TORTA LAMINGTON AUSTRALIANA : TORTA MARGHERITA FARCITA CIN CREMA PASTICCERA E CONFETTURA DI LAMPONI ,RICOPERTA DA GLASSA AL CIOCCOLATO E COCCO RAPÈ

Condividi dove desideri !
image_pdfApri come Pdfimage_printStampa

1° DESSERT DEL MENÙ VEGAN DELLE FESTE PASQUALI 2022 DI Viaggi&AssaggiFelici

https://viaggieassaggifelici.blog/2022/04/06/crea-il-tuo-menu-vegan-delle-feste-pasquali-con-le-ricette-di-viaggiassaggifelici/

I LAMINGTON sono dolcetti dall’impasto simile a un torta margherita leggera, arricchiti di confettura di lamponi e ricoperti di cocco e cioccolato e sono oggi il dolce nazionale australiano (si festeggia la loro giornata il 21 luglio), e sono molto diffusi anche in Sudafrica con diverse varianti ( in alcuni casi per esempio vengono farciti con creme più simili alla nostra crema pasticcera) .

La mia TORTA LAMINGTON è una leggera rivisitazione dei più classici Lamington, In questa versione ho voluto aggiungere oltre alla marmellata di lamponi anche la crema chantilly , per rendere questo dolce ancora più umido e goloso e come base un impasto TORTA MARGHERITA.

 Ingredienti

Per il pan di spagna/torta margherita per uno stampo da 18/20 cm

  • 200 gr. di farina 0
  • 190 gr. di zucchero di canna
  • 50 gr. di fecola di patate
  • 180 ml di latte di riso o avena
  • 60 ml di olio di semi di mais o riso
  • 1 bustina di lievito per dolci con cremor tartaro
  • 2 cucchiaini di vaniglia in polvere
  • La scorza di 1 limone
  • 1 pizzico di zafferano o curcuma
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 CUCCHIAINO DI ACETO DI MELE
€ 1,29 ACQUISTALO QUI 👉 https://amzn.to/34RtnA9

Per la farcitura:

  • 200 g di confettura ai lamponi
  • 300 g di crema chantilly

Per la confettura di lamponi per 500 gr

  • 500 gr di lamponi
  • 325 gr di eritritolo a velo
  • 1/2 di limone (la scorza grattugiata)

Per la crema chantilly ( raddoppia le dosi per farcire una torta più grande)

  •  bevanda di soia – 250 ml
  • amido di mais – 1 cucchiaio
  • 1 bacca di vaniglia ( oppure vanillina – 1 bustina)
  • scorza grattugiata di 1/2 limone bio
  • eritritolo a velo – 2 cucchiai (assaggiate e regolatevi in base al gusto, potete anche aumentare la dose a piacimento)
  • curcuma o zafferano 1 pizzico
  • panna vegetale da montare – 150 g circa ( vedi la mia ricetta sotto)

Per la copertura:

  • succo di arancia
  • panna montata
  • glassa al cioccolato
  • cocco grattugiato

Per la glassa al cioccolato

  • 100 gr di cioccolato fondente ( ho usato un cioccolato già dolcificato con maltitolo, altrimenti dolcificate a piacere)
  • 1 noce di olio di cocco
  • 70 gr di panna montata di soia ( vedi la mia ricetta sotto)oppure 70 ml di latte vegetale

Procedimento

  • PER TORTA MARGHERITA  : Mescoliamo la farina con la fecola di patata e l’eritritolo, aggiungiamo il latte di riso o avena, continuando a mescolare con una frusta da cucina. Uniamo il lievito per dolci, la vaniglia, grattugiamo la scorza di un limone, l’olio di semi di mais o riso, ed infine la curcuma o zafferano che colorerà di giallo il nostro impasto.Aggiungiamo l’aceto di mele ( aiuterà la lievitazione).Aggiungere all’impasto, immediatamente prima di infornare, la punta di un cucchiaino di bicarbonato insieme a un cucchiaio di aceto di mele aiuterà il nostro dolce a diventare alto e soffice.Inforniamo :Foderate il fondo e i bordi di una tortiera di carta forno e versatevi l’impasto, livellandolo bene con la spatola. FORNO:Infornatela in forno statico preriscaldato a 180°C per 60-65 minuti o fino a che sarà dorato e perfettamente cotto all’interno. FRIGGITRICE AD ARIA :175 ° per 25 minuti e 160° per 15 minuti ( comunque minimo 40 minuti, fate sempre la prova stuzzicadenti) Una volta pronta sfornate la vostra torta margherita e lasciatela raffreddare completamente prima di farcirla.Facciamo sempre la prova dello stuzzicadenti .La vostra torta margherita è pronta , lasciatela raffreddare completamente prima di farcirla.
  • PER la confettura di lamponi :iniziate a lavare bene ma con delicatezza questi frutti di bosco, lasciateli poi sgocciolare in un colino a maglie strette ed infine raccoglieteli in una terrina. Spremete il succo del limone e setacciatelo ed irrorate con questo i lamponi, aggiungete l’eritritolo ridotto a velo e mescolate bene. Coprite con la pellicola per alimenti e lasciate macerare i frutti per almeno 2-3 ore in frigorifero (meglio ancora se tutta la notte).Trascorso questo tempo trasferite il composto in una pentola dal forno alto (sono le migliori per sostenere le cotture prolungate) e mettetela sul fuoco. Avviate la cottura della marmellata e schiumatela non appena sarà necessario. La confettura in genere deve cuocere per circa 50-60 minuti, a fuoco medio, mescolandola ogni tanto.Passate la confettura al setaccio, utilizzate un setaccio a maglie strette per eliminare tutti i semini, o al passaverdure per toglierne solo la maggior parte. Procedete subito ad invasare la marmellata, quando questa è ancora bollente, diversamente, se si è raffreddata, rimettetela un po’ sul fuoco, per riportarla a temperatura. Riempite dei vasetti sterilizzati, chiudeteli con i loro sigilli e metteteli a testa in giù a raffreddare, per creare il sottovuoto.
  • Per la crema Chantilly :Fate scaldare a fuoco lento il latte di soia in un pentolino e, a pioggia, aggiungete l’amido di mais poco per volta, continuando a mescolare con una frusta per evitare che si formino i grumi. Potete aggiungere della farina per far addensare ulteriormente la crema (tenete conto che si solidificherà completamente solo quando ben fredda, perciò non abbiate timore se vi sembra ancora troppo liquida mentre è ancora nel pentolino).A questo punto, mentre continuate a mescolare a fuoco lento, aggiungete la bustina di vanillina o meglio la bacca di vaniglia, la scorza del limone , il dolcificante e un pizzico di curcuma o zafferano per colorare la crema. Ci vorrà un po’ di tempo per far sì che la crema cominci a bollire, da quel momento fate passare ancora circa 3 minuti, continuando sempre a mescolare per evitare che si attacchi sul fondo.Una volta pronta toglietela dal fuoco, versatela in un altro contenitore e lasciatela raffreddare completamente, coprendola con una pellicola direttamente a contatto, per evitare la formazione della “crosticina” sulla superficie.Nel frattempo, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico montate molto bene la panna vegetale in una ciotola e mettetela in frigorifero. Quando la crema pasticcera sarà ben fredda, incorporatevi la panna vegetale, fino a ottenere una crema omogenea.
  • Prepara la glassa di copertura al cacao :Sciogli a bagnomaria il cioccolato , aggiungi olio di cocco e panna montata; oppure riscalda il latte vegetale Pezzetta all’interno cioccolato fondente mescola con una frusta a mano e unisci l’olio di cocco per renderla più lucida
  • Assembliamo la torta :Taglia la torta a metà, in modo da ottenere due dischi dello stesso spessore, bagnali entrambi con succo di arancia, quindi spalma i due lati tagliati, uno con la marmellata di lamponi, uno con la crema chantilly, quindi riposiziona i due dischi uno sull’altro, con le due farciture a contatto.Sulla parte superiore spalma un pò di panna montata.
  • Aiutandoti con un cucchiaio versa la glassa al cacao sul dolce, avendo cura di ricoprirlo uniformemente, poi spolverizza la tua Torta Lamington con un po’ di cocco secco grattugiato e magari qualche lampone fresco e metti a riposare il dolce in frigo prima di tagliarlo a fette e servirlo in tavola.

Se ti è piaciuta questa ricetta e/o la riprodurrai ,fammelo sapere con un #like o un commento qui sotto l’articolo e nel mio gruppo facebook !!!

Condividila sui social usando i tasti in cima e in fondo all’articolo oppure lasciami un commento! Per te è un clic, per me una grandissima soddisfazione!

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI AL MIO GRUPPO FACEBOOK !!!

Se vi va di seguire le altre mie ricette dolci e salate o pubblicare le vostre potete iscrivervi anche a :
👉alle newsletter di questo blog
https://page.co/PD3nai
🌱mio gruppo Facebook Viaggi&AssaggiFelici
facebook.com/groups/viaggieassaggifelici.blog
 ☘seguirmi su Pinterest 
http://www.pinterest.com/viaggieassaggifeliciblog

🥄HAI RIPRODOTTO QUESTA RICETTA?

Taggami su @Viaggi&AssaggiFelici e metti il tag #viaggieassaggifelici

 Non vedo l’ora di vedere com’è venuto il tuo piatto

image_pdfApri come Pdfimage_printStampa
Vota Questa Ricetta/Articolo

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.