1

LASAGNE GLUTEN FREE COLORATE CON RAGÙ ALLA VODKA DI BOCCONCINI DI SOIA E CARCIOFI TRIFOLATI CON BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI

Lasagna alla Vodka è una RIVISITAZIONE di un piatto vintage in voga negli anni ’70 e ’80 sulle tavole degli italiani, conosciuto e famoso anche a livello internazionale: le pennette alla vodka. Le origini di questa ricetta sono piuttosto dubbie, c’è chi afferma essere un primo piatto nato in un ristorante di Bologna, e chi invece attribuisce la loro invenzione ad uno Chef di New York, ma una cosa è certa, le pennette alla vodka sono tutt’oggi apprezzate, ma forse un pochino dimenticate, e io che amo i grandi classici non potevo che riproporle nel mio blog, ma le pennette diventano LASAGNE ! Per prepararle ho utilizzato AL CONTRARIO della versione classica originale, i BOCCONCINI DI SOIA al posto della pancetta affumicata , con i quali ho fatto un ragù arricchito dai carciofi e SFUMATO CON VODKA !

Viaggi&AssaggiFelici vi propone, qui di seguito, una ricetta tradizionale di un primo piatto , alla quale applicheremo semplicemente qualche piccolo tocco rock, che da sempre è il nostro marchio di fabbrica e che renderà questa ricetta di pasta fresca una portata moderna, dall’aspetto elaborato e dal sapore squisito , ma soprattutto VEGAN:
La sostanza è la stessa ma la forma è diversa: UTILIZZEREMO LA SFOGLIA DI LASAGNA COME PASTA al posto delle classiche pennette.

Come sperimentare nuove farine: la pasta fresca è stata realizzata con farina di grano saraceno e con farine naturalmente senza glutine, e per finire coloreremo la nostra pasta con colori naturali :

GIALLO : La pasta fresca colorata gialla può essere preparata usando una bustina di zafferano ogni 100 grammi di farina o un cucchiaino da caffè di curcuma.

ROSSO : La pasta fresca colorata rossa richiede l’aggiunta di un cucchiaio di concentrato di pomodoro ogni 100 grammi di farina all’impasto classico della pasta fresca

VERDE : La pasta fresca verde richiede l’aggiunta di 10 grammi di spinaci lessati ogni 100 grammi di farina, borragine, altra verdura verde , the matcha oppure di basilico fresco tritato nelle stesse quantità (pasta fresca colorata al basilico).

Scopri gli altri ingredienti e portale subito in tavola anche tu, perfette per le occasioni speciali!

…E per completare qualsiasi lasagna non può mancare la besciamella, in questo caso ho fatto una besciamella ai funghi porcini al posto della panna che fa parte della ricetta classica della pasta alla vodka.

La vodka è cotta ma ciò che rimane è un notevole finale pepato alla salsa di pomodoro cremosa più saporita.

Un ragù alla vodka offre un interessante ventaglio di sapori.

INGREDIENTI

PER LA SFOGLIA

  • 150 g farina di riso finissima
  • 40 g farina di grano saraceno
  • 30 g farina di ceci (unica farina sostituibile con altra di vostro piacere)
  • 30 g farina di mais finissima
  • 50 g fecola di patate
  • 30 g amido di mais
  • 3,5 g Xantano 
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • circa 200-210 g di acqua (calda, NON BOLLENTE, a 45°C)
  • concentrato di pomodoro per il colore rosso
  • the matcha per il colore verde
  • zafferano e curcuma per il colore giallo

Ragù di bocconcini soia e carciofi

  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 90 gr bocconcini di soia disidratati
  • brodo vegetale
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 400/500 ml passata di pomodoro o pomodori pelati
  • 1 cucchiaio di concentrato triplo di Pomodoro
  • 100 ml acqua
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio evo q.b.
  • 350 g carciofi a fettine trifolati ( aglio – olio extravergine d’oliva – prezzemolo tritato – 1 rametto Rosmarino-sale )
  • 120 ML DI VODKA LISCIA
  • FORMAGGIO GRATTUGIATO VEGANO FATTO IN CASA : (    tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PER LA BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI

  • 1 litro di latte di soia neutro
  • 100 gr AMIDO DI MAIS
  • 25 ml olio EVO
  • sale 1 cucchiaino
  • noce moscata
  • Porcini trifolati:15 gr di porcini secchi ammollati+1 testa di Aglio tagliata finemente+Olio extravergine d’oliva q.b.+Sale marino integrale q.b.+Prezzemolo tritato q.b.

GUARNIZIONI

  • PANGRATTATO
  • FORMAGGIO GRATTUGIATO VEGANO (    tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PROCEDIMENTO

  • Come fare il Ragù di soia e carciofi :Fai bollire in brodo vegetale e salsa di soia i bocconcini di soia.Tritate carota, cipolla e sedano e fateli rosolare in un tegame con l’olio.Aggiungete la soia ben sgocciolata.Fate insaporire qualche minuto poi salate,io ho aggiunto anche un cucchiaio del dado granulare fatto da me e sfumate con la vodka-Aggiungete la passata ed il concentrato di pomodoro.Cuocete il ragù di soia per un’ora almeno a fuoco medio. A parte trifolate i carciofi a fettine con sale,prezzemolo, rosmarino,aglio granulare e olio e mettete da parte .
  • BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI : Prendete i funghi e passateli in padella con un po d’olio aglio e sale. Sfumate con la loro acqua di ammollo e portate a cottura.Spegnete e  Spolverate con prezzemolo tritato .Prendete un pentolino con il fondo spesso fate tostare L’AMIDO con l’olio per qualche minuto,  dopo aggiungete il latte piano piano e mescolate con una frusta fino a che non arrivi al bollore, abbassate la fiamma e proseguite la cottura fino a che non si addensi. Aggiungete la noce moscata .Frullate i porcini lasciandone qualcuno intero. Se serve aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda per frullare i funghi e uniteli alla besciamella.Spegnete, togliete dal fuoco, versate in un recipiente e Coprite con pellicola a contatto.Se userete la besciamella per condire la  pasta o per fare una lasagna al forno lasciatela più liquida.
  • PER LA SFOGLIA : Miscelare tutte le farine dentro una ciotola con lo Xantano e aggiungete un pizzico di sale.Aggiungere l’acqua, calda, un po’ alla volta, ma non tutta. Miscelare e sgranare, poi aggiungere l’olio (1 cucchiaio scarso) e distribuirlo bene, continuando ad impastare e ad aggiungere l’acqua, ma mai tutta assieme perché anche usando le stesse farine, a seconda della provenienza e conservazione, assorbiranno in maniera diversa. Quando credete di aver raggiunto la giusta quantità di acqua, versate tutto sopra la spianatoia e continuate ad impastare a mano sino ad ottenere un panetto liscio e non appiccicoso. Inseritelo in un sacchetto per alimenti e chiudetelo e fatelo riposare per mezzora.Dividete in 3 panetti , in uno unite la barbabietola frullata , nell’altro la curcuma o Zafferano e nell’altro i friArielli o spinaci frullati O SEMPLICEMENTE THE MATCHA .Stendete , aiutandovi con poca farina e create i vostri rettangoli della lasagna.

  • Assemblamento lasagne :  Sporcate la teglia con la besciamella. Girate la teglia in modo che si cosparga perfettamente.Ora iniziate gli strati ,mettete uno strato di lasagne COLORATE ALTERNADO I COLORI , in seguito quindi aggiungete uno strato di RAGÙ , uno strato di CARCIOFI TRIFOLATI , la besciamella ed infine il formaggio grattugiato veg. Continuate gli strati finchè raggiungete l’altezza desiderata ( io ho fatto 3 strati( la sfoglia è abbastanza sottile), a me ed ai miei commensali non piacciono troppo alte e poi i vari condimenti sono tanti , terminando con un’ultima spolverata di formaggio grattugiato veg e pangrattato con qualche spruzzata di olio evo. Fate cuocere in forno caldo, a 180°C, per circa 35/40 minuti , poi 230° per 10 minuti ed infine 10 con il grill a 250°.Trascorso il tempo indicato sfornate la vostra Lasagna e lasciatela intiepidire!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




Lasagne con sfoglia di crusca di avena ,farina di avena e farina di soia con ragù vegetale fatto con granulare di piselli e piselli , spinaci e besciamella leggera senza olio

Ormai sapete che mi piace inventare e creare sempre piatti diversi e dopo aver provato lasagne di ogni tipo ( cliccando qui ( https://viaggieassaggifelici.blog/?s=lasagne) trovi tutte le ricette di LASAGNE NEL MIO BLOG)anche oggi in una nuova veste con base di FARINA DI AVENA, CRUSCA DI AVENA , FARINA DI SOIA e RAGU’ DI GRANULARE DI PISELLI, ARRICCHITO CON PISELLI E SPINACI , per completare un’immancabile besciamella vegetale leggera senza olio.
Queste lasagne rappresentano una deliziosa alternativa . Costituiscono un primo piatto ricco perfetto per le grandi occasioni e, più in generale, per il pranzo della domenica. Se siete stanchi delle solite lasagne, queste rappresentano la svolta. Cremose, appaganti, mettono d’accordo un po’ tutti e costituiscono un ottimo escamotage per fare mangiare le verdure a chi solitamente le snobba (fidatevi, non ci riferiamo solo ai bambini).

INGREDIENTI SFOGLIA LASAGNE

  • 75 g di farina di avena bio
  • 75 g di farina di soia
  • 100 g di acqua calda
  • 2 cucchiai di crusca di avena
  • 15 gr di xantano
  • 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino Sale









INGREDIENTI RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI E PISELLI

  • 100 g di granulare di piselli
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cipolla fresca
  • i costa di sedano
  • 1 carota
  • 250 g di spinaci freschi cotti a vapore
  • aglio granulare
  • 50 gr di piselli
  • PEPERONCINO 1 PIZZICO
  • 1 CUCCHIAIO DI CONCENTRATO DI POMODORO
  • 350 GR DI PASSATA ( IO USATO QUELLA DI CILIEGINO)
  • vino bianco q.b. per sfumare
  • 20 g di salsa tamari/soia
  • 1 foglia di alloro



INGREDIENTI BESCIAMELLA LEGGERA SENZA OLIO

  • 500 gr di latte di soia o mandorla ,
  • 70 gr di maizena,
  • sale, pepe e noce moscata q. b. .

INGREDIENTI Per il FORMAGGIO VEG GRATTUGIATO:

  • (  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PROCEDIMENTO

  • BESCIAMELLA LEGGERA SENZA OLIO :In un tegame dai bordi alti mettete la maizena ed il latte vegetale.Mescolate costantemente per evitare la formazione di grumi.Regolate di sale e continuate a mescolare cuocendo la besciamella a fuoco dolce.Quando la vostra besciamella avrà raggiunto la consistenza adatta spegnete il fuoco e aggiungete la noce moscata grattugiata.
  • RAGÙ DI GRANULARE DI PISELLI E PISELLI :Tritate carota, cipolla e sedano e fateli rosolare in un tegame con l’olio.Aggiungete il granulare di piselli ed i piselli , Fate insaporire qualche minuto poi salate,io ho aggiunto anche un cucchiaio del dado granulare fatto da me e sfumate con il vino.Aggiungete il concentrato di pomodoro ed il cucchiaio di salsa tamari , fate insaporire , poi aggiungete la passata , il peperoncino , acqua quanto basta e la foglia di alloro .Cuocete il ragù di soia per un’ora almeno a fuoco medio.Nel frattempo, versate l’ aglio in una padella e unite dell’olio. Fatelo rosolare.Aggiungete gli spinaci e fateli cuocere su fiamma bassa fino a quando diventano teneri. Salate e spegnete la fiamma.
  • SFOGLIA LASAGNE :Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola , formare una palla e lasciare riposare coperta con uno strofinaccio per 30 minuti.Trascorso il tempo , riprendete l’impasto e con l’aiuto di farina di soia stendete con l’aiuto del mattarello o con la macchinetta .Tagliate dei rettangoli e metteteli da parte cosparsi di farina.

  • Assemblamento lasagne :Ora iniziate gli strati partendo con uno strato di besciamella nel fondo della pirofila,mettete uno strato di lasagne, in seguito il ragù ed una spolverata di lievito alimentare in scaglie, sopra gli spinaci ,poi la besciamella ed infine il formaggio grattugiato veg. Continuate gli strati finchè raggiungete l’altezza desiderata ( io ho fatto 5 strati( la sfoglia è abbastanza sottile), a me ed ai miei commensali non piacciono troppo alte), terminando con la besciamella amalgamata al ragù ed un’ultima spoverata di lievito alimentare con qualche spruzzata di olio evo. Fate cuocere in forno caldo, a 180°C, per circa 30 minuti (dei quali gli ultimi 5 con il grill attivato).

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




LASAGNE PROTEICHE CON FARINA DI CANAPA , CON PESTO DI CAVOLO NERO , CAVOLO NERO SALTATO IN PADELLA,SUGO DI FUNGHI SHIITAKE , CHAMPIGNON E PISELLI ,CON BESCIAMELLA DI CAVOLFIORE E FORMAGGIO GRATTUGIATO VEG FATTO IN CASA, SERVITE ACCOMPAGNATE DA UN’INSALATA ALLE MANDORLE CON VERDURE E FRUTTA MARINATE CON SALSA DI SOIA

La farina di canapa è un prodotto sano e buono, perfetto per sperimentare tantissimi piatti nuovi. Viene ricavata dalla macinatura dei semi di Canapa Sativa ed è ricchissima di nutrienti benefici per l’organismo, io ho provato a farci la pasta fresca ed è venuta davvero fantastica! Ecco la mia ricetta per la pasta fresca senza glutine fatta con la farina di canapa bio, una vera delizia facile facile da preparare.
Questo tipo di farina ha davvero tante caratteristiche positive per la nostra salute e consumarla con costanza può aiutare regolare le risposte del sistema immunitario, migliorare lo stato del sistema nervoso e ritardare l’invecchiamento. In generale questo alimento è decisamente lodato da nutrizionisti, oggi infatti la canapa è al top tra i prodotti salutari e consigliati (anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità) ma quali sono le proprietà che può avere quando lavorata sotto forma di farina?
Partiamo sottolineando che questa viene ricavata dai semi di Canapa Sativa alimentare, una parte della pianta che non contiene THC e che quindi non ha alcun effetto psicotropo, quindi niente paura mangiare semi di canapa non vi sballerà, anzi scoprirete che questi sono dei veri e propri integratori alimentari, così come i prodotti da essi derivati.
Cosa va a integrare la farina di canapa? Per prima cosa contiene 8 amminoacidi essenziali, è una promettente fonte proteica vegetale e si sposa perfettamente con la necessità di colmare le lacune di una dieta vegetariana o vegana. L’alta presenza di Omega 3 e Omega 6 nelle proporzioni ideali è un vero toccasana, soprattutto per chi vuole proteggere il cuore e in generale il sistema cardiocircolatorio ma anche per chi vuole preservare al meglio le proprie abilità cognitive.
Il suo alto indice di fibre aiuta la regolarità intestinale, combatte l’obesità (è notoriamente ipocalorica rispetto alle farine classiche) e l’aumento del colesterolo, poi è ricca anche di vitamine (soprattutto di vitamina E) ma anche di sali minerali (come potassio, ferro, zinco e magnesio). Siete intolleranti o allergici al glutine? Ecco questa farina ne è naturalmente priva quindi è un prodotto molto utile per variare la dieta di chi soffre di celiachia.
La farina di canapa in cucina: perfetta per la pasta fresca!
Canapa si presta a numerosissimi utilizzi in cucina perché oltre ad essere sana è anche molto buona. Sotto forma di farina il suo gusto ricorda leggermente quello delle nocciole e da un tocco decisamente rustico e autentico a piatti dolci e salati.
La farina di semi di canapa è un ingrediente “da impasto”, che può risultare molto utile nella dieta contro la celiachia. E’ anche apprezzata in merito al contenuto nutrizionale di molecole utili all’organismo, come gli acidi grassi essenziali, le fibre, le vitamine e certi amminoacidi.
Consigliamo però di miscelarla con altre farine perché il suo sapore è piuttosto forte e oltretutto il mix può facilitare la lavorazione. Con la farina di canapa si può preparare anche dell’ottima pasta fatta in casa, semplici tagliatelle o anche altri formati come maltagliati o tortelli. Per la nostra ricetta delle lasagne ho deciso di mantenere il piatto gluten free e ho utilizzato farina di canapa, di riso,di mais e ceci .
Ecco la nostra ricetta per fare la pasta fresca senza glutine alla farina di canapa! Con queste dosi potrete sfamare 4 persone (abbondantemente).
Le lasagne con il cavolo nero fanno parte della tradizione gastronomica Toscana, regione di cui il cavolo nero è originario.  Il cavolo nero è buono dopo la prima gelata e le foglie, dal colore cupo e scuro, devono essere carnose, consistenti e croccanti.
Questa volta, rispetto alla ricetta tradizionale, ho voluto aggiungere anche i meravigliosi funghi shiitake , classificati fra quelli che vengono definiti i 10 funghi medicinali per eccellenza, da secoli usati soprattutto nella medicina tradizionale cinese. Dal punto di vista nutrizionale gli shiitake  possiedono amminoacidi essenziali, minerali (potassio, calcio, magnesio, manganese, ferro, rame e zinco), vitamine del gruppo B , precursore della vitamina D. Il loro maggior valore è soprattutto a livello terapeutico. Gli shiitake hanno un notevole effetto di pulizia sull’intestino. Hanno proprietà immunostimolanti : i componenti agiscono riequilibrando e rafforzando l’attività del sistema immunitario. Questo agisce da barriera contro infezioni sia batteriche che virali e contribuisce ad inibire la proliferazione delle cellule cancerose in alcune neoplasie.
Lo  shiitake è utile anche per:
•    nell’abbassare il colesterolo e nel prevenire l’aterosclerosi;
•    esplica un’azione protettiva del fegato e promuove la formazione di anticorpi contro l’epatite B;
•    oltre a virus e batteri, combatte alcune infezioni fungine, come quelle provocate da Candida albicans;
•    ha effetto prebiotico, cioè promuove nell’intestino la formazione di una flora batterica “buona”;
•    contrasta la carie, grazie al potere germicida nei confronti delle specie di streptococco che si annidano nella placca dentale;
•    aiuta nelle situazioni di sovraffaticamento fisico e psichico.
Insomma gli shiitake sono dei veri e propri farmaci …introdurli tra i nostri ingredienti nella dispensa non può far altro che arricchire i nostri piatti e supportare il nostro organismo!
Ed infine della buona besciamella di cavolfiore.
La besciamella di cavolfiore arricchisce il piatto di fibre mantenendo la delicatezza nel gusto
Insalata alle mandorle con verdure marinate :Gusto e leggerezza per questa insalata grazie al mix di verdure e frutta, infatti la presenza della mela, oltre a rendere più rinfrescante l’insalata, aiuta a ridurre il bisogno di condimenti grassi

INGREDIENTI

Sfoglia Lasagna

  • 120 gr. di farina di riso
  • 15 gr. di farina di canapa
  • 20 gr. di farina di grano saraceno
  • 30 gr di farina di ceci
  • 15 gr. di xantano
  • 100 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • sale QB
Pesto di cavolo nero

  • 150 gr. di foglie tenere di cavolo riccio
  • 160 gr. di olio extra vergine di oliva
  • 30 gr. di gherigli di noci
  • 20 gr di latte vegetale
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato vegano fatto in casa (  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di girasole tritati + 2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )
  • aglio granulare
  • pinoli 10 gr
Sugo ai funghi shiitake , champignon e piselli

  • 15 gr di funghi shiitake secchi
  • 150 gr di piselli
  • 300 gr di funghi champignon freschi
  • 4 scalogni
  • un pugno di prezzemolo
  • olio ev.o. q.b.
  • sale marino
  • peperoncino
  • aglio
  • vino bianco per sfumare
  • brodo vegetale ( io lo faccio con il dado granulare fatto in casa )
  • 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
Besciamella di Cavolfiore

  • 500 gr cavolfiore bollito 
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • Sale e pepe q.b
  • 100 ml di latte veg ,io usato miglio
  • 2 cucchiai di olio evo
Altri ingredienti

  • formaggio grattugiato vegano fatto in casa (  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

INSALATA ALLE MANDORLE CON VERDURE E FRUTTA MARINATE CON SALSA DI SOIA

  • 1 mazzetto Rucola
  • 0.5 cespo insalata lollo
  • 1 Mela verdi piccole
  • Mandorle a scaglie
  • 1 Carota
  • 1 costa Sedano
  • qualche ravanello
  • 2 cucchiai di lievito alimentare
  • 0.5 cucchiaino Origano
  • Olio di oliva extra vergine
  • Sale
  • salsa di soia
  • Coriandolo in grani

PROCEDIMENTO

  • Sfoglia Lasagna : fate una fontana con le farine, aggiungete il sale,la curcuma , lo xantano (addensante) e al centro l’olio ed aggiungete acqua a filo, continuando a impastare finché il composto non risulterà elastico e molto liscio. A questo punto fare una palla e lasciatela riposare al coperto per almeno 30 minuti. Passato il tempo di riposo tirate la pasta a mano o a macchina aiutandovi con della farina di riso .
  • Pesto di cavolo nero : Scegliere solo le foglie tenere del cavolo riccio, lavarle e tamponarle con un panno asciutto. Tagliarle a pezzetti ( lasciandone qualche pezzetto da parte )Mettere le foglie di cavolo riccio nel boccale del mixer, aggiungere l’olio, i gherigli di noci ,pinoli ,latte veg e un pizzico di sale.Frullare bene tutto, interrompendo spesso il frullatore, per non far surriscaldare le lame. Quando sarà tutto ben frullato, aggiungere il formaggio grattugiato veg e far amalgamare al pesto.Saltate i pezzetti di cavolo nero con poco olio , aglio granulare e sale.
  • Sugo ai funghi shiitake, champignon e piselli : Mettere i funghi secchi in ammollo in acqua a temperatura ambiente per un’ora circa. Quando si saranno ammollati tagliare tutti i funghi a piccoli pezzi. Tritare gli scalogni, metterli in un tegame, rosolarli con un paio di cucchiai di olio. Unire i funghi,i piselli , sfumare con vino bianco,aggiungere il concentrato , dopo coprire con brodo vegetale e cuocere per un’oretta a fuoco basso. Condire con sale, aglio e peperoncino. Spegnere il fuoco, unire il prezzemolo tritato.
  • Besciamella di Cavolfiore : Mondate il cavolfiore e dividetelo in rosette , poi lessatelo per 12-15 minuti in acqua leggermente salata finché diventa molto tenero.Scolate il cavolfiore nel frullatore, unite il latte, i due cucchiai d’olio, un pizzico sale, di pepe e di noce moscata. Frullate il tutto fino a ottenere una crema della consistenza simile a una besciamella.
  • Composizione Lasagne :  Prendete una teglia da forno e fate un piccolo strato di besciamella.Fate uno strato di pasta.Fare uno strato di pesto di cavolo nero + aggiungete pezzetti di cavolo nero saltati in padella.Fate uno strato di sugo ai funghi .Versare sopra uno strato di besciamella .Ed infine del formaggio grattugiato veg. Ripetete fino ad esaurimento degli ingredienti.Infornate a 180°C per circa 35 minuti ,e poi 10 minuti a 200 ° o comunque fino a quando la lasagna non ha una bella crosticina dorata ,coperta con carta stagnola per i primi 25 minuti .
  • INSALATA ALLE MANDORLE CON VERDURE E FRUTTA MARINATE CON SALSA DI SOIA : Tagliate a striscioline carote con la mandolina e sedano a tocchetti .Pelate la mela, dividetela in fettine sottili , tagliate a metà i ravanelli e poi in una ciotola conditeli con una macinata di coriandolo , un cucchiaio di olio evo ed uno di salsa di soia.Affettate sottilmente la rucola e la lattuga, poi mescolatele alle mandorle e stendentele nei piatti.Posate sulle insalate le carote , il sedano marinati, adagiatevi sopra le fettine di mela, versate un filo d’olio, cospargete il lievito alimentare e l’origano e servite

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

👉mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




LASAGNE FATTE IN CASA CON SFOGLIA DI FARINA DI QUINOA, CON RAGÙ DI LUPINI E BESCIAMELLA DI SOIA GLUTEN FREE

Ecco la classica lasagna che vi propongo in versione senza glutine e con un ragù buonissimo dove i lupini sostituiscono egregiamente la carne.

La pasta fresca senza glutine la faccio io. E’ molto più semplice di quanto pensiate! Con queste dosi otterrete una teglia lasagna a 4 strati rettangolari 26×20, ed un impasto veramente perfetto , che non sembra neanche sia senza glutine.

La besciamella, inutile dirlo, troppo facile e davvero buona.

Infine il “formaggio grattugiato veg” il mio sostituto del parmigiano che va bene su tutto!

Nutrienti ed energetici, i lupini venivano usati dai nostri antenati nell’alimentazione per l’alto potere saziante e i suoi numerosi benefici.

I Lupini sono legumi ricchi di proprietà conosciuti da tempo. Si tratta del Lupinus albus, meglio conosciuto nel nostro Paese come lupino bianco (anche se si presentano di colore giallo), una pianta appartenente alla famiglia delle leguminose, come i ben più conosciuti ceci e fagioli. Esistono anche altre specie di lupino, tra le quali ricordiamo il lupino blu e il lupino giallo, che però non crescono nel nostro Paese per via del clima poco favorevole.

Questa pianta è conosciuta fin dai tempi antichi e appartenente ai cibi tipici del bacino mediterraneo, caratteristici dunque di quella Dieta che da tempo è divenuta patrimonio immateriale dell’unesco per i suoi numerosi benefici. Essa veniva coltivata sia per il potere nutrizionale del suo seme, sia per il suo contenuto in azoto, che rendeva i terreni utilizzati per la coltivazione più fertili.

Ricchi di proteine e privi di glutine, i lupini sono legumi di antica origine dalle numerose proprietà, oggi poco valorizzati nonostante una recente riscoperta.

Noti sin dall’antichità nell’area mediterranea e del Medio Oriente, per i Greci avevano funzioni propiziatorie, gli Egiziani erano soliti porli perfino nelle tombe dei Faraoni, mentre anche i Romani li coltivavano e consumavano in gran quantità, spesso al posto delle carne, sfruttando il loro alto valore energetico e proteico.

A queste piante erbacee annuali, diffuse in aree a clima caldo-temperato, appartengono un gran numero di specie (dalle 100 alle 300), ascritte alla famiglia delle Papilionacee. In Italia quelle coltivate sono tre: lupino bianco (Lupinus albus), lupino giallo (Lupinus luteus) e lupino blu o azzurro (Lupinus angustifolius). La più interessante e adatta alle nostre condizioni climatiche e morfologiche è sicuramente la prima con grandi fiori bianchi, vistosi ed eleganti !

Quando si parla di bistecche o polpette vegane tutti pensiamo immediatamente alla soia o al seitan. Questi due prodotti vegetali sono infatti ricchi in proteine e dunque degli ottimi sostituti della carne, non solo per i vegani, ma anche per chi vuole evitare tutti gli elementi non proprio salutari presenti nella carne, in particolare in quella rossa (grassi, grassi saturi e colesterolo in primis). La soia è un legume particolarmente ricco in proteine, mentre il seitan è un alimento (anche questo altamente proteico) che si ricava dal glutine di grano (o di farro). Questi prodotti sono già degli ottimi sostituti della carne, ma introduciamone un terzo, il lupino.

Il lupino è una leguminosa, anch’essa molto ricca in proteine, e con un ottimo contenuto in fibre alimentari. Il lupino, al contrario di soia e seitan che arrivano dall’estremo oriente, è un prodotto nostrano, da sempre utilizzato nell’alimentazione mediterranea (protagonista alimentare del celeberrimo romanzo ” I Malavoglia” di Verga). Il sapore è, secondo molti, anche migliore rispetto a quello di soia e seitan. Potete utilizzarlo per produrre le vostre polpette, polpettoni ed arrosti !!!

Negli ultimi anni sta tornando in voga anche grazie ad una serie di studi che ne hanno evidenziato delle proprietà importanti, in particolare quella di alimento in grado di ridurre la glicemia, ovvero il livello di glucosio nel sangue, ed essere un potenziale prodotto in grado di prevenire quindi il diabete. Ovviamente da qui a dire che il lupino previene il diabete ne passa; inoltre bisognerebbe consumare ogni giorno una certa quantità di alimento affinchè i probabili effetti preventivi abbiano effetto. (Questo non riguarda solo il Lupino, ovviamente.. quando sentite dire che un particolare alimento presenta un particolare effetto benefico, cercate di informarvi su quanti studi supportano realmente questa tesi e anche quanto di quell’alimento dovreste mangiare per avere l’effetto desiderato.)

Il lupino è un allergene, ovvero come tanti altri alimenti (ad esempio la frutta secca)può causare problemi a persone soggette. 

Dato che il lupino è stato reintrodotto da poco, tenete in considerazione che chi è allergico alle arachidi, ha possibilità superiori di essere allergico anche al lupino, quindi magari evitate di consumarlo. Per tutti gli altri nessun problema.

Ecco i valori nutrizionali per 100 grammi di lupino (Lupinus albus):

Acqua: 10.4 g, Carboidrati: 40.3 g., Proteine: 36.2 g., Grassi: 9.7 g.

INGREDIENTI per una teglia di 4 strati di pasta , da 26×20

Per la pasta

  • 200 gr farina di quinoa bio
  • 70 gr farina di riso bio
  • 20 gr cuticola di psillio in polvere
  • 240 gr di acqua circa
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di curcuma (opzionale)

Per il ragù di lupini (Ricetta)

  • 1 carota 
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla ( oppure un paio di scalogni )
  • 400 gr di lupini da sbucciare bio( 250 gr circa sbucciati)
  • ½ bicchiere di vino rosso (anche bianco va bene) veg
  • Olio evo
  • 350 gr passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 foglia di alloro

Per la besciamella

  • 1/2 litro di bevanda vegetale (soia o mandorla senza zucchero)
  • 50 gr farina di riso
  • 40 gr olio evo
  • 1 pz Noce moscata 
  • 1 pz Pepe nero
  • Sale 

Formaggio vegan GRATTUGIATO

(  tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PROCEDIMENTO

  • Per la Pasta :Mischia le farine,  la cuticola di psillio e il sale.Aggiungi l’acqua poco a poco fino a raggiungere una consistenza molto soda e fai una palla.Avvolgi la palla di impasto nella pellicola e metti in frigo per un’ora circa.
  • Per il Ragù : Innanzitutto metti i lupini in ammollo affinché perdano un po’ di sale (se puoi almeno un paio d’ore). Dopodiché sbucciali e tritali abbastanza sottili.Fai un battuto con la  carota, il sedano, la cipolla.Per fare il soffritto “stufato” metti sul fuoco un tegame, aggiungi un giro d’olio e versa il battuto e un po’ d’acqua. Fai stufare le verdure a fuoco medio finchè non diventano morbide.Aggiungi i lupini frullati, mescola e fai insaporire.Quando il tutto è ben caldo, aggiungi il vino e fai sfumare completamente.Ora puoi aggiungere il pomodoro ( concentrato+ passata) e la foglia di alloro ,acqua q.b. ,mescola e fai cuocere per 35/40 minuti almeno a fuoco basso.Non aggiungere il sale se non alla fine. I lupini sono comunque salati, quindi ti consiglio di assaggiare ed eventualmente correggere.
  • Per la Besciamella :In un tegame versa l’olio e la farina tutta assieme. Mischia con un cucchiaio di legno fino a formare una cremina.Aggiungi la bevanda vegetale tutta assieme e gli altri ingredienti.Metti sul fuoco e fai addensare mescolando continuamente con una frusta. Non farla addensare troppo sul fuoco perché raffreddandosi si rapprende.Se si solidifica troppo, quando si raffredda, aggiungi un po’ di bevanda vegetale e mescola bene con la frusta. Meglio un po’ più liquida perché poi andrà in forno e si rapprenderà ulteriormente.
  • Assemblaggio e cottura :Prendi la palla di impasto dal frigo. Taglia a fette non troppo spesse e stendile più sottile che puoi con il mattarello cercando di dare una forma rettangolare,spolverizzando con poca farina di riso.Se occorre regola la forma con un coltello. Io pre-cuocio la pasta, prima di assemblare la lasagna.In una teglia rettangolare metti la besciamella sul fondo, uno strato di pasta, ragù, bescismella,formaggio grattuggiato veg  e poi nuovamente pasta e così via fino a esaurimento della pasta.Io faccio riposare la lasagna in frigo almeno una notte prima della cottura.Cuoci in forno per 30 minuti a 180°( forno statico) ,se usi il ventilato aumenta la temperatura a 200°.Ed infine 10 minuti di grill a 250°.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!