed il cucchiaio di salsa tamari , fate insaporire , poi aggiungete la passata , il peperoncino , acqua quanto basta e la foglia di alloro .Cuocete il ragù di per un’ora almeno a fuoco medio.
  • PREPARATE LE POLPETTINE DI LENTICCHIE :  in un recipiente poniamo le lenticchie COTTE, il pepe, la curcuma, la cipolla tritata , il sedano tritato, la carota tritata e il prezzemolo, e con il mini pimer frulliamo finché il composto diventa omogeneo ( se usate le lenticchie decorticate impastate solo con le mani ) Aggiungiamo il pangrattato ed il sale e lavoriamo l’impasto con le mani.Lasciate riposare il composto in frigo.Formiamo delle piccole palline, che friggiamo in padella con un filo di olio di semi O IN FRIGGITRICE AD ARIA PER 9 MINUTI A 204°.Poniamole su un vassoio con carta assorbente. Prima di preparare la lasagna, versiamo le polpette nel sugo, mescoliamo e lasciamo cuocere per altri 10 minuti.
  • Assemblamento lasagne :  mescolate la ricotta perfettamente sgocciolata con 2 – 3 cucchiai di ragù.Aggiungete 1 mestolo di ragù nella teglia. Girate la teglia in modo che si cosparga perfettamente.Ora iniziate gli strati ,mettete uno strato di lasagne, in seguito quindi aggiungete uno strato di ricotta, polpettine, scamorza , ragù, ed infine il formaggio grattugiato veg. Continuate gli strati finchè raggiungete l’altezza desiderata ( io ho fatto 3 strati( la sfoglia è abbastanza sottile), a me ed ai miei commensali non piacciono troppo alte e poi ci sono anche le polpettineche fanno spessore), terminando con ragù ed un’ultima spolverata di formaggio grattugiato veg con qualche spruzzata di olio evo. Fate cuocere in forno caldo, a 180°C, per circa 35/40 minuti (dei quali gli ultimi 5 con il grill attivato).Trascorso il tempo indicato sfornate la vostra Lasagna napoletana e lasciatele raffreddare!
  • INSALATA COLORATA DI CRAUTI ROSSI, FUNGHI SHIITAKE E PRATAIOLI , POMODORO CAMONE,OLIVE ,FINOCCHIO , MAIS E GERMOGLI DI FAGIOLI MUNGO : Mettete i funghi a listarelle a macerare con salsa di soia e olio evo.Tagliate tutte le altre verdure condite con olio , sale e aceto di mele , aggiungete i funghi insaporiti

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




Pinsa Romana Semi Integrale in 3 varianti, Accompagnata da Insalata di Finocchi Rustica

La Pinsa Romana è considerata l’antenata della pizza di oggi e le sue origini sono molto molto antiche, risalgono infatti ai tempi dell’antica Roma imperiale.
Il suo nome deriva dal latino pinsere, ovvero “pestare, macinare, schiacciare” e veniva preparata dalla plebe, in particolare dai contadini poveri. Quest’ultimi ottenevano l’impasto attraverso la macinazione dei cerealiorzofarroavena e miglio. A questi ingredienti poi aggiungevano semplicemente dell’acqua, un po’ di sale e delle erbe.
Una volta ottenuto l’impasto ed averlo allungato nella caratteristica “forma ovale”, la Pinsa veniva cucinata su delle braci ottenute con delle pietre messe sui carboni.  Spesso, all’interno della Pinsa, venivano messi dei condimenti, proprio come si fa con la pizza odierna.A distanza di tanto tempo la Pinsa Romana è tornata sulle nostre tavole e ad oggi sono tanti i locali che la preparano proponendola come ricetta della tradizione.
Può essere considerato anche come un piatto dietetico grazie alla leggerezza dell’impasto e alla varietà di preparazione con cui viene realizzata.
Infatti, è possibile trovare una Pinsa Romana preparata con una miscela di farine di grano tenero, soia, frumento, riso, prodotta con lievito madre e quindi con una lunga lievitazione, che può raggiungere le 48 ore o addirittura le 72 ore.
Leggera e altamente digeribile perché povera di grassi, proteine e carboidrati complessi, la Pinsa Romana è davvero un prodotto nutriente, perfetto per restare in forma e allo stesso tempo saziarsi a sufficienza.Per ottenere una buona Pinsa Romana, leggera e digeribile, Oltre all’importanza delle farine utilizzate, c’è dietro tutta una lavorazione particolare ed una combinazione perfetta tra gli ingredienti usati.
A dare la friabilità perfetta al prodotto è l’impasto e la panificazione.
In base a quanta umidità sarà in grado di assorbire, la pasta madre sarà più o meno leggerezza, morbida e tenera, quasi come se fosse una nuvola.
La sua leggerezza e la sua carenza di grassi la rendono, inoltre, molto più digeribile rispetto alla pizza tradizionale. Croccante fuori e morbida dentro, la Pinsa Romana è quindi un prodotto ideale da assaporare in qualsiasi momento della giornata e, soprattutto, in qualsiasi stagione, sia d’estate sia d’inverno.
Una delle differenze tra la pinsa e la pizza, infatti, è data proprio dalle farine adoperate, che sono di regola 3 farine diverse: un mix tra farina di frumento, farina di soia e farina di riso,  impastate con acqua rigorosamente fredda (l’acqua nel caso della pinsa rappresenta ben il 75%-80% dell’impasto!) e lievito in quantità molto basse; l’impasto, altra particolarità, viene lasciato lievitare per minimo 24 ore e massimo 150 ore. L’impasto arriva ad una lievitazione di 150 ore, cosa che rende la pinsa fragrante, digeribile e ipocalorica.
La pinsa richiede lunghe lievitazioni e pazienza: se non lasci lievitare l’impasto a lungo, non otterrai le bolle e la croccantezza. E’ un lavoro lungo, che ripaga la fatica se ben fatto.
Per preparare la pinsa è necessaria la farina di soia, che è l’ingrediente insostituibile per eccellenza. Infatti la farina di soia contiene amidi in quantità minori rispetto alla farina bianca classica ed è per questo molto più digeribile. La soia ha un elevato contenuto di proteine e deve lievitare moltissimo. Questo garantirà un impasto elastico che produrrà le classiche bolle che caratterizzano la pinsa, facendo in modo allo stesso tempo che la base sia croccante. Dunque la risposta alla domanda Come sostituire la farina di soia nella pinsa romana è semplice: non sostituirla per non rovinare l’effetto finale.

Per la mia MOZZARELLA VEGANA, ho fatto una SALSA DI MOZZARELLA VEGAN,allo YOGURT di SOIA che si prepara in 5 minuti e richiede solo 5 ingredienti che sicuramente avrete in casa ed è adatta a chi è allergico alla frutta secca.

✔️è una mozzarella filante✔️fonde se scaldata come la classica mozzarella✔️è facilissima da preparare ed è pronta in meno di 5 minuti✔️richiede solo 5 ingredienti✔️ha un gusto neutro e si adatta bene a qualsiasi ricetta✔️si può utilizzare immediatamente e si conserva in frigorifero 5-6 giorni✔️è senza glutine✔️è light e povera di grassi ✔️ideale per condire la mia PIZZA

Come vi dicevo io ho fatto 3 varianti , utilizzando sempre la stessa base CON SALSA DI MOZZARELLA E PASSATA DI POMODORINO CILIEGINO CON BASILICO:

1 ) Friarielli+Pomodori secchi +Ricotta di soia + Capperi + Olive + Olio extravergine d’oliva + Sale 

2) Tofu Marinato alla Soia +Zucca+Funghi di venere +Pesto di Cavolo Nero +Peperoncino +Sale

3) Pesto di Catalogna +Rucola + Carciofi +Peperoncino + Olio extravergine d’oliva + Sale 

Insalata di Finocchi Rustica :
Chi non adora l’insalata di finocchi? Anche se si tratta di un contorno semplicissimo possiamo proporlo in modo sempre diverso!

Tra i contorni che preferisco c’è sicuramente l’insalata di finocchi, che preparo sempre per accompagnare tanti secondi diversi. 



Ingredienti Per 3 Pinse

  • 500 grammi di mix di grano tenero, soia e riso così composto:
  • 200 grammi di farina di grano tenero integrale
  • 160 grammi di farina di farro
  • 90 grammi di farina di riso
  • 50 grammi di farina di soia
  • 5 gr di pasta madre essiccata con lievito secco
  • 10 grammi di sale
  • 5 grammi di olio extravergine di oliva
  • 400 ml di acqua fredda di frigorifero in modo da arrivare all’80% di idratazione

Ingredienti per la farcitura

  • SALSA DI MOZZARELLA VEGAN,allo YOGURT di SOIA ( vedi dopo la ricetta)
INGREDIENTI SALSA DI MOZZARELLA VEGAN,allo YOGURT di SOIA

  • ▢115 g latte di mandorle o soia NON dolcificato
  • ▢75 g yogurt di soia naturale NON dolcificato 
  • ▢15 g tapioca o fecola di patate o amido di mais
  • ▢15 g olio extra vergine di oliva
  • ▢1-2 g sale o a piacere
  • ▢0.5-1 cucchiaini lievito alimentare in scaglie opzionale, cambierà leggermente il colore della mozzarella
  • ▢pepe  aglio

CONDIMENTO PER LA PRIMA PINSA

  • friarielli
  • RICOTTA DI SOIA ( VEDI LA RICETTA NEL MIO BLOG)
  • pomodori secchi sott’olio
  • Basilico fresco
  • Olive
  • CAPPERI
  • Olio extravergine d’oliva 
  • Sale 
  • Peperoncino q.b.
  • aglio granulare

CONDIMENTO PER LA SECONDA PINSA

  • Tofu Marinato alla Soia
  • 2 scalogni
  • Zucca
  • Funghi di venere
  • Pesto di Cavolo Nero ( olio Evo ,Pinoli, Lievito a scaglie,Noci o nocciole (una grossa manciata) semi di GIRASOLE ,aglio ,sale)
  • Peperoncino
  • SALE
  • aglio granulare

CONDIMENTO PER LA TERZA PIZZA

  • Pesto di Catalogna ( olio Evo ,Pinoli, Lievito a scaglie,Noci o nocciole (una grossa manciata) semi di GIRASOLE ,aglio,sale)
  • Rucola
  • Carciofi
  • Peperoncino
  • Olio evo
  • sale

Ingredienti Insalata di Finocchi Rustica

  • 2 finocchi
  • q.b. di scaglie di lievito alimentare
  • q.b. di pomodori secchi
  • Olive q.b.
  • q.b. di gherigli di noci
  • q.b. di olio extravergine d’oliva
  • q.b. di sale
  • q.b. di peperoncino

Procedimento

  • IMPASTO : Con le mani miscelare le tre farine quindi aggiungere il lievito e mescolare a mano o con l’impastatrice.Aggiungere l’80% dell’acqua fredda ed impastare per circa 3-4 minuti.Aggiungere il sale all’impasto ed impastare ancora quindi aggiungere anche l’olio e continuare ad impastare.Aggiungere l’acqua fredda restante, impastare ancora per almeno 5 minuti.Sistemare l’impasto della pinsa in una ciotola ( io uso un contenitore ermetico ) e lasciare lievitare per 2 ore a temperatura ambiente.Trascorse le 2 ore metterlo in frigorifero per almeno 35 ore (io arrivo anche a 48) quindi, trascorso il periodo della lievitazione, tirarlo fuori e ricavarne i panetti da stendere lasciandoli riposare fin quando non saranno raddoppiati di volume ovvero per circa 3 ore.Riprendere i panetti, stenderli sulle teglie unte e condirle. Cuocere la pinsa in forno caldo a 200° per circa 10 minuti o quando la pinsa risulta croccante all’esterno e morbida all’interno.
  • SALSA DI MOZZARELLA VEGAN,allo YOGURT di SOIA : Mettete tutti gli ingredienti in un frullatore e frullate per almeno un paio di minuti. Versate in una casseruola e, continuando a mescolare energicamente con una frusta, portate a bollore e lasciate sobbollire per 10 secondi. IMPORTANTE: Gli amidi devono cuocere perciò la salsa deve sobbollire per alcuni secondi e non essere semplicemente scaldata. La salsa si addenserà una volta cotta. Versatela nuovamente nel frullatore e frullate per almeno 4 minuti fino ad ottenere una salsa dalla consistenza liscia e cremosa.Utilizzate la salsa mozzarella vegan allo yogurt immediatamente ,Ideale per guarnire la pizza, preparare la parmigiana, torte salate etc.Versate la restante salsa in un barattolo e lasciate raffreddare. Chiudete con coperchio e conservate in frigorifero per 5-6 giorni o in freezer fino a 5 mesi.Per utilizzare la salsa mozzarella vegan conservata in frigo, vi basterà frullarla per renderla nuovamente omogenea e cremosa.
  • PER LE 3 DIVERSE VARIANTI: considerando la base uguale per tutte e tre , polpa di pomodoro ciliegino con basilico e salsa di mozzarella allo yogurt di soia
  • PRIMA VARIANTE : Iniziate con preparare la ricotta di soia ; Dopo tagliare a striscioline i pomodori secchi . Saltate con olio evo i friarielli già puliti e cotti al vapore o comunque con pochissima acqua, con una presa di sale , Basilico fresco,Olive,CAPPERI , peperoncino e 2 cucchiai di olio dei pomodori secchi. Cuocete il tutto per 10 minuti fino a quando le verdure saranno morbide e cotte. Nel frattempo stendete la base condite la passata di pomodoro con sale e olio e usatela per farcire la base della pizza.Condire con la salsa di mozzarella .Versare tutti gli ingredienti ed infine ciuffi di ricotta di soia ed infornate.
  • SECONDA VARIANTE : Tagliate il tofu a tocchetti, mettetelo a marinare con un po’ di salsa di soia per una mezz’oretta. Tagliate gli scalogni a fettine e fateli stufare in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale e fate caramellare leggermente insieme alla zucca a cubetti Preparate il pesto : tagliate il cavolo nero e unitelo con il resto degli ingredienti e frullate tutto fino ad ottenere un crema vellutata. Nel caso serva aggiungete un po di acqua di cottura per renderlo più fluido.Scolate il tofu dalla marinata, asciugate e soffriggete in un pochino d’olio, fino a doratura o in friggitrice ad aria .Saltate in poco olio e aglio e peperoncino la zucca ed i funghi Nel frattempo stendete la base condite la passata di pomodoro con sale e olio e usatela per farcire la base della pizza.Condire con la salsa di mozzarella .Versare tutti gli ingredienti ed infornate.
  • TERZA VARIANTE : Preparate il pesto : tagliate LA CATALOGNA e cuocerla in padella senza acqua e unitelo con il resto degli ingredienti e frullate tutto fino ad ottenere un crema vellutata. Nel caso serva aggiungete un po di acqua di cottura per renderlo più fluido.Saltare i carciofi con sale, olio evo e peperoncino. Nel frattempo stendete la base condite la passata di pomodoro con sale e olio e usatela per farcire la base della pizza.Condire con la salsa di mozzarella .Versare tutti gli ingredienti ed infornate.
  • Insalata di Finocchi Rustica: Per prima cosa affettate il finocchio e disponetelo all’interno del piatto in cui andrete a comporre l’insalata.Aggiungete ora i pomodori secchi ridotti in listarelle o, se lo preferite, in cubetti. Successivamente aggiungerete anche le scaglie di lievito alimentare, le olive a rondelle ed i gherigli di noci.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog



🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!

😘Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!

👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.