1

Torta Molly Cake soffice Profumata ai fiori, con base di crumble di frutta e farcita con creme aromatizzate ai petali di rosa , lavanda e vaniglia e ricoperta da panna di soia e cioccolato bianco.

🌺Io i fiori me li regalo e li cucino 🤣🤣

Questa torta è composta da un crumble di frutta disidratata e secca e pan di spagna soffice molly cake,con 3 strati di crema , alla lavanda,alla rosa e chantilly alla vaniglia ,il tutto glassato di cioccolato bianco e panna di soia che ho fatto in casa e granella di arachidi.

Ingredienti

  • Base per tutte le creme: 400gr circa di panna di soia ( in fondo all’articolo la mia ricetta ,pronta in 5 minuti buonissima )
Crema alla rosa
  • 1 cucchiaio di petali rosa secchi commestibili
  • 10 gr farina di riso
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 100 gr di latte veg
  • 20 gr di eritritolo a velo
Crema alla lavanda
  • un cucchiaio di lavanda secca commestibile
  • 10 gr farina di riso
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 100 gr di latte veg
  • 20 gr di eritritolo a velo
Crema chantilly alla vaniglia
  • 10 gr farina di riso
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 100 gr di latte veg
  • 20 gr di eritritolo a velo
  • 1 baccello di vaniglia

Crumble

  • 1 mela
  • Cocco rapè 1 cucchiaio
  • 20 g di uvetta;
  • 4 fichi secchi
  • 4 prugne secche;
  • 5 datteri
  • noci+noccioline+ arachidi + mandorle q.b.
  • 1/2 cucchiaino di cannella;
  • 2 cucchiai di olio di cocco

Pan di Spagna Molly Cake:per uno stampo a cerniera da 18-20 cm ( io ho fatto 2 basi Molly Cake, alle quali ho tolto le calotte superiori)

  • 200 gr di farina 0
  • 120 ml panna di soia montata ( in fondo all’articolo la mia ricetta per farla in casa in 5 minuti) in alternativa 100 gr di yogurt di soia al naturale
  • 140 ml di latte di soia
  • 50 gr di olio di riso o semi o soia
  • 140 gr di eritritolo ridotto a velo
  • 15 gr di amido di mais
  • 8 g di lievito naturale a base di cremor tartaro+ 1/2 cucchiaino di bicarbonato + un cucchiaio di aceto di mele
  • 1 pizzico di sale

COPERTURA E DECORAZIONE

  • Succo di arancia
  • Panna di soia
  • cioccolato bianco ( in fondo all’articolo la mia ricetta)
  • petali di rosa
  • granella di arachidi

Procedimento

  • Per prima cosa montiamo la panna e montiamo la panna con un cucchiaio di eritritolo a velo. Questa sarà la base che ci servirà per tutte le creme e la copertura finale .
  • Crema chantilly : Scaldate il latte con la vaniglia.Quando il latte si sarà freddato unitelo alla farina e fecola e amalgamate bene il tutto.Versate il composto in un pentolino e mettete a fuoco basso, continuando a girare fino a quando la crema non otterrà la densità desiderata.Versate in una ciotola, e quando inizierà a raffreddarsi, copritela con la pellicola trasparente e fatela riposare in frigo
  • Creme alla lavanda e rosa :Il procedimento per queste due creme è identico a quella indicata qui sopra. L’unica cosa che cambia è l’infusione dell’essenza.Mettete in infusione i petali di rosa e lavanda nel latte freddo.Poi scaldate il latte e togliere la lavanda o i petali di rosa.La lavanda rispetto alla rosa ha un sapore e profumo molto più intenso, per questo ne basta poco
  • Completare le creme :Quando le creme saranno pronte, aggiungete alle creme di fiori 1 bel cucchiaio grande di panna montata e 1/2 alla crema chantilly alla vaniglia .
  • Crumble :Tritate tutti gli ingredienti, aggiungete cannella ,olio di cocco fuso ed infine il cocco rapè; disponetelo come primo strato del vostro piatto da portata e mettete in frigo
  • Pan di Spagna : In una ciotola montate la panna vegetale con un frullatore ad immersione( come spiegato nella mia ricetta ), fino a che sarà ben soda. In una seconda ciotola versate la farina, l’amido di mais,eritritolo, il lievito e il sale e date una prima mescolata. Aggiungete poi il latte di soia e l’olio e amalgamate bene il tutto  fino a che non avrete ottenuto un composto perfettamente liscio.Incorporate la panna montata al resto dell’impasto compiendo dei movimenti dal basso verso l’alto per smontare il meno possibile il vostro composto.Infine Aggiungere all’impasto, immediatamente prima di infornare, la punta di un cucchiaino di bicarbonato insieme a un cucchiaio di aceto di mele aiuterà il nostro dolce a diventare alto e soffice.Inforniamo :Foderate il fondo e i bordi di una tortiera di carta forno e versatevi l’impasto, livellandolo bene con la spatola. FORNO:Infornatela in forno statico preriscaldato a 180°C per 60-65 minuti o fino a che sarà dorato e perfettamente cotto all’interno. FRIGGITRICE AD ARIA :175 ° per 25 minuti e 160° per 15 minuti ( comunque minimo 40 minuti, fate sempre la prova stuzzicadenti) Una volta pronta sfornate la vostra molly cake e lasciatela raffreddare completamente prima di farcirla.
  • Composizione : Tirate fuori il piatto da portata con il crumble dal frigo e versiamo la crema alla rosa.Prendete le 2 torte raffreddate , eliminare le calotte superiori ed i contorni ( in modo da lasciare solo i pan di spagna morbidi ).Tagliate ogni torta in 2 dischi, utilizzando un coltello a lama lunga, o filo interdentale. Sistemate il primo disco ( la parte superiore)sopra al primo strato di crema alla lavanda e copriamo con la chantilly .Mettete l’altro disco e copriamo con la rosa , infine chiudiamo con l’ultimo strato.Lasciate riposare in frigo per un’ora almeno in modo che le creme si addensino.Riprendete la torta bagnate l’ultimo strato con succo di arancia ( magari aggiungendo 1 cucchiaino di eritritolo a velo)e Glassate con un generoso strato di panna montata .Poi Fate sciogliere a bagno maria il cioccolata bianco, unite la panna montata ( circa 50 gr)Fate raffreddare appena appena, dopodichè glassate la torta.Ultimate guarnendo i lati con la granella di arachidi e Decorate con petali di rosa .

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 â˜˜seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog




TORTA CREMINO A TRE STRATI : CREMA FRANGIPANE ,CIOCCOLATO FONDENTE CON NOCCIOLE E CIOCCOLATO BIANCO VEGANO E CRUDISTA AUTOPRODOTTO

Dopo la preparazione del mio CIOCCOLATO BIANCO ( qui la ricetta ), ho voluto subito utilizzarlo per preparare questa Torta cremino ,solitamente è una torta ai 3 cioccolati ( BIANCO , GIANDUIA e AL LATTE ) , ma io ho voluto personalizzarla ed usare al posto del cioccolato gianduia una crema frangipane ed al posto di quello al alte un cioccolato fondente con nocciole tritate e per la base ho utilizzato un biscuit al cacao , ma potreste utilizzare  biscotti secchi  chiari o al cioccolato.

Ebbene si , non solo è una torta vegana, ma è un dolce molto goloso ,ed abbastanza semplice se si ha a disposizione del cioccolato bianco vegano ( o potreste appunto prepararlo in casa acquistando il burro di cacao) da fare ad un  compleanno o per una ricorrenza particolare, gli amanti del cioccolato vi ringrazieranno 😉

Ingredienti per uno stampo da 20 cm

per il rotolo di biscuit:
  • 90 g di eritritolo a velo
  • 25 g di farina di grano saraceno
  • 25 g di farina di farro
  • 75 g di farina kamut
  • 25 g di farina di CASTAGNE
  • 1 cucchiaio cacao amaro
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci ( 1/2 di cremor tartaro +1/2 di bicarbonato)
  • 1 pizzico di sale
  • latte di soia q.b

per i 3 strati

  • 150 gr. cioccolato bianco
  • crema frangipane ( vedi ricetta sotto)
  • 150 gr cioccolato fondente+ una manciata di nocciole tritate
  • 300 gr panna di soia non montata ( qui la mia ricetta)
  • 1 cucchiaino di agar agar

crema frangipane

  • 60 g di farina di mandorle
  • 50 g di amido di mais o fecola di patate
  • 80 g di eritritolo a velo
  • mezza bacca di vaniglia
  • 250 ml di latte vegetale

PROCEDIMENTO biscuit

  • In una ciotola capiente versare le farine,cacao ,sale,l’eritritolo, il lievito e cominciare a mischiare. Aggiungere la buccia del limone ed a filo, aggiungere il latte vegetale, mescolare aggiungere il latte fino ad ottenere un impasto molto morbido ma non liquido.
  • Cottura Biscuit : Foderare con della carta forno una teglia o placca da forno e versarvi sopra il composto, alto almeno 2/3cm. Infornare a 180° per 15/20 min., oppure in friggitrice ad aria a 150 ° per 10 minuti. Sfornare e togliere dalla placca adagiandolo al piano di lavoro.
  • Strato frangipane :Versa in un pentolino il latte di soia, eritritolo, la maizena, la bacca di vaniglia e mescola bene con una frusta/aggiungi la farina di mandorle e mescola per amalgamare/Infine, aggiungi la scorza di limone/Accendi il fuoco a fiamma non troppo alta e porta ad ebollizione mescolando di continuo/Quando la crema sarà leggermente addensata, spegni il fuoco, togli la scorza di limone e la bacca di vaniglia, copri con pellicola e fai raffreddare/ versare nello stampo e mettere in freezer per 20-30 minuti
  • Strato cioccolato fondente alle nocciole :Tritate il cioccolato fondente aggiungere 150 gr di panna ,mezzo cucchiaino di agar agar e mescolare il composto con una frusta fino al raggiungimento del bollore, alla fine aggiungere le nocciole tritate e Versare lo strato di cioccolato fondente e nocciole nello stampo e mettere tutto in freezer per 20-30 minuti
  • Strato cioccolato bianco :Continuare allo stesso modo con il cioccolato bianco, versare l’ultimo strato nello stampo e riporre in congelatore per 4-5 ore
  • Rimuovere lo stampo a cerniera, decorarla a piacere , anche con granella di nocciole, nocciole intere ,cioccolato ecc.e servire la torta cremino ai tre strati

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 â˜˜seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog




CIOCCOLATO BIANCO VEGANO E CRUDISTA

Questo cioccolato bianco vegano è così morbido e cremoso che te ne innamorerai totalmente. Con solo 6 ingredienti, è anche un gioco da ragazzi.

Ottenere cioccolato bianco vegano può sembrare difficile, ma in realtà È una ricetta super semplice che ha un sapore assolutamente divino.

Il cioccolato bianco , anche nella versione vegana ,ha generalmente 4 ingredienti principali: burro di cacao, zucchero, latte in polvere e vaniglia per aggiungere sapore,

ed Ã¨ caratterizzato da un aspetto giallo pallido o avorio,

ma io ho voluto omettere il latte veg ( solitamente si usa quello in polvere di riso o cocco)e creare un tipo di cioccolato bianco anche crudista !!!

Nel complesso, non è affatto difficile rendere crudista , vegana e chetogena la ricetta tradizionale: ti basterà sostituire lo zucchero con un dolcificante a zero calorie come l’eritritolo.

Il temperaggio del cioccolato Ã¨ una tecnica utilizzata nella lavorazione del cioccolato, una fase fondamentale per far cristallizzare il burro di cacao in maniera corretta, arrivando ad ottenere un prodotto finale che non si rompa troppo facilmente ma che si sciolga gradevolmente in bocca e soprattutto che abbia un bell’aspetto lucido e omogeneo, senza quella antiestetica patina bianca che si vede a volte sulla superficie del cioccolato e poi se la fase del temperaggio è fatta bene potreste anche lasciarlo a temperatura ambiente senza bisogno di riporlo in frigo.

In parole povere, è un raffreddamento graduale e controllato, si porta il cioccolato a diverse temperature ben specifiche, che cambiano a seconda del tipo di cioccolato .

Basta un termometro da cucina … !

Naturalmente il temperaggio non influisce sul crudismo del nostro cioccolato , perchè Secondo la dieta crudista, “42” esprime la massima temperatura a cui il cibo si può sottoporre prima di essere assunto. In base a tale filosofia alimentare, il superamento dei 42°C comprometterebbe i nutrienti, le vitamine, i Sali minerali e gli enzimi presenti nel cibo.



INGREDIENTI

  • 200 g Burro di cacao (tritato)
  • 80 gr di farina di mandorle ( o anacardi tritati)
  • 4/5 cucchiai di eritritolo ridotto a velo ( oppure 4 cucchiai di xilitolo , oppure 2 cucchiai di succo di agave crudo)
  • 1 pizzico di vaniglia in polvere ( potete ometterla)
  • 1 pizzico di sale integrale

Procedimento

  • Sciogli a bagnomaria il burro di cacao : Metti il ​​burro di cacao tritato in una ciotola resistente al calore e posizionalo su una casseruola con qualche centimetro di acqua. Assicurarsi che la ciotola non tocchi l’acqua e coprire con un coperchio fino a totale scioglimento.
  • Una volta sciolto il burro di cacao , aggiungiamo tutti gli altri ingredienti.
  • Giriamo a mano con una frusta fino a che tutto sia ben amalgamato
  • versiamo il cioccolato fuso negli appositi stampi che preferite precedentemente inumiditi con acqua per facilitare poi la liberazione del cioccolato una volta solidificato( anche le formine del ghiaccio), lasciare raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigo per 2 ore circa .
  • A questo punto liberiamo il nostro cioccolato dagli stampi e gustiamolo da puro o utilizziamolo per la preparazione dei nostri dessert preferiti !!!
  • Io lo utilizzerò per preparare una TORTA CREMINO VEGAN
  • Per la conservazione potete avvolgerlo in carta forno e pellicola trasparente o riciclare involucri di tavolette che avete acquistato .

Temperaggio cioccolato

  1. Innanzitutto dovrete sciogliere il cioccolato a bagnomaria , portandolo lentamente a una temperatura compresa tra i 42°C e i 50°C.( per il bianco meglio 42° )
  2. Quindi dovrete far raffreddare gradualmente il cioccolato fuso, dovrete togliere il recipiente dal pentolino e mescolare energicamente fino ad abbassare la temperatura a 26-28°C.( per il bianco meglio 26°)
  3. Infine dovrete rialzare la temperatura: rimettete il cioccolato a bagnomaria e fate salire nuovamente la temperatura, portandola fino ai 29-31°C. ( per il bianco meglio 29°)
  4. Importante: se per errore doveste scaldare troppo il cioccolato in questa fase, arrivando a superare i 33°C, dovrete ricominciare dall’inizio!

Se la fase di Temperaggio è fatta bene puoi conservarlo a temperatura ambiente , oppure Conservalo in frigo e goditi ogni volta che vuoi una dolce ricompensa. Conservano perfettamente in frigo per alcune settimane. Quindi se vuoi tenerli più a lungo Conservali nel congelatore.

ACQUISTA I PRODOTTI CIBOCRUDO IN COLLABORAZIONE CON VIAGGI&ASSAGGIFELICI

CIBO CRUDO

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 â˜˜seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog