1

Biscotti con aquafaba senza glutine morbidi con ” impronta digitale ” ai 4 gusti

Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 4 gusti : Che tipo di snack mangiavi da bambino? Questa ricetta è ispirata a quei momenti e questa ricetta è anche senza glutine, senza zucchero raffinato e vegana! 
Ho già detto che sono anche oil-free? Questi biscotti non sono come i biscotti di pasta frolla, sono leggeri e morbidi con una consistenza tra una torta e un biscotto. 
Condivido 4 gusti in modo che tu possa scegliere il tuo preferito o crearne di diversi.
Farina di soia , farina di mandorle e amido costituiscono la base dei biscotti. 
Poi arriva lo sciroppo d’agave per la dolcezza, il latte di mandorle per rendere la pastella più sottile e la vaniglia per insaporire.
Oh, e aquafaba! 
Sì, la magia di aquafaba colpisce ancora! 
Non c’è lievito aggiunto a questa ricetta, è l’aquafaba che crea quella consistenza leggera tra una torta e un biscotto.
Spero che questi biscotti vi piacciano! 
Il ripieno è versatile in quanto puoi utilizzare altri frutti per il ripieno.

✔️ripieno alla crema al caffè

✔️ripieno al gelo di mirtilli e menta

✔️ripieno Di Cioccolato Alla Nocciola

✔️ripieno al Caramello Salato



INGREDIENTI Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 3 gusti

Biscotti ( per 6 biscotti )

  • 80 gr di soia
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 40 gr  di amido di MAIS o fecola di patate o amido di tapioca
  • 3cucchiai di sciroppo d’acero/agave o 2 cucchiai di eritritolo a velo
  • 2 cucchiai di latte di mandorla
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3  cucchiai di aquafaba

Per il ripieno alla crema al caffè: per 1 biscotto

  • ▢2 cucchiai di burro di mandorle o di anacardi
  • ▢2 cucchiaini di caffè espresso a temperatura ambiente
  • ▢2 cucchiaini di sciroppo d’acero/agave  o 1 cucchiaio di eritritolo

Per il ripieno al gelo di mirtilli e menta : per 2 biscotti

  • 20 gr di mirtilli neri + altri per decorare
  • 100 ml di acqua ,
  • 2 foglie di menta
  • 50 gr di eritritolo a velo
  • 5 gocce di succo di limone
  • 10 gr di amido di mais

Per il ripieno Di Crema al Cioccolato Alla Nocciola e Burro di mandorle: per 2 biscotti

  • ▢35 di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di burro di mandorle o arachidi o anacardi
  • ▢ qualche nocciola tritata
  • ▢2 cucchiaini di sciroppo d’acero/agave  o 1 cucchiaio di eritritolo
  • 100 ml di latte di soia o riso o mandorle o acqua

Per il ripieno al Caramello Salato : per 1 biscotto

  • ▢1 cucchiaio  di burro di mandorle
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero/agave o 1 cucchiaio di eritritolo
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale marino



PROCEDIMENTI



Biscotti morbidi con “impronta digitale “ai 3 gusti : Preriscaldare il forno a 180°C e ungere leggermente una teglia per muffin. Oppure come ho fatto io li ho cotti in friggitrice ad aria .Consiglio di usarne uno in silicone.In una piccola ciotola, unire la farina di avena, la farina di mandorle e l’amido . Aggiungere lo sciroppo d’acero, il latte di mandorle e l’estratto di vaniglia. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. La pastella risulterà abbastanza densa, tenetela da parte.In un’altra ciotola, sbattete l’aquafaba con uno sbattitore elettrico fino a quando non forma delle cime morbide.Aggiungere la pastella densa all’aquafaba e mescolare accuratamente con una spatola fino a quando non è ben amalgamata. Fermati non appena l’aquafaba è integrato. Dovreste ottenere una pastella chiara e soffice.Dividere l’impasto (circa 2 cucchiai per cavità) nelle 6 cavità della teglia per muffin e cuocere per 25 minuti.Sfornare ma non spegnerlo. Mentre i biscotti sono ancora caldi, usa la parte superiore di una bottiglia per fare una rientranza al centro di ogni biscotto. Può funzionare anche un vasetto o un flacone per pillole.Lasciate raffreddare i biscotti per 5 minuti e toglieteli con cura dalla teglia. Adagiate i pirottini su una teglia foderata di carta da forno e infornate per altri 8-10 minuti. Questo passaggio rende il biscotto un po’ più croccante all’esterno.Sfornare e far raffreddare completamente. Io ho cotto in friggitrice ad aria per 7 minuti a 180 gradie 3 minuti a 160 gradi.Nel frattempo, preparate il ripieno. Non devi farli tutti, scegli il tuo preferito!I biscotti vanno serviti lo stesso giorno ma si conservano fino a 3 giorni in un contenitore ermetico a temperatura ambiente.Ripieno alla crema al caffè : In una ciotola unisci il burro di mandorle ( semplicemente frullando le mandorle ad intermittenza in un buon frullarore), lo sciroppo d’acero/agave o eritritolo e il caffè.Mescola vigorosamente per incorporare aria. Utilizza immediatamente per assemblare i biscotti.Ripieno Di Crema al Cioccolato Alla Nocciola e Burro di Mandorle:Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Una volta sciolto, unire il burro di mandorle e mescolare fino a quando non sarà ben amalgamato. Versare il cioccolato fuso sulle nocciole tritate aggiungere il latte veg e metter sul fuoco per qualche minuto ,e riempire i biscotti e lasciare raffreddare a temperatura ambiente fino a quando non si rassoda, o un’ora in frigorifero.Ripieno al Caramello Salato :Unisci il burro di mandorle ( semplicemente frullando le mandorle con poco olio di mandorle facoltativo) e lo sciroppo d’acero in una piccola ciotola. Aggiungere l’estratto di vaniglia e il sale marino e mescolare fino a quando non saranno ben amalgamati. Assaggiate e regolate di sale se necessario. Versare sui biscotti e lasciar raffreddare a temperatura ambiente fino a quando non si rassoda, o un’ora in frigorifero.Ripieno di gelo di mirtilli e menta : Lava bene le foglie di menta e versale nel bicchiere e frulla con mixer ad immersione insieme ai mirtilli , unisci poca acqua e frulla fino a ridurre in purea e fai riposare.Nel frattempo scalda il resto dell’acqua e poi aggiungi eritritolo e l’amido di mais e fai sciogliere.Versa composto di mirtilli e menta insieme a qualche goccia di limone in un pentolino sul fuoco.Mescola di continuo. Quando arriva a bollore fai attenzione che non si attacchi, continua a mescolare fino a quando diventa un composto leggermente più denso, ma non duro.Versa il composto in stampini da budino, fino ad arrivare all’orlo. Fai raffreddare a temperatura ambiente. Poi copri con il coperchio e fai riposare in frigo almeno 3 ore.Quando devi servire il budino vegano, toglilo dal frigorifero almeno 10 minuti prima.Io l’ho messo direttamente all’interno del biscotto .

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog



👉Dichiarazione di affiliazione👈
👉👉Dichiarazione di affiliazione👈👈
👋Nel mio blog
( http://viaggieassaggifeliciblog),
nei vari articoli e ricette, spesso inserisco dei link a📖 libri, 🛒attrezzi di cucina o 🥗alimenti. Lo faccio così che tu possa trovare dove acquistare questi prodotti.
🎈Solitamente sono prodotti che ho acquistato personalmente, che mi sono piaciuti e che quindi sono tranquillo a raccomandarti. Raramente, quando non trovo (più) esattamente lo stesso prodotto, consiglio un’alternativa molto simile di cui mi fido.
🙋🏼Ho iniziato anche ad iscrivermi a programmi di affiliazione. Cosa vuol dire? Significa che a volte guadagno una piccola commissione quando compri qualcosa attraverso uno di questi link (per esempio da Amazon ).
😘Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!
👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!

👉

😘Per te non comporta nessun costo ulteriore, ma a me aiuta non solo a poter tenere in piedi questo Blog, ma SOLO UN AIUTO IN PIÙ A CHI COME ME CI METTE LA PASSIONE, LA PERSEVERANZA E LA FATICA , CHE È BELLO SIANO APPREZZATI , AVVALORATI E COMPROVATI !!!

👋Come funziona? I link hanno un codice all’interno che per l’azienda con cui sono affiliata identifica me come affiliato e aiuta a registrare le vendite che sono andati in porto perché l’ho consigliato io. Praticamente il mio consiglio è valutato come pubblicità per il prodotto. Solitamente è una percentuale alquanto basso, e ripeto: per te il prodotto in questione costa uguale, per te non fa una differenza, per me si.




Tiramisù vegano al matcha con pan di spagna con farina di castagne,crema di ricotta e yogurt di soia all’arancia aromatizzata alla vaniglia,decorato con Frollini gluten free con farina di nocciole al Cacao e Caffè

Questo tiramisù al matcha è fuori dal mondo! 
Si compone di un pan di spagna gluten free con FARINA DI CASTAGNE umido al matcha 
ricoperto da una 
crema di ricotta e yogurt di soia all’arancia aromatizzata alla vaniglia 
fresca e leggera ! È 
perfettamente zuccherato , facile da preparare e 
a base vegetale ! 
Se sei Fan del matcha, adorerai questo!
L’ho accompagnato e decorato con Frollini vegani senza glutine al cacao croccanti, profumati, gustosi e perfetti per qualsiasi occasione. Ideali da gustare con il caffè o cappuccino oppure per creare dei Linzer cookies da regalare. Realizzati solo con farine naturalmente senza glutine e sciroppo d’acero/agave /eritritolo , sono senza burro e senza zuccheri raffinati. 
Il tiramisù è un  
classico dolce italiano  composto da savoiardi immersi nel caffè e stratificati con crema al mascarpone. 
Viene poi cosparso di cacao in polvere e servito freddo. 
L’origine del Tiramisù non è ancora chiara, ma si dice che sia apparso intorno al 1960.
Questo tiramisù è ovviamente lontano dalla versione autentica e solo ispirato ad essa. 
Qui sostituiremo i savoiardi con un pan di spagna e la polvere di caffè e cacao con il matcha. 
Il risultato è un 
dolce super fresco e 
cremoso dal delicato sapore vegetale!
Se volete la versione classica in chiave vegan lo trovate qui (https://viaggieassaggifelici.blog/2021/01/28/tiramisu-vegano-con-mascarpone-veg-fatto-in-casa-con-savoiardi-fatti-in-casa-vegani-e-gluten-free/ ).
I Frollini , Fragranti, ricchi di aroma, divertenti da preparare e deliziosi da mangiare!
Questi biscotti sono sorprendentemente facili da assemblare e richiedono solo 8 ingredienti. Realizzali per qualcuno di speciale per fargli sapere quanto lo ami 🙂
I biscotti sono, per definizione, tipicamente secchi e sono preparati in questo modo intenzionalmente, per darci una scusa per inzupparli nel caffè o nel cappuccino. 
Puoi decorare a piacere questi frollini vegani senza glutine con zucchero a velo, cacao amaro oppure con del cioccolato fuso . Ad ogni modo, penso che siano perfetti serviti il caffè e a pensarci bene, anche con la cioccolata calda !

INGREDIENTI Tiramisù vegano al matcha

Pan di Spagna

  • ▢70 gr  di farina di CASTAGNE
  • ▢30 gr  di maizena
  • ▢1 PICCOLA BANANA MATURA
  • 50 gr di eritritolo a velo
  • 1 cucchiaino di matcha in polvere
  • 1 bustina di cremor tartaro
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 7 cucchiai di latte di mandorle O SOIA non zuccherato
  • 25 ml  di olio neutro ( io usato olio di riso)
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia

Salsa Matcha

  • 1 cucchiaino di matcha in polvere
  • ▢50 ml di acqua calda
  • 1 cucchiaio di eritritolo
crema di ricotta e yogurt di soia all’arancia aromatizzata alla vaniglia 

  • 250 gr  di ricotta di soia ( qui trovate la mia ricetta https://viaggieassaggifelici.blog/2021/03/28/ricotta-di-soia/ )
  • 3 cucchiai di eritritolo a velo +2 cucchiai di sciroppo di agave)
  • 1 cucchiaino e mezzo di estratto di vaniglia
  • 250 gr di yogurt di soia denso
  • ▢ succo di un’arancia
  • ▢ 1 cucchiaio di eritritolo

FROLLINI VEGANI SENZA GLUTINE CON FARINA DI NOCCIOLE AL CACAO E CAFFÈ ( per 9/10 frollini)

  • ▢25 g farina di nocciole
  • ▢25 g farina di grano saraceno
  • ▢3 g cacao amaro
  • ▢3 g fecola di patate o amido di mais
  • ▢3 g caffè espresso oppure acqua o latte vegetale ( con il caffè risulteranno più amari )
  • ▢21 g sciroppo d’acero o agave
  • ▢9 g olio di semi di riso oppure olio di arachidi oppure olio di girasole
  • ▢0.6 g cremor tartaro o lievito per dolci
  • ▢un pizzico di sale
  • ▢0.15 cucchiaino estratto di vaniglia opzionale

PROCEDIMENTI

  • Tiramisù vegano al matcha : Frullate banana, eritritolo e latte veg . Versate il frullato in una ciotola, aggiungi la farina,il matcha in polvere, il lievito e il bicarbonato di sodio. Aggiungere l’olio e l’estratto di vaniglia .Trasferire l’impasto sulla teglia preparata e stenderlo in un rettangolo o cerchio uniforme di circa 1/2 cm di spessore aiutandosi con una spatola. Cerca di renderlo il più uniforme possibile.Cuocere per circa 12 minuti IN FORNO A 175 ° OPPURE IN FRIGGITRICE AD ARIA, o fino a quando i lati non saranno leggermente dorati. Sfornare e lasciar raffreddare per 10-15 min.Crema di ricotta e yogurt di soia all’arancia aromatizzata alla vaniglia ,Mescola ricotta,yogurt di soia, ERITRITOLO a velo,sciroppo di agave, succo di arancia e l’estratto di vaniglia in un frullatore o robot da cucina. Lavorare fino a rendere la crema liscia. Assaggiate e regolate la dolcezza a vostro piacimento.Prepara la salsa al matcha: in una ciotolina aggiungi la polvere di matcha. Versare l’acqua calda e aggiungere L’ERITRITOLO. Mescolare per sciogliere il matcha e l’ERITRITOLO.Ritaglia 6 dischi di pan di spagna . I tondi dovrebbero avere le stesse dimensioni dei tuoi stampini. Immergere velocemente (1-2 secondi) un giro di pan di spagna nella salsa al matcha e trasferirlo sul fondo di una pirofila. Completare con 3-4 cucchiai di crema alla vaniglia. Ripetere questo passaggio ancora una volta per avere due strati di pan di spagna e due strati di crema.Mettere in frigo il tiramisù per almeno 4 ore per permettere alla crema di addensarsi. Poco prima di servire, spolverizzate con la polvere di matcha e servite subito!
  • Frollini gluten free con farina di nocciole al Cacao e Caffè : In una ciotola unisci le farine, il cacao, la fecola ed il cremor tartaro o lievito per dolci.Mescola e aggiungi, il caffè o acqua/latte veg, lo sciroppo d’acero e l’olio.Aggiungi il sale e la vaniglia e mescola o impasta a mano o in planetaria.Risulterà un impasto molto morbido . Ritaglia l’impasto con un tagliabiscotti a piacere. Inforna in forno o friggitrice ad aria i biscotti a 180°C per 8 minuti.Nel frattempo impasta nuovamente gli scarti di frolla. Togli dal forno e lascia raffreddare nella teglia i biscotti pronti e inforna e cuci i restanti biscotti. Ripeti il procedimento impastando ogni volta la frolla avanzata, fino a quando l’avrai utilizzata tutta.Lascia raffreddare completamente i frollini al cacao e servili a piacere: semplici come sfornati, con cacao amaro o eritritolo a velo oppure farciti con marmellata, confettura o crema al caffè.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

☘mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog

 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




BISCOTTI OMINI-CANESTRELLI VEGAN DI RISO CON OLIO DI OLIVA E SENZA GLUTINE CON COMPOSTA DI PERE

Questi canestrelli vegani e senza glutine sono bellissimi, friabili e dolci come gli originali, ma 100% vegetali e glutenfree.

Mi scuso a priori per la FORMA NON CONSUETA DEI CLASSICI CANESTRELLI, ma non ho le formine “A FIORE 🌼” ,ma gli OMINI sono altrettanto carini 😊🤌🤣😍

Penso che tutti conosciamo i canestrelli, quei biscottini burrosi e friabili a forma di fiorellino con il buco al centro, cosparsi di abbondante zucchero a velo.

Ricordo benissimo il loro sapore e la consistenza friabile. Per anni poi non li ho più mangiati, ma l’altro giorno mi sono tornati in mente ed ho pensato: “Sai che c’è? Adesso provo a veganizzarli e già che ci sono li faccio pure senza glutine!” Sono sempre di più le persone sensibili o intolleranti al glutine. Pertanto proporre dolci vegani e glutenfree è diventata una sorta di sfida per me. E lo dico con sincerità, questi canestrelli vegani e senza glutine mi sono davvero ben riusciti e quindi adatti proprio a tutti!

Per ottenere una frolla lavorabile, non appiccicosa, compatta e morbida al tempo stesso, ho utilizzato semplicemente olio di oliva per la parte grassa. . Direi che è stato questo il segreto per la riuscita perfetta della ricetta.

Io li ho riempiti con composta di pere fatta in casa senza zucchero , ma potreste anche riempirli con una crema al latte veg o crema al cioccolato.

INGREDIENTI  per 15 biscotti

  • 100 g farina di riso
  • 40 g di fecola di patate
  • 20 ml di olio d’oliva
  • 45 ML DI ACQUA
  • 50  g di eritritolo che io ho ridotto a velo
  • 2 gr di bicarbonato con 2gr di cremor tartaro (in alternativa 1/2 bustina di lievito per dolci)
  • La scorza di 1/2 limone bio
  • Mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
  • Un pizzico di sale
  • ERITRITOLO a velo
  • cacao amaro ( facoltativo se vuoi fare i canestrelli al cacao)
  • cacao amaro o eritritolo a velo per spolverizzarli

Ingredienti Composta di pere senza zucchero

  • 300 g di pere al netto di buccia e semi ( io usato kaiser)
  • succo di ½ limone
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave ( non necessario)

ISTRUZIONI 

  • Mescolate in una ciotola tutti gli ingredienti solidi e poi andate ad unire i liquidi. Impastate nella ciotola e poi sulla spianatoia. Otterrete un composto morbido ma compatto.Formate una palla, coprite l’impasto con una pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero per 1 ora oppure in congelatore per 30 minuti. Riprendete poi l’impasto e senza stendetelo e senza mattarello formate i biscotti,in teoria bucherellando poi al centro,ma io non avevo le formine “A FIORE” ed ho usato gli “OMINI”.Accendi il forno a 160°C e stendi la frolla con il mattarello aiutandoti con della farina. Lo spessore dovrà essere di 1 centimetro.Infornate a 160° modalità statica per 15 minuti .Non diventeranno dorati ma rimarranno piuttosto chiari. Spolverizzate con l’eritritolo a velo. Non diventeranno dorati ma rimarranno piuttosto chiari.
  • NOTE :I canestrelli si conservano in un vaso per biscotti o contenitore di vetro fino a 2 settimane. 
  • Cottura in friggitrice ad aria :Trascorso il tempo di riposo trasferite i biscotti nel cestello della friggitrice dove si dovrà posizionare un foglio di carta forno e cuocete a 160 gradi per 15 minuti.

Se volete potete aggiungere cacao amaro all’impasto per dei CANESTRELLI AL CACAO.

  • COMPOSTA DI PERE SENZA ZUCCHERO :Tagliate le pere , rimuovete il torsolo e buccia e tagliatele a dadini. Trasferitele nel tritatutto e frullate fino a ottenere una purea il più liscia possibile.versate le pere frullate in una pentola insieme al succo del limone e cannella , accendete la fiamma e portate il tutto a bollore. A questo punto, coprite con un coperchio e cuocete per circa un’ora, mescolando di tanto in tanto, fino a quando la frutta sarà bella morbida e si sarà asciugata.Trasferite la marmellata ancora bollente in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati in forno o in acqua bollente, chiudeteli bene e appoggiate il vostro vasetto a testa in giù su un tavolo, lasciandolo in quella posizione fino a quando si sarà raffreddato completamente e si sarà formato il sottovuoto. A questo punto potete conservare la vostra marmellata in dispensa .Potete conservare questa confettura senza zucchero per qualche mese in vasetti di vetro sterilizzati, avendo cura di invasettarla ancora calda e di rovesciare i vasetti formando il vuoto. Una volta aperta, conservate la marmellata in frigorifero e consumatela entro una settimana.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :

👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai

👉mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto!




AMARETTI SCURI E CROCCANTI

Un profumo di amaretti pervade la casa !!!

Il biscotto amaretto si distingue tra la versione di Sassello tradizionalmente più morbida, e quella che ho preparato io di

Saronno, più asciutta e friabile !!!

È un dolcetto che attraversa tutto lo stivale italiano,

Oltre alla Liguria, terra natale della versione di Sassello, molti dolci del basso Piemonte devono molto a questo biscotto: dal famoso bunet ai nocciolini di Chivasso, in tanti hanno sfruttato questa prelibatezza dolce-amara per preparazioni d’eccellenza.

Oltre alla Lombardia i biscotti amaretti sono amati anche nel Lazio e in Toscana fino alla Sicilia, dove la mandorla –ingrediente principale- è un caposaldo della tradizione pasticciera.

La mia sarà naturalmente una versione VEGAN e rivisitata con Burro di cacao che gli conferirà una friabilità meravigliosa e la farina integrale che gli conferirà un bel colorito scuro e un retrogusto più rustico !!!

Ingredienti Amaretti, per 18/ 20 biscottini

  • 100 gr di mandorle pelate ( o 100 gr di farina di mandorle)
  • 75 gr di eritritolo a velo per l’impasto
  • 50 g di farina di riso
  • 50 g di farina integrale
  • 60 g di burro di soia fatto in casa ( in fondo all’articolo la mia ricetta) oppure burro di cacao ( io ho usato quello di cacao )
  • 60 g di latte di mandorle
  • 1 pizzico di cannella
  • qualche goccia di olio  di mandorle dolci

Procedimento Amaretti

  • Tritare fino a ridurle in farina finissima le mandorle con 50 gr. di eritritolo  a velo.
  • Versatela in una terrina assieme alle farine ,al restante eritritolo ridotto a velo, al burro di soia o di cacao sciolto a bagnomaria ,olio di mandorle dolci e alla cannella.
  • Mescolate bene aggiungendo il latte se l’impasto è troppo solido. 
  • Impastare delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Inumidire le mani e formare delle palline e schiacciatele leggermente

Cottura Amaretti

  • IN forno : posizionare le palline su una teglia rivestita di carta da forno e farle riposare per 30 minuti. Cospargere con una leggera spolverata di eritritolo a velo e cuocere in forno statico preriscaldato a 180°C per 20/25 minuti 
  • IN friggitrice ad aria : 150° per 20 minuti e 175° per 7/8 minuti.

Dopo la cottura , se volete spennellateli com un pò di olio di mandorle dolci, poi bisogna lasciarli raffreddare completamente, prima di gustarli.

CONSERVAZIONE

Potete conservare gli Amaretti per qualche giorno riponendoli in un barattolo di vetro o di latta o in un sacchetto di plastica per alimenti ,in un luogo fresco e asciutto.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog




BISCOTTI TIPO ZELTEN VEGAN E GLUTEN FREE IN FRIGGITRICE AD ARIA/DOLCE DI NATALE DEL SUDTIROL

🎁🌲IDEE PER NATALE 🥮

Lo Zelten è un tradizionale dolce Tirolese.

Esistono tante altre varianti, come lo Zelten di Bolzano o Zelten Trentino ad esempio, che invece assomiglia più ad una torta, ha una consistenza morbida .

In ogni variante, comunque, viene sempre decorato graziosamente con mandorle pelate canditi a riprodurre cuori piccoli fiori.

Io ho omesso le tipiche ciliegie candite che non avrei mai mangiato .

E’ un dolce simile ad un pane ricco di frutta secca e canditi.

Lo Zelten viene preparato soprattutto nel periodo natalizio.

Ne esistono molte varianti e, come tutte le ricette regionali, ognuna diversa a seconda della valle o della famiglia che tramanda la ricetta di generazione in generazione.

In questa ricetta li ho preparati in piccoli dolcetti, ideali da confezionare e regalare per Natale, nulla vieta però di preparare uno Zelten unico più grande.

La ricetta che oggi vi propongo è nata prendendo spunto dalle varie ricette di Zelten ,veganizzando il tutto , è naturalmente senza burro, con datteri al posto dei fichi e con sciroppo di acero , con farine senza glutine .

Come leganti , la farina di bucce di psillio e aquafaba MONTATA.

La tradizione vuole che lo zelten venga preparato in prossimità di Santa Lucia, il 13 dicembre, per poi essere mangiato a Natale

LA TRADIZIONE VUOLE CHE VADA GUSTATO DOPO 10 GIORNI DALLA SUA COTTURA , QUINDI È PERFETTO DA CONSUMARE PER LE FESTIVITÀ NATALIZIE !!!

L’autoproduzione per me ha molto a che vedere con la sostenibilità !!!

Più riusciamo a produrre con le nostre mani , meno spostamenti saranno necessari e meno imballaggi dovremo smaltire !!!

E forse a qualcuno sembrerà un discorso scontato , ma in periodi dell’anno come il Natale , il cui consumismo della nostra società vi travolge impetuoso , la scelta a volte di non comprare e regalare oggetti, o semplicemente di fare meno acquisti ma più oculati , diviene un gesto estremamente importante!!!

Quindi oggi , oltre a proporre una nuova ricetta , vi propongo anche l’idea per un regalo di Natale , con l’idea di mettere in tavola un’infornata di biscotti croccanti , che avvolgono la casa con il loro dolce profumo , da sgranocchiare con una tazza di tè caldo in un freddo pomeriggio invernale !!!

INGREDIENTI PER 25 biscotti

  • 70 GR DI UVETTA SULTANINA
  • 40 GR DI PINOLI
  • 40 GR DI MANDORLE PELATE ( ALCUNE DI QUESTE PER DECORARE)
  • 8/9 DATTERI
  • 150 GR DI FARINA DI RISO
  • 50 GR DI FARINA DI LUPINI
  • 15 g farina di bucce di psillio
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 2 CUCCHIAI DI SCIROPPO DI ACERO ( O ANCHE AGAVE)
  • 80 GR DI OLIO EVO
  • 1 MELA
  • 100 ML DI LATTE DI RISO
  • 3 CUCCHIAI DI LIMONCELLO
  • 50 ml vino bianco
  • 1 cucchiaino di cannella
  • cucchiaino di semi di cumino

PROCEDIMENTO

  • Per prima cosa  frullate la mela con il latte di riso fino ad ottenere una crema.
  • Tagliate i datteri a pezzettini , aggiungere gli acini di uvetta sultanina e tritate parte delle mandorle e aggiungeteli al frullato di mela e latte di riso in una ciotola insieme ai pinoli e bagnate tutto con il limoncello ed il vino bianco.
  • Aggiungete l’olio al composto di frutta secca , datteri e mela .
  • Aggiungete lo sciroppo di agave o acero ,la noce moscata, le farine, lo psillio,i semi di cumino ed il lievito.
  • Versate il composto in una teglia rettangolare o semplicemente in un piano di lavoro riscoperto da carta forno , livellando bene , e creando con delle formine i vostri biscotti preferiti.
  • Distribuite in superficie le mandorle sgusciate ed i pinoli.
  • Spennellate con un filo di sciroppo di agave o acero .

COTTURA

  • IN FORNO : Infornate a 190° per 15/20 minuti
  • In FRIGGITRICE AD ARIA : 165° per 7 minuti nel cestello ricoperto da carta forno, dopodiché girarli e cuocerli per altri 2/3 minuti.
  • PUOI NATURALMENTE FARE UN UNICO ZELTEN : Trasferisci il composto nella tortiera e cuoci in forno a 160 °C per circa 45 minuti. Lascia raffreddare su una gratella

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!




BISCOTTI SPEZIATI ALLE MANDORLE E FIOCCHI DI AVENA, senza farine

Stasera dopo cena avevo voglia di biscotti, e quindi mi sono fatto largo nella mia dispensa sempre fornitissima di tutto ,ho riordinato le idee e ho creato questi biscottini.

I biscottini speziati alle mandorle e fiocchi di avena sono dolcetti molto simili a degli amaretti morbidi.

Sono perfetti da gustare per accompagnare una cioccolata calda o una tisana e sono realizzati senza farina ,senza grassi e senza zucchero.

Il loro profumo speziato di cannella, noce moscata e zenzero e le mandorle impreziosiscono le note intense del succo di limone.

Una dolcezza tutta da scoprire, per dei biscottini tutti da scoprire e…da regalare!

Ingredienti

120 g di mandorle
80 g di fiocchi di avena 1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino semi di vaniglia in bacca
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata
macinata. 40 g di uvetta,
50 g di datteri, 1 cucchiaino di pinoli
Succo di 1/2 limone
scorzetta di limone non trattata,
1 pizzico di sale rosa dell’Himalaya

PROCEDIMENTO

  1. Tritate gli ingredienti secchi: mandorle, avena, zenzero,vaniglia,noce moscata, cannella pinoli e il sale.
  2. Frullate l’uvetta e i datteri con il succo di limone e la scorzetta finché non otterrete una crema liscia.
  3. Unite la crema alle noci speziate fino ad ottenere un impasto compatto (solo se
    fosse necessario aggiungete pochissima
    acqua).
  4. Formare con le mani i biscotti,usando anche delle formine.

COTTURA

  • Se desiderate dei biscotti completamente “crudisti ” essiccate per 18 ore in essiccatore a 42°
  • Per una cottura più veloce: in friggitrice ad aria per 10 minuti a 170°, girandoli a metà cottura.
  • Invece in forno tradizionale ststico per 30 minuti a 130°

A cottura ultimata potete spolverizzarli di cannella e servirli 🌹

Se ti è piaciuta questa ricetta metti un #like e commenta sotto l’articolo !!!




Biscotti “Digestive” all’avena VEGAN

Oggi torno a parlare di biscotti !

Fare i biscotti è una cosa che mi rilassa un sacco, non serve pianificare nulla, in casa ci sono praticamente sempre gli ingredienti necessari a impastare qualche biscottino al volo !

Questi biscotti sono nati dal tentativo di riprodurre i famosi Digestive –

Biscotti semidolci originari del Regno Unito.

Ho cercato varie ricette in rete e più o meno davano tutte le stesse indicazioni!

Io ho voluto stravolgere un po’ le cose COME AL SOLITO 🤣: ho inserito anche la farina di kamut di cui adoro la resa in fatto a croccantezza, ho preferito usare SCIROPPO DI AGAVE e ho sostituito L’OLIO O BURRO VEG CON L’AVOCADO, per renderli ANCHE più leggeri .

Alla fine ho sfornato dei biscotti semplici, sostanziosi e friabili !

INGREDIENTI PER 20 BISCOTTI

  • 125 grammi farina di avena integrale
  • 60 grammi farina di kamut
  • 60 grammi farina integrale
  • 9 grammi lievito per dolci
  • 30 grammi di fiocchi di avena
  • 70 grammi sciroppo di agave
  • 85 grammi avocado frullato ( al posto di olio e burro)
  • 100 ml di latte vegetale (io usato avena, alla fine dell’articolo troverete la mia ricetta del latte di avena e soia )
  • 1 pizzico di sale ROSA DELL’HIMALAYA

PROCEDIMENTO

  1. Mescolate le farine ,i fiocchi con il lievito e il sale.
  2. Aggiungete avocado frullato insieme al latte vegetale e sciroppo di agave e amalgamate il composto fino a formare un panetto; fatelo riposare in frigo per mezz’ora avvolto nella pellicola.
  3. Stendete la pasta tra due fogli di carta forno aiutandovi con una spolverata abbondante di farina; ritagliate i biscotti con un coppapasta o un bicchiere

COTTURA

IN FORNO

  1. metteteli su una teglia rivestita di carta forno o sul tappetino in silicone.
  2. Cuocete i biscotti a 180° per circa 15 minuti.

IN FRIGGITRICE AD ARIA

  • Mettete sul cestello un foglio di carta forno
  • Quindi, adagiate i biscotti sulla carta forno e cuocete a 160° per 11 / 12 minuti girandoli a metà cottura. Controllate i biscotti in cottura in quanto, a seconda della dimensione e spessore, i tempi potrebbero variare di 1-2 minuti in più o in meno.

Se ti è piaciuta questa ricetta metti un #like e commenta sotto l’articolo !!!

https://viaggieassaggifelici.blog/2020/11/24/latte-di-avena/

https://viaggieassaggifelici.blog/2020/11/23/latte-di-soia/

ACQUISTA I PRODOTTI CIBOCRUDO IN COLLABORAZIONE CON VIAGGI&ASSAGGIFELICI

Io utilizzo questi prodotti di CIBOCRUDO, che se ti va puoi acquistare direttamente cliccando sul link, Al tuo primo ordine avrai € 5 di sconto inserendo il mio codice personale 509FM nel campo dei coupon alla fine dell’ordine prima del pagamento :

CIBO CRUDO

https://www.cibocrudo.com/dolcificanti-naturali/sciroppo-dagave-dolcificante?ricerca=sciropp

https://www.cibocrudo.com/sali-integrali/sale-rosa-dellhimalaya-integrale?ricerca=sale