1

LASAGNE SARACENE ALLA SICILIANA CON PESTO DI FINOCCHIETTO SELVATICO E “SARDE FELICI” CON BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI

2° PRIMO PIATTO DEL MENÙ VEGAN DELLE FESTE NATALIZIE 2022 DI Viaggi&AssaggiFelici

Dite la verità, qual’è il vostro piatto delle feste in famiglia? Le  lasagne è il piatto simbolo del pranzo della domenica, un primo piatto che fa parte della tradizione culinaria italiana, simbolo di convivialità e calore, e sicuramente un piatto simbolo dell’infanzia, adolescenza e qualsiasi altra età.
Viaggi&AssaggiFelici vi propone, qui di seguito, una ricetta tradizionale di un primo piatto siciliano, alla quale applicheremo semplicemente qualche piccolo tocco rock, che da sempre è il nostro marchio di fabbrica e che renderà questa ricetta di pasta fresca una portata moderna, dall’aspetto elaborato e dal sapore squisito , ma soprattutto VEGAN:
la sostanza è la stessa ma la forma è diversa: UTILIZZEREMO LA SFOGLIA DI LASAGNA COME PASTA al posto dei classici bucatini.

sperimentare nuove farine: la pasta fresca è stata realizzata con farina di grano saraceno e con farine naturalmente senza glutine

Gli ingredienti principali della PASTA CON LE SARDE ALLA SICILIANA sono :

le sarde,le acciughe salate la pasta e il finocchietto.

La mia versione VEGANA prevede :
Con Il finocchietto ho preparato un cremoso pesto.
Le nostre sarde saranno ” FELICI” , ho utilizzato il tempeh , alga wakame per il sapore di mare
Le acciughe salate saranno sostituite da una pasta di acciughe con la base di ceci e alghe miste
e naturalmente non possono mancare Gli altri ingredienti della ricetta “classica” : cipolle,uva passa, pinoli, pangrattato tostato, olio, sale , e per completare qualsiasi lasagna non può mancare la besciamella, in questo caso ho fatto una besciamella ai funghi porcini

INGREDIENTI

PER LA SFOGLIA

  • 150 g farina di riso finissima
  • 40 g farina di grano saraceno
  • 30 g farina di ceci (unica farina sostituibile con altra di vostro piacere)
  • 30 g farina di mais finissima
  • 50 g fecola di patate
  • 30 g amido di mais
  • 3,5 g Xantano 
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • circa 200-210 g di acqua (calda, NON BOLLENTE, a 45°C)



PER IL PESTO DI FINOCCHIETTO SELVATICO

  • 150 gr finocchietto selvatico (già pulito)
  • 50 gr pinoli
  • 50 g di mandorle
  • 100 ml olio d’oliva
  • mezzo spicchio aglio
  • sale
  • 1 o 2 pomodori secchi
  • 50 gr FORMAGGIO GRATTUGIATO VEGANO (    tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PER LE ” SARDE FELICI “

  • 1 cipolla bianca
  • 1 ciuffo di finocchietto selvatico fresco
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di uvetta
  • 150 g di tempeh
  • 3 cm di alga wakame
  • olio evo
  • sale qb

PER LA PASTA DI ACCIUGHE VEGAN

  • 50 g ceci
  • aglio in polvere
  • 70 g aceto (di mele o altro)
  • 25 g sale
  • 50 g rape rosse cotte al vapore
  • 15 g olio EVO
  • 15 g alghe miste in polvere
  • 10 g senape
  • lievito alimentare
  • 50g acqua

PER LA BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI

  • 1 cucchiaio olio extravergine di oliva
  • 1 litro di latte di soia neutro
  • 100 gr AMIDO DI MAIS
  • 25 ml olio EVO
  • sale 1 cucchiaino
  • noce moscata
  • Porcini trifolati:15 gr di porcini secchi ammollati+1 testa di Aglio tagliata finemente+Olio extravergine d’oliva q.b.+Sale marino integrale q.b.+Prezzemolo tritato q.b.

GUARNIZIONI

  • PANGRATTATO
  • FORMAGGIO GRATTUGIATO VEGANO (    tritando 10 anacardi + 1 cucchiai di semi di lino tritati + 10 gr di pistacchi +2 cucchiai di lievito alimentare + 1 pizzico di curcuma in polvere + 1 cucchiaino raso di sale integrale himalaya )

PROCEDIMENTI

  • PER LA SFOGLIA : Miscelare tutte le farine dentro una ciotola con lo Xantano e aggiungete un pizzico di sale.Aggiungere l’acqua, calda, un po’ alla volta, ma non tutta. Miscelare e sgranare, poi aggiungere l’olio (1 cucchiaio scarso) e distribuirlo bene, continuando ad impastare e ad aggiungere l’acqua, ma mai tutta assieme perché anche usando le stesse farine, a seconda della provenienza e conservazione, assorbiranno in maniera diversa. Quando credete di aver raggiunto la giusta quantità di acqua, versate tutto sopra la spianatoia e continuate ad impastare a mano sino ad ottenere un panetto liscio e non appiccicoso. Inseritelo in un sacchetto per alimenti e chiudetelo e fatelo riposare per mezzora.Stendete , aiutandovi con poca farina e create i vostri rettangoli della lasagna.

  • PESTO DI FINOCCHIETTO SELVATICO : Pulite il finocchietto e lavatelo. Lessate il finocchietto in acqua salata. Scolatelo e mettetelo in acqua fredda. Scolate di nuovo e asciugate.Nella ciotola del robot da cucina mettete i Pinoli E Mandorle pelate con l’Aglio e frullate. Aggiungete in seguito il Finocchietto, il Formaggio grattugiato e l’Olio d’oliva. Frullate tutto fino ad ottenere una crema liscia. In ultimo, assaggiate ed aggiustate di Sale.Versate il vostro pesto di finocchietto in una ciotola e aggiungete un pochino d’olio d’oliva. Coprite con della pellicola trasparente e conservate in Frigo per un paio di giorni (massimo 1 settimana).Se volete conservare più a lungo il vostro pesto, alternativa potrebbe essere quella di Congelare il vostro pesto.

  • SARDE FELICI : Dopo aver mondato e lavato il finocchietto, immergerlo completamente in una pentola piena d’acqua insieme all’uvetta e porre sul fuoco. Appena l’acqua bolle, aggiungere il sale e lasciare proseguire la bollitura per un quarto d’ora.
    Nel frattempo mettere in ammollo l’alga per 10 minuti e poi tagliarla a striscioline minuscole. Tritare finemente la cipolla e cominciare a soffriggerla in una padella larga aggiungendo a metà cottura i pinoli.
    Tagliare a fette sottili il tempeh e successivamente a quadratini di circa 1×0.5 cm e aggiungerli al soffritto.
    Scolare il finocchietto e l’uvetta.Aggiungere l’uvetta al soffritto e sminuzzare il finocchietto per poi aggiungere anch’esso e l’alga al resto degli ingredienti.

  • PER LA PASTA DI ACCIUGHE VEGAN :semplicemente tritate tutti gli ingredienti .

  • BESCIAMELLA AI FUNGHI PORCINI : Prendete i funghi e passateli in padella con un po d’olio aglio e sale. Sfumate con la loro acqua di ammollo e portate a cottura.Spegnete e  Spolverate con prezzemolo tritato .Prendete un pentolino con il fondo spesso fate tostare L’AMIDO con l’olio per qualche minuto,  dopo aggiungete il latte piano piano e mescolate con una frusta fino a che non arrivi al bollore, abbassate la fiamma e proseguite la cottura fino a che non si addensi. Aggiungete la noce moscata .Frullate i porcini lasciandone qualcuno intero. Se serve aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda per frullare i funghi e uniteli alla besciamella.Spegnete, togliete dal fuoco, versate in un recipiente e Coprite con pellicola a contatto.Se userete la besciamella per condire la  pasta o per fare una lasagna al forno lasciatela più liquida.

  • Assemblamento lasagne :  Sporcate la teglia con la besciamella. Girate la teglia in modo che si cosparga perfettamente.Ora iniziate gli strati ,mettete uno strato di lasagne, in seguito quindi aggiungete uno strato di pesto di finocchietto , uno strato di sarde felici al quale avete unito 1 paio di cucchiai di pasta di acciughe veg , la besciamella ed infine il formaggio grattugiato veg. Continuate gli strati finchè raggiungete l’altezza desiderata ( io ho fatto 3 strati( la sfoglia è abbastanza sottile), a me ed ai miei commensali non piacciono troppo alte e poi i vari condimenti sono tanti , terminando con un’ultima spolverata di formaggio grattugiato veg e pangrattato con qualche spruzzata di olio evo. Fate cuocere in forno caldo, a 180°C, per circa 35/40 minuti , poi 230° per 15 minuti ed infine 10 con il grill a 250°.Trascorso il tempo indicato sfornate la vostra Lasagna e lasciatela intiepidire!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




Fai il pieno di proteine vegetali🥗

PROTEINE VEGETALI: DOVE TROVARLE ?

Chi non mangia carne è carente di proteine? Al contrario di quello che si può pensare, non è necessario mangiare carne per avere un buon rifornimento di proteine, in quanto esistono anche in natura. Ad esempio, per aumentare la massa muscolare e affrontare attività sportive possiamo fare affidamento sulle proteine vegetali, che forniscono la giusta energia.
 Forse non ne eri a conoscenza, ma alcuni atleti famosi – a cui certo non mancano muscoli ed energia – hanno scelto di nutrirsi solo di vegetali, come Mike Tyson che ha fatto da testimonial alla P.E.T.A. (People for the Ethical Treatment of Animals), e Martina Navratilova, famosa tennista.
 L’elenco è più vasto, ma qui parliamo di proteine che si possono assumere attraverso i vegetali, quindi proseguiamo!

Poiché l’organismo subisce perdite di amminoacidi ed è in grado di produrre solo quelli di cui necessita, occorre assumere una quantità adeguata di proteine per essere sicuri che contengano gli amminoacidi “essenziali”, cioè quelli che non siamo in grado di produrre.

Le proteine che mancano anche di un solo aminoacido vengono definite “a basso valore biologico”. Questo secondo tipo è contenuto principalmente negli alimenti di origine vegetale fra cui cereali, legumi, frutta e verdura.  Ad esempio, nei cereali mancano gli amminoacidi triptofano e lisina, mentre nei legumi manca l’amminoacido metionina. 

Abbinare cereali e legumi è un buon modo per completare il quadro di tutti gli amminoacidi essenziali.

La dose giornaliera di proteine raccomandata (RDA) viene calcolata in base al proprio peso corporeo, che va moltiplicato per 0.8: il risultato che si ottiene sono i grammi di proteine da assumere al giorno. (es. donna di 55kg x 0.8 = 44g di proteine al giorno). 

Una carenza di proteine riguarda soprattutto i paesi in via di sviluppo, e colpisce i bambini per la mancanza di cibo e uno scarso apporto di proteine.  La principali forme di carenza sono marasma e kwashiorkor. 

In genere però, si registra soprattutto un eccesso di proteine, il cui consumo elevato predispone a: malattie di cuore, molte forme di cancro, ipertensione, osteoporosi e malattie e calcoli renali. 

Quali cibi contengono più proteine vegetali

 Le proteine aiutano a far crescere e mantenere la massa muscolare. Ma dove si trovano le proteine vegetali? La scelta è davvero ampia e soddisfacente.

Le proteine vegetali si trovano negli alimenti di origine vegetale: cereali, seitan, legumi (fagioli, ceci, lenticchie, fave, piselli), soia e derivati (tofu, tempeh, miso, tamari shoyu), muscolo di grano, frutta secca (noci, nocciole, mandorle, pinoli), semi (semi di sesamo, semi di canapa, semi di chia), alghe (spirulina) e in piccole quantità anche frutta e verdura.Un eccesso di proteine, oltre a non essere assorbito dall’organismo, porta ad un sovraccarico di lavoro reni e fegato, gli organi deputati all’eliminazione delle scorie.

  1. Iniziamo dalle Proteine della Canapa, che sono composte al 50% da proteine vegetali e forniscono all’organismo i 9 amminoacidi essenziali.
  2. Un’altra fonte importante è il Tofu, un cibo molto utilizzato in diverse ricette o da solo, che contiene magnesio e ferro (sali minerali che non possono mancare in una dieta equilibrata).
  3. Un altro alimento che permette di coprire il fabbisogno proteico quotidiano è la Quinoa. Puoi scegliere sia la quinoa bianca sia quella rossa oppure la tipologia nera, ognuna di queste è costituita da un perfetto equilibrio di carboidrati e proteine, oltre agli aminoacidi essenziali. Un vero superfood da inserire nell’alimentazione regolarmente.
  4. Il Tempeh, invece, è un cibo a base di Soia fermentata che si utilizza da secoli nella gastronomia orientale ed è stato aggiunto di recente anche nelle pietanze dei paesi occidentali. Si tratta di un alimento che contiene molte proteine vegetali tanto da essere chiamato “carne di soia”. Il suo utilizzo è vario e con esso si possono preparare numerose ricette. Da inserire nella dieta quotidiana per assumere proteine vegetali,
  5. ci sono pure i Semi di Canapa e i Semi di Chia. Si tratta di piccolissimi semi che possono essere aggiunti all’insalata, allo yogurt vegetale , ai frullati, alle minestre o sparsi sugli alimenti. Sono ricchi di nutrienti fondamentali per il benessere generale di corpo e mente. 
  6. Un’altra importante fonte di sostanze nutrienti e proteine proviene dalla Frutta Secca tra cui MandorleNociArachidi Anacardi.
  7. Inoltre, i legumi come LenticchieCeci Fagioli che rappresentano un ottimo sostituto della carne, donano all’organismo energia e una grande quantità di proteine vegetali per costruire massa muscolare efficiente.
  8. Le alghe non possono mancare quando si parla di superfood! La Spirulina è l’alga azzurra più utilizzata e apprezzata per le sue proprietà curative e il grande valore nutrizionale. Si trova in diverse versioni, sia come alimento che come compresse da portare sempre con sé per avere una buona scorta di proteine di origine vegetale

A cosa servono le proteine vegetali

Nel corpo umano, durante una giornata, le proteine sono scomposte in amminoacidi e ricomposte per formarne di nuove: questo ricambio permette di crescere, guarire e creare le difese.

Le proteine svolgono ruoli molto importanti, fra cui la catalisi enzimatica, la contrazione muscolare (actina e miosina), la regolazione dell’espressione genica, la gestione del messaggio ormonale (insulina), la protezione contro agenti nocivi (immunoglobuline, interferone, fibrina), la regolazione e il trasporto (emoglobina per il trasporto di ossigeno, lipoproteine per il trasporto di lipidi, transferrina per il trasporto del ferro).

E vi consiglio un libro di Anne Dufour

” Il grande libro delle proteine vegetali. Proprietà, virtù e ricette ” ,

Che potrete acquistare cliccando su questo link :





































Se ti è piaciuto articolo e queste ricetta e/o le riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividile sui social usando i tasti in cima e in fondo agli articoli oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




TORTILLAS WRAP INTEGRALI CON FALAFEL DI LUPINI ,PANNA ACIDA AL TAHINI , HUMMUS DI FAGIOLI , PEPERONI ,RICOTTA DI SOIA , POMODORI, FUNGHI TRIFOLATI E SEMI DI SESAMO, TUTTO FATTO IN CASA

Qual è la differenza tra piadina e tortillas?

La piadina è più saporita e friabile per la presenza di grassi nell’impasto, la tortilla è più leggera e pastosa sul palato. Entrambe hanno sapore tendenzialmente neutro per diventare un perfetto contenitore e accompagnamento, come il pane.

Le tortillas wrap sono dei fragranti fagottini, in Messico sono tra i più consumati.
L’impasto nella versione messicana è fatto utilizzando solitamente la farina di mais bianco chiamata MASA HARINA ( che non ha nulla a che vedere con la classica farina di mais giallo CHE SOLITAMENTE IMPIEGHIAMO PER FARE LA POLENTA ), oppure anche di Farina di grano .

Io non amo la farina di mais bianco ed ho voluto usare un semplice mix di farina integrale e farina 0.

I tacos non sono altro che una tortillas ripiena di ciò che piace di più. La ricetta infatti è perfetta per essere personalizzata al meglio con tantissime prelibatezze.

Importante :La proporzione tra farina e acqua dovrebbe essere circa di 1:1.25; vi consigliamo però di regolarvi, a seconda della marca della farina che state usando, al tatto, perché la quantità di acqua richiesta potrebbe variare. L’impasto deve risultare lavorabile e staccarsi facilmente dalle mani per formare delle palline che poi saranno stese nella forma tradizionale.

Queste tortillas messicane assomigliano alla nostra piadina e come queste ultime si cuociono in padella, e poi arrotolate.
Molto golosa e fragrante, la Tortillas Wrap la mia versione vegana prevede :

1) INSALATA LATTUGA

2) FALAFEL DI LUPINI FATTI IN CASA ( Queste polpettine vogliono strizzare l’occhio ai falafel, ma l’uso dei lupini al posto dei ceci e della zucchina le rende uniche nel loro genere.)

3) PANNA ACIDA AL TAHINI FATTA IN CASA

4) HUMMUS DI FAGIOLI FATTO IN CASA

5) FUNGHI TRIFOLATI

6) RICOTTA DI SOIA

7) PEPERONI

8) SEMI DI SESAMO O ALTRI

Gusta a morsi la tua tortillas wrap vegan e…..gongola per la stanza cantando come faccio io quando mi vengono queste cose deliziose!! 😀

Ingredienti

PER 3 TORTILLAS DAL DIAMETRO DI 25 CM
  • FARINA integrale 125 gr
  • FARINA tipo 0 125 gr
  • ACQUA TIEPIDA 120 ml circa
  • SALE 1 cucchiaino
  • OLIO EVO 30 gr





PER I FALAFEL DI LUPINI ( per circa 30 piccole polpettine)
  • 200 g di lupini cotti sciacquati e pelati
  • 3 scalogni
  • 1 cucchiaio abbondante di tahina
  • 1 zucchina
  • aglio granulare
  • 1 generoso mazzetto di basilico e prezzemolo
  • 50 g di noci o pistacchi
  • 4 cucchiai di semi misti (tipo girasole o chia)
  • 6/7 cucchiai di farina di lupini o di ceci
  • 1 cucchiaino di coriandolo
PER LA PANNA ACIDA AL TAHINI
  • 1 cucchiaino e 1/2 di sale
  • 3 cucchiai di yogurt di soia
  • 1 cucchiaio di tahini
  • 1 cucchiaio di erbe miste tritate
  • 1 cucchiaino di d’oliva extravergine
  • aglio in polvere q.b.
  • 2 cucchiai di succo di limone o lime
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di lievito alimentare
HUMMUS DI FAGIOLI
  •  fagioli cannellini già cotti 230 g
  •  tahina 30 g
  • succo di limone mezzo o lime
  •  aglio 
  •  olio d’oliva 
  •  sale
  •  paprika dolce
ALTRI INGREDIENTI
  • 1 peperone giallo, tagliato a listarelle sottili
  • 1 cipolla piccola, tagliata a dadini fini
  • 1 pomodoro grande, tagliato a dadini
  • LATTUGA
  • ricotta di soia ( trovate la mia ricetta nel blog)
  • funghi freschi trifolati
  • semi di sesamo o altri preferiti

PROCEDIMENTO

  • PER LE TORTILLAS: Raccogli le farine e il sale in una ciotola, quindi versa l’acqua calda e l’olio e amalgama con una forchetta ed impasta con le dita cercando di rendere il composto uniforme.Compatta il composto con le mani formando un panetto. Lascia riposare in frigo per 30 minuti.Dividi l’impasto in 3 palline uguali.Tienile coperte con un telo per non farle asciugare mentre formi le tortillas. Sistema una pallina di impasto su un foglio fi carta forno e poi pressala con il palmo della mano . Aiutandoti con un mattarello, assottiglia l’impasto fino a ottenere ogni tortilla del diametro di 25 cm ed uno spessore di 1 mm.In una padella antiaderente scaldata, cuociamo ogni singola tortillas per circa 3 minuti.Quando la base inizierà a risultare colorita, capovolgi la tortilla e cuocila anche dall’altro lato. Prosegui allo stesso modo con le palline di impasto restanti.Impila le tortillas le une sulle altre man mano che sono pronte e tienile avvolte con un canovaccio pulito fino al momento di utilizzarle
  • PER I FALAFEL DI LUPINI :Queste polpettine vogliono strizzare l’occhio ai falafel, ma l’uso dei lupini al posto dei ceci e della zucchina le rende uniche nel loro genere. I lupini, la farina di legumi e la frutta secca rendono queste polpettine, oltre che prive di glutine, ad altissimo contenuto di proteine e di fibre – l’ideale per un piatto vegan. Potete anche farle a forma di burger ed usarle come usereste un qualunque veggie burger, o come ripieno per una piadina/tortilla con tante verdure fresche come ho fatto io.Dopo aver ammollato per qualche ora i lupini in acqua fredda per togliere il sale in eccesso , e dopo averli sbucciati , Mettete tutti gli ingredienti , tranne la farina , in un frullatore o robot da cucina e frullate fino ad ottenere un impasto fine , alla fine aggiungete a mano la farina . Se dovesse risultare troppo molle, aggiungete ancora un poco di farina. Fate riposare in frigo il composto per almeno un paio di ore.Formate delle palline di circa 3 centimetri.Per la cottura in forno : Preriscaldate il forno a 200 C˚. Ricoprite una teglia di carta da forno e ungetela generosamente. Posatevi le polpettine e scuotete il vassoio in modo da farle rotolare e ricoprirle di olio. Cuocetele fino a che non saranno croccanti, circa 20 -25 minuti, girandole a metà cottura. In alternativa, possono anche essere fritte o come ho fatto io in friggitrice ad aria per 9/10 minuti a 200°
  • PER LA PANNA ACIDA AL TAHINI : Mentre le polpettine cuociono, fate la salsa al tahini combinando tutti gli ingredienti e frullare fino a formare un composto omogeneo e cremoso.Assaggiate con un cucchiaino e regolate secondo le vostre preferenze aggiungendo più di uno qualsiasi dei componenti.Goditi subito la tua panna acida fatta in casa o trasferiscila in un contenitore sigillato e mettila in frigorifero. Con il tempo diventerà più sodo e si conserva bene per 4-5 giorni.
  • PER HUMMUS DI FAGIOLI :frulla tutti gli ingredienti e regola secondo il tuo gusto.
  • COTTURA ULTIMI INGREDIENTI E ASSEMBLAGGIO PIATTO : In una padella ampia a fuoco medio, aggiungere il peperone e la cipolla con un po’ d’acqua o olio e lasciare cuocere per circa 5 minuti, o fino a quando non saranno morbidi.Metti 1 FOGLIA GRANDE di lattuga alla base della tortilla ricoprendola tutta.Spalma prima la ricotta di soia e poi l’hummus su tutta la superficie .Metti le polpettine/falafel sopra alla lattuga.  Sopra le polpettine , aggiungi composto di peperoni e cipolla e funghi trifolati. Inoltre, aggiungi panna acida vegana . Completare aggiungendo circa 2 cucchiai di pomodori a dadini sopra e qualche seme di sesamo o i tuoi preferiti e chiudere la tortilla arrotolandola .Io li ho preparati in anticipo , poi avvolti in pellicola trasparente e messi in frigo .Avvolgete nella pellicola da cucina ciascun rotolo singolarmente e mettete in frigorifero per qualche ora prima di servire.Più il rotolo starà in frigorifero e più la TORTILLAS WRAP prenderà la forma cilindrica.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




AFFETTATO VEGAN : IL “PROSCIUTTO” FATTO IN CASA

Non è esattamente prosciutto, né salame o mortadella. Ma come altro chiamare un prodotto che si taglia a fette sottili ed è perfetto per farcire panini e tramezzini, pur essendo vegetale? 

Affettato vegan sia: ecco una ricetta per realizzare in casa un simil-prosciutto da utilizzare per gli stessi scopi (panini, pizze, piadine). Salutare, leggero e gustoso.

CHIAMATELO COME MEGLIO DESIDERATE , La ricetta di questo  ottimo affettato vegetale che sto per descrivervi è aromatizzato con scaglie di pistacchio, com una base di fagioli e barbabietola rossa e con retrogusto affumicato grazie al fumo liquido, che potreste omettere del tutto o sostituire con sale affumicato. Comodissimo per panini, ma buono anche sulla pizza ed  è la dimostrazione concreta che si può fare con estrema facilità e con risultati più che soddisfacenti !!!

Da anni il numero di persone al mondo che hanno optato per la cucina priva di prodotti animali o di derivazione animale è in costante crescita e quindi anche le ricette hanno dovuto evolversi per rispondere alle richieste sempre maggiori da parte dei consumatori.

Un tasto dolente sono gli insaccati che, a differenza di latticini e sughi di carne, sono ancora visti come poco consoni alla conversione verso il vegano.

INGREDIENTI

  • 500 g di fagioli corona, spagna o cannellini
  • 1 Cc salsa di soia o tamari
  • 1 cc paprica dolce
  • semi di finocchio qualche semino
  • 1 Cc olio d’oliva
  • 30 g pistacchi spezzettati
  • 20 g di agar agar
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1 barbabietola cotta
  • 120 g di farina di riso
  • intingolo con qualche goccia di fumo liquido ,1 cucchiaino di zucchero o eritritolo o meglio sciroppo di agave o acero e 1 cucchiaino di senape. 

PREPARAZIONE

  • Frullare i fagioli bianchi già cotti ( tenendone qualcuno da parte intero), la barbabietola rossa,,semi di finocchio. Frullare bene finchè non si sarà formato un impasto cremoso. La purea di barbabietole conferirà al composto il colore rosa tipico della Mortadella.
  • A parte scaldare l’acqua con l’agar agar che si dovrà sciogliere bene (circa 5 minuti). In una terrina versare l’impasto di fagioli( compresi quelli interi ), l’acqua con agar agar che servirà adesso da collante,salsa tamari o soia,paprika dolce  ,l’olio ,ed i pistacchi spezzettati.
  • Infine aggiungere la farina di riso.
  • Formare dei salsicciotti spennellateli con l’intingolo di fumo liquido, dolcificante e senape .
  • Avvolgere con la carta forno come una caramella e Immergere  quindi il salsicciotto in uno scolapasta di acciaio , che avete messo sopra ad una pentola con dell’acqua e lasciate cuocere per 20 minuti a bagnomaria coprendo con un coperchio.
  • Dopodiché trasferitelo in FRIGGITRICE ad ARIA per 15 minuti a 150 °
  • Una volta cotto trasferite la caramella in un piatto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente prima e poi per un paio di ore almeno in frigorifero.
  • Sformare e tagliare a fette sottili con il coltello o a dadini per ripieni o condire la vostra focaccia!!!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 
seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




SALAMINO VEG

Ricetta molto semplice .
Concedetemi il nome “onnivoro ” ma è solo per rendere più Chiara la preparazione…
Altrimenti chiamiamolo pure affettato veg di salame….imbruttitissimoooooo🤭
La parte più importante è data dalle spezie sbizzarritevi come desiderate potete aggiungere anche senape ,olive,lievito alimentare ed altre spezie Appunto.

Ingredienti per ogni salame ( io ne ho fatti 2)

  • 230 g di cannellini già cotti
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 4 cucchiai di farina di riso
  • 1 cucchiaio salsa di soia
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b
  • Paprika q.b.
  • 1 cucchiaio Olio evo

Procedimento

  • Sciacquate i fagioli cannellini, metà metteteli da parte interi , e metà poi schiacciateli con un cucchiaio o con le mani , insieme a tutti gli altri ingredienti.
  • Unite adesso la parte di fagioli interi che avete messo da parte sempre lavorando senza schiacciare il composto o con le mani o con un cucchiaio.
  • Avvolgere il composto all’interno di un foglio di carta forno ( o canovaccio ), legare le due estremità formando una caramella.
  • Cuociamo il salamino :
  • Immergere quindi il salsicciotto in uno scolapasta di acciaio , che avete messo sopra ad una pentola con dell’acqua e lasciate cuocere per 20 minuti a bagnomaria coprendo con un coperchio.

Una volta cotto trasferite la caramella in un piatto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente prima e poi per un paio di ore almeno in frigorifero.

Trascorso il tempo necessario potete tagliare il vostro affettato….

et voilà Buon appetito😜

P.S. Puoi aggiungere anche lievito alimentare, erba cipollina, semi finocchio per arricchire il SALAMINO o per provare una nuova versione!!!

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




Burger di Fagioli Rossi e Grano saraceno e Crocchette di patate e broccoli , il tutto accompagnato da salsa di yogurt di soia alla curcuma e zafferano, con contorno di funghi prataioli freschi trifolati

Amo fare burger e polpette in casa , questa volta è l’ora dei burger di fagioli rossi e grano saraceno .

Una ricetta completamente senza glutine,possiamo   sostituire il grano saraceno con della quinoa , ma io avevo in casa del grano saraceno da terminare…. ma potreste usare anche Grano tenero, ed in questo caso non sarà più una ricetta gluten Free.

Anche la scelta dei fagioli è personale: potrete utilizzare quelli che più preferite ma io ho scoperto la bontà dei fagioli rossi, ricchi di potassiozinco ferro ma sopratutto con un ottimo quantitativo di vitamina B.

Scopriamo insieme come preparare questi meravigliosi semplici e profumatissimi Burger di Fagioli Rossi e Grano Saraceno

Ingredienti per 7 burgers

  • 400 g di fagioli bio rossi lessi ( io ho usato quelli secchi )
  • 100  g di grano saraceno ( o quinoa)
  • 2 cucchiai  di farina di riso o pangrattato gluten Free
  • lievito alimentare q.b.
  • 1 cipolla tritata
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.

Per la salsa di yogurt alla curcuma:

  • 150 g di yogurt di soia
  • un cucchiaino raso di curcuma
  • un pizzico di zafferano
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • sale
  • peperoncino ( facoltativo)

Ingredienti per 14 Crocchette di Patate e Broccoli

  • 300 g di patate già pulite ( dolci o se non vi piacciono usate patate normali)
  • 300 g di broccoli
  • prezzemolo q.b.
  • aglio in polvere q.b.
  • Lievito alimentare q.b.
  • farina di mais / farina di riso/ fiocchi di avena tritati per panatura
  • sale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • spezie a piacere

Istruzioni burger

  • Lessa il grano saraceno , precedentemente ben sciacquato, in acqua salata
  • Intanto frullate i fagioli che avrete precedentemente lessato e, una volta ottenuta una crema, aggiungeteci poco pangrattato o farina di riso, lievito alimentare , cipolla, prezzemolo, sale e peperoncino;
  • Aggiungeteci il grano saraceno cotto ( io l’ho tritato grossolanamente ),
  • Fate riposare il composto in frigo per qualche ora
  • Quindi ricavate dei burger con dei coppapasta che lascerete riposare in frigo ancora per qualche ora.

Cottura burgers

  • IN PADELLA:Adagiate i burger su una padella antiaderente precedentemente oliata e cuocili a fiamma minima e con coperchio per 5 minuti per lato;Servi con salsa di accompagnamento.
  • IN FRIGGITRICE AD ARIA :Adagiate i burger nel cestello della friggitrice spruzzali con qualche puff di olio evo e cuocili per 10/12 minuti a 204° ;Servi con salsa di accompagnamento.

Istruzioni Crocchette di Patate e Broccoli

  • Per prima cosa cuocete le patate
  • Intanto sbollentate i broccoli;
  • Quando la patata sarà ben morbida, tagliatela in due e ricavatene la polpa interna, quindi tenetela da parte in una ciotola;
  • Salate, aggiungete peperoncino e arricchite con le vostre spezie preferite il mix di patata;
  • Intanto i broccoli saranno cotti: scolateli e schiacciateli in uno schiacciapatate per rimuovere l’acqua in eccesso, quindi tritateli;
  • Aggiungete i broccoli tritati alle patate e amalgamate il tutto insieme al lievito alimentare;
  • Fate riposare il composto in frigo per qualche ora
  • Create delle crocchette, quindi impanatele , alcune con farina di mais, altre con farina di riso, altre con fiocchi di avena tritati, altre senza panatura, fatele riposare in frigo

Cottura

IN FORNO : adagiatele su una placca da forno ricoperta di cartaforno ;Cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 12 minuti;

IN FRIGGITRICE AD ARIA : adagiatele nel cestello ,spruzzatele con qualche puff di olio evo e cuocete a 204° per 13 minuti

Accompagna tutto con la salsa allo yogurt con curcuma:Amalgamare energicamente con una frusta gli ingredienti per ottenere la salsa d’accompagnamento.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




Salamino Vegano

Si possono inventare diverse varianti, mescolando sia fagioli che ceci oppure addirittura utilizzando solo ceci.

Io Vi propongo la mia personale versione con misto fagioli cannellini e lenticchie !!!

Ingredienti per 2 salami grandi ( o 3 salamini)

  • 🌱125gr di cannellini bolliti
  • 🌱125gr di lenticchie bollite
  • 🌱6/7 cucchiai di farina di ceci
  • 🌱1 cucchiaio di agar agar
  • 🌱8 cucchiaini di concentrato di pomodoro
  • 🌱1 carota
  • 🌱1 piccola cipolla
  • 🌱peperoncino piccante in polvere
  • 🌱pepe nero in grani
  • sale
  • 🌱1 cucchiaio di olio evo

Procedimento Salame

  • Tritate la carota e la cipolla
  • Mettete una padella sul fuoco, con un filo d’olio, e quando l’olio si sarà riscaldato aggiungete le verdure, che salterete in padella per circa 5 minuti
  • Tritate le verdure insieme alle lenticchie( precedentemente cotte)
  • Nel frattempo prendete un pentolino e aggiungetevi 50 ml d’acqua ed il cucchiao di agar agar, dopodiché portate ad ebollizione.
  • Quando l’agar agar si sarà sciolto, spegnete il fuoco e versate il liquido ottenuto sulla crema ottenuta dalle verdure tritate.
  • In una ciotola mettete tutti gli ingredienti e con l’aiuto di una forchetta schiacciate i fagioli ( lasciandone qualcuno intero )e mischiate tutti gli ingredienti.
  • Prendete un foglio di alluminio ,o un canovaccio e stendete con le mani un filo di olio.
  • Con il cucchiaio prendete il nostro impasto e posizionatelo sulla carta o canovaccio cercando di dargli la forma di un salame.
  • Chiudete il foglio di alluminio o canovaccio a caramella.
  • Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua e sopra metteteci una gratella per la cottura a vapore .La gratella non deve essere a contatto con l’acqua ma deve avere solo il vapore dalla parte inferiore.
  • Quindi appena l’acqua bolle, mettete sulla gratella la nostra caramella e coprite con un coperchio (in modo da creare una camera di vapore) e fate cuocere per almeno 30 minuti.
  • Spegnete e fate raffreddare.
  • Dopo qualche ora aprite il foglio di alluminio o canovaccio e fate rotolare il salame (un po’ appiccicoso) in pochissima farina di ceci.
  • Chiudete quindi in carta forno e tenete in frigo ad asciugare per 1 giorno almeno.
  • A questo punto aprite la carta forno, ripassate leggermente il salame nella farina di ceci ,et voilà, il nostro salame vegano è pronto per essere mangiato.
  • Si conserva anche per 1 settimana in frigorifero.

Per farlo assemblare bastano 4/5 ore sicuramente di frigo.

Potete tenerlo 4/5 giorni avvolto in carta forno per farlo un po’ essiccare e quindi a compattare !!!

Un abbraccio,Paolo

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche al :

✅mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

✅ seguirmi su Pinterest http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog








Salsicce vegan di soia e fagioli gluten free in friggitrice ad aria

Gustosissime e profumatissime salsicce vegetali , con un sapore deciso, senza grassi e soprattutto senza glutine.

Ebbene sì I DID IT AGAIN ….Dopo le prime Salsicce Vegan con Lenticchie,l’ho fatto di nuovo ma in una nuova veste , questa volta con : FAGIOLI E CON SEMI DI FINOCCHIO !!!

Quelle di lenticchie le trovate qui :

https://viaggieassaggifelici.blog/2021/08/08/salsicce-di-soia-vegan-e-gluten-free-in-friggitrice-ad-aria/

Ingredienti per 12 salsicce

  • 460 g di fagioli borlotti cotti
  • 75 gr di granulare di soia
  • 80 gr di tofu (io usato affumicato con sesamo )
  • 4 cucchiai di farina di grano saraceno (oppure fecola di patate, o altre farine o amido di mais o farina di psillio oppure fiocchi di patate )
  • q.b di paprika dolce
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • 3 cucchiai di salsa di soia GLUTEN FREE
  • qualche foglia di salvia
  • aglio granulare q.b.
  • 4 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • prezzemolo e rosmarino q.b.





Preparazione

  •  in un mixer versate i fagioli lessati, aggiungete il tofu , il granulare di soia ( dopo averlo reidratato in acqua tiepida) un po’ d’olio extravergine di oliva,rosmarino e salvia
  • Frullate il tutto, dopo aggiungete paprika e semi di finocchio insieme ai 2 cucchiai di salsa di soia e una spolverata di aglio granulare . 
  • Ora versate il composto in una terrina , aggiungete il concentrato e la farina di grano saraceno o fecola altre farine o amido di mais o farina di psillio oppure fiocchi di patate , mescolate e aggiungetene finchè non otterrete un composto quasi asciutto ma non troppo. 
  • Lasciate in frigorifero per qualche ora .
  • Create con il composto dei salsicciotti e arrotolateli all’interno di fogli di pellicola trasparente , chiudete arrotolando e sigillando a mo di caramella. 
  • Mettete a bollire dell’acqua in una pentola alta capiente, dove andrete ad immergere le salsicce per 15 minuti.

Cottura finale

  1. In Padella : scolate le caramelle e prelevate le salsicce vegetali, fatele rosolare 5 minuti per lato in una padella
  2. In friggitrice ad aria : 200° per 9/10 minuti circa , dopo aver spruzzato qualche pouf di olio evo.

Conservazione

Potete conservare queste salsicce per 1 settimana in frigorifero, oppure come faccio io in freezer (dopo la bollitura o anche dopo la seconda cottura in friggitrice ad aria) per 3 mesi almeno e per chi come è in possesso della friggitrice ad aria sarà sufficiente direttamente dal freezer buttarle in friggitrice ad aria e cuocerle per 9/10 minuti circa a 200 ° o solo scaldarle e farle rinvenire per 4/5 minuti.



Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




POLPETTONE VEGANO DI FAGIOLI ,CECI E FUNGHI ACCOMPAGNATO DA SALSA VERDE GLUTEN FREE

facile e sano

Un secondo, semplice, ricco di proteine vegetali. Polpettone di fagioli e ceci.

Volendo con lo stesso impasto potete fare dei burger o delle polpette.

Ora non vi resta che cucinare e provare! 🙂

INGREDIENTI :

  • 240 gr di fagioli (1 lattina già sgocciolata)
  • 360 gr di ceci ( 1 lattina e 1/2,ho usato tutti quelli che avevo in casa )
  • 250 gr funghi freschi
  • 1 cipolla
  • Aromi vari(timo, salvia,ecc) q.b.
  • Sale rosa dell’Himalaya q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Farina di ceci q.b.
  • 3 cucchiai di pangrattato gluten free
  • 1 cucchiaino di dado granulare vegetale ( alla fine dell’articolo la mia ricetta del dado )
  • 2 cucchiai di aquafaba dei fagioli

Salsa di accompagnamento Salsa verde vegan gluten free

  • Prezzemolo
  • Pinoli
  • Capperi al naturale
  • olio extravergine di oliva
  • aglio granulare
  • sale
  • 1 patata bollita

PREPARAZIONE Polpettone

  • Scolare i fagioli e i ceci conservando separatamente il liquido di cottura filtrandolo (aquafaba).
  • Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette. Rosolarla in una padella con un po’ di olio.
  • Aggiungete i funghi e fateli trifolare ,
  • Infine aggiungere i fagioli e i ceci un po’ di acqua e gli aromi e il sale.
  • Aggiungiamo mezzo bicchiere d’acqua dove avremo sciolto il dado vegetale e lasciamo cuocere il tutto fino a che il tutto risulterà saporito.
  • Terminate la cottura.
  • Quando il composto sarà bello asciutto, spegniamo il fuoco e con un mixer ad immersione lo frulliamo grossolanamente.
  • Mettiamo il composto frullato in una ciotola e lo lasciamo raffreddare: quando sarà freddo aggiungiamo un paio di cucchiai di pangrattato e amalgamiamo bene: ma cerchiamo di non esagerare con questi ingredienti per non coprire il sapore del nostro polpettone.
  • Aggiungete al composto un po’ di farina di ceci e qualche cucchiaio di aquafaba di fagioli.
  • Dare la forma al nostro polpettone e lasciare riposare in frigo per qualche ora.
  • Spennellare di olio evo e cuocere in forno caldo a 180° per 20/30 minuti.
  • Aspettare che sia tiepido o freddo prima di affettarlo.
  • Servire con la salsa verde

Preparazione salsa

In un tritatutto inserire tutti gli ingredienti tranne patata e l’olio.Tritare con movimenti brevi e, quando sarà sminuzzato, versare l’olio a filo.Trasferire la salsa in una ciotola e unire la patata schiacciata .Mescolare con cura fino ad ottenere un composto omogeneo.Fare un giro d’olio extravergine di oliva e servire.

Io l’ho accompagnato con una bella dadolata di patate al forno..!

L’aquafaba che rimane potete congelarla ed usarla in un’altra meravigliosa ricetta dolce o salata.

Se ti è piaciuta questa ricetta metti un #like e commenta sotto l’articolo e fammi sapere se la riprodurrai in casa!!!

https://viaggieassaggifelici.blog/2020/12/14/dado-vegetale-granulare/

ACQUISTA I PRODOTTI CIBOCRUDO IN COLLABORAZIONE CON 

VIAGGI&ASSAGGIFELICI

Per realizzare questo polpettone ho utilizzato questi prodotti di CIBOCRUDO, che se ti va puoi acquistare direttamente cliccando sul link, Al tuo primo ordine avrai € 5 di sconto inserendo il mio codice personale 509FM nel campo dei coupon alla fine dell’ordine prima del pagamento :

CIBO CRUDO